21°

31°

Formula 1

Vincere a casa di Hamilton vale doppio per le Ferrari

Il commento di Paolo Ciccarone

F1: Silverstone
Ricevi gratis le news
0

Vincere a casa loro vale doppio. Lo ha ribadito via radio Sebastian Vettel, dopo aver tagliato il traguardo del GP d'Inghilterra vincendo la quarta gara della stagione. Battere la Mercedes ed Hamilton sulla loro pista, ha un valore inestimabile. Per vari motivi. Il primo, se vai bene a Silverstone, allora hai la macchina che va bene dappertutto e quindi le prossime gare per la Ferrari potrebbero essere davvero interessanti, anche se uno degli ingegneri di pista ha subito messo le mani avanti: "Sembra facile, ma vi garantisco che non lo è stata affatto".

E in questa vittoria c'è anche un pezzo di Parma, con l'ingegner Fraboni, responsabile dei motori Ferrari in pista, perché oltre alla vettura che ha dominato, ci sono anche i propulsori della rossa che convincono, sulla Haas, con Magnussen ancora a punti (la nona volta di fila!) e sette giorni fa con 6 motori nei primi dieci: "Calma, il nostro è un lavoro di gruppo, se da fuori sembra tutto facile, vi garantisco che non lo è affatto, ci sono studi, sacrifici, lavoro di tutti, ma vincere così è una bella soddisfazione".

Vincere a Silverstone ha quindi valenza tecnica, ma anche morale e psicologica. Perché se Hamilton sabato ha fatto la pole inventandosi un giro folle, in gara ha sbagliato la partenza, è finito fuori dopo essere stato toccato da Raikkonen ed è risalito al secondo posto grazie alle due safety car e a Bottas che, senza gomme sul finire, ha ceduto sia al compagno di squadra sia a Raikkonen risalito in terza posizione. Ebbene, sulla pista alla quale Hamilton tiene maggiormente dal punto di vista emotivo e affettivo, essere battuto non solo per aver sbagliato la partenza ma proprio perché la Mercedes era inferiore, è una batosta che un animo sensibile come il suo faticherà a metabolizzare. E questo gioca a vantaggio della Ferrari e di Vettel che fra 2 settimane in Germania potranno ribadire quanto visto a Silverstone viste le caratteristiche del tracciato.

Su una pista completa come quella inglese avere una Ferrari bilanciata (e lo si era visto anche in Austria col consumo delle gomme), veloce sul dritto e in curva, capace di tenere testa a una Mercedes che ha ancora qualche cavallo in più ma difetta di bilanciamento, è una buona notizia per il futuro del campionato. Con in più l'aggiunta della Red Bull. Infatti a Budapest Verstappen (ritirato per problema tecnico) e Ricciardo potranno inserirsi nella lotta al vertice, se in Germania la Ferrari fa ancora il pieno di punti, avere un terzo incomodo stando davanti è importante. Perché a Spa Mercedes ed Hamilton possono giocarsela ma la Ferrari non è lontana. Monza e Singapore potrebbero ridare alla rossa quello che è mancato l'anno scorso. E quindi il mondiale prendere una piega ben precisa. Questione di tempo, ma sulla pista in cui tutto è cominciato il 13 maggio 1950, con l'inno di Mameli dopo la vittoria di Fangio su Alfa Romeo (anche se all'epoca l'inno del costruttore non c'era ma ci piace pensare sia esistito) 68 anni dopo una vettura rossa torna a vincere sul circuito impregnato di storia e tradizione come quello di Silverstone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

piacenza

Tragico schianto con un tir per il trasporto animali, muore un 56enne. Bovini in fuga in autostrada

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita