21°

32°

formula uno

Ferrari, perché la monoposto migliore non ha vinto

Ferrari, perché la monoposto migliore non ha vinto
Ricevi gratis le news
0

Tema: come avere la miglior monoposto e sprecare il risultato. Svolgimento della Ferrari: fare una strategia conservativa e con marcamento a uomo (quello sbagliato, Bottas) e poi finire nelle peste degli incidenti di gara. Succede, le corse sono così e basta poco per rovinare una impresa alla portata di mano. In Cina la Ferrari aveva una gran macchina ma non è riuscita a concretizzare una vittoria che era alla sua portata. Intanto c'è da capire perché Vettel sia stato così aggressivo su Raikkonen in partenza. La sua manovra ha ricordato Mansell che ha stretto Prost contro il muro nel 1990, ma all'epoca, con Alain in lotta per il mondiale, si sapeva che Nigel avrebbe lasciato la squadra l'anno dopo e quindi la ripicca ci stava. Ma Vettel perché? Forse che Kimi sia in uscita e quindi sa che sul suo aiuto più di tanto non può contare? O l'accordo era che chi era in testa poi ci restava? Più probabile questa di ipotesi, anche se Raikkonen per non toccare il compagno di squadra alla prima curva ha perso posizioni ed è finito indietro restando invischiato nel gruppo. Quando poi c'è stata la possibilità della safety car Raikkonen ha chiesto di rientrare, perché aveva capito che con le soft poteva giocarsela, ma il team gli ha detto di no. Perché sapeva che con le medie più fresche Kimi poteva giocarsela sul finale. Senza capire però che le Red Bull avevano azzeccato la scelta rischiosa. Infatti per vincere dovevano giocarsi il jolly e ci sono riusciti. Anche se la gara di Vettel è stata rovinata dalla manovra di Verstappen, che ha sbagliato e una volta tanto si è scusato, è anche vero che Sebastian ha mostrato poi che a inseguire non riusciva a tenere il ritmo di Bottas, che qualcosa nella sua testa si è incrinato. Perché quando Vettel è davanti non lo fermi più, quando è dietro e deve soffrire mostra dei limiti. In Cina ci si è messo Verstappen che lo ha centrato. Visti i tempi segnati dopo probabile che la Ferrari fosse danneggiata molto, anche se a prima vista sembrava solo una toccata al fondo della fiancata destra. Se è Vettel ad aver mollato psicologicamente, ci sta. Basti dire che con Alonso si è fatto portare fuori in curva pur avendo il vantaggio della traiettoria interna (di solito chi è esterno finisce fuori, qua no...), ma è anche sintomatico vedere che appena il fondo è danneggiato, la Ferrari ha perso il ritmo, come dire che a livello aerodinamico è lì che devono concentrarsi le attenzioni dei rivali. Comunque, poco male. La classifica premia ancora Vettel e nel mondiale costruttori è lì con la Mercedes che se la gioca. Una gara storta ci può stare, il mondiale è lungo e quello che conta è che su tre piste diverse la Ferrari è sempre stata grande protagonista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen

CINEMA

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen Video

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

Sale e grassi: l'Onu dichiara "guerra" al Parmigiano. Poi la marcia indietro: "Solo una dichiarazione politica"

24commenti

parma

Portata con l'inganno in Italia e costretta a prostituirsi: minorenne salvata dai vigili

2commenti

12 tg parma

Migranti, la nuova mappa dell'accoglienza Video

anteprima gazzetta

Parma e caso sms, il verdetto potrebbe arrivare venerdì Video

CALCIO

L'amministratore delegato del Parma Luca Carra: "Siamo fiduciosi e lavoriamo per la serie A" Video

Ecco l'intervista del 12 Tg Parma

Processo sms

La Procura picchia duro

15commenti

12Tg Parma

Ozono estivo, a Parma già 29 sforamenti Video

VIABILITA'

Lavori in corso: code sulla via Emilia a Parola. Problemi anche in tangenziale a Parma

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

5commenti

PARMA

"Sì al divertimento sicuro": l'alcoltest davanti a locali e ingressi di feste Video

Ecco il calendario delle uscite dal 20 luglio in poi

BORGOTARO

Si sente male dopo la puntura di un calabrone: paura per una 55enne

Soragna

E' morto il professor Demaldè, una vita per i campi e per l'Università

Funerale

A Collecchio l'ultimo saluto a Filippo, morto a 32 anni nell'incidente di Stradella

gazzareporter

Parco di via XXIV Maggio, i vandali spezzano i nuovi alberi Foto

mobilità

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

1commento

scuola

Via libera al trasferimento di 4 presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

4commenti

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Francia

Un collaboratore di Macron ha picchiato i manifestanti. E' bufera

PIACENZA

Cade da cavallo e batte la testa, grave un 72enne. Ricoverato al Maggiore

SPORT

ciclismo

Tour: Thomas vince l'11ª tappa ed è la nuova maglia gialla

EDITORIALE

Va in scena «Il processo» di Kafka

SOCIETA'

curiosità

Spopola sul web il primo robot in cerca di un'anima

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, indagato l'attore Marco Paolini

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani