-1°

Sport

Obi e Obiora, un patrimonio da far crescere

Obi e Obiora, un patrimonio da far crescere
Ricevi gratis le news
5

Paolo Grossi
In questo periodo impazzano le più fantasiose voci di mercato e i tifosi sognano, facendosi cullare dall'eco di nomi più o meno famosi. In questo modo perdono di vista a volte possibili «colpi» molto più a portata di mano. Il Parma per esempio ha in compartecipazione con l'Inter il cartellino dei due centrocampisti nigeriani Joel Obi e Nwankwo Obiora. Si tratta di ragazzi del 1991. Il secondo ha passato a Parma il girone di ritorno, giocando pochissimo, è vero, perché ha avuto problemini fisici mentre la squadra era in grande difficoltà e non poteva permettersi il lusso di lanciare giovani. A salvezza acquisita infatti Colomba è riuscito a mandarlo in campo due volte. Joel Obi invece da Parma ci è proprio partito se è vero che è un frutto del vivaio del Castello di Montechiarugolo. Parma e Inter ci hanno creduto e il ragazzo, in maglia nerazzurra,  aveva anche debuttato in Champions League sotto la gestione-Benitez, dopo aver conquistato parecchi trofei e consensi con la Primavera. Con Leonardo invece non ha più visto il campo e questo ha convinto il club nerazzurro che forse sarebbe meglio mandare anche lui al Parma. Ora è chiaro che una squadra provinciale che deve salvarsi difficilmente potrà affidare due delle posizioni del centrocampo a dei ventenni. Non siamo all'Arsenal. Purtroppo, verrebbe da dire. Anche perchè i due ragazzi sono già nel giro della nazionale nigeriana, e questo consente loro di fare preziose esperienze internazionali. Obi ha giocato titolare, a fianco del quasi omonimo e più famoso Obi Mikel del Chelsea, sia nel  recente 4-1 in amichevole sull'Argentina sia nel 2-2 in trasferta in Etiopia in un match di Coppa d'Africa. Sono prospetti dal fisico notevole. Obiora era nato difensore centrale, ed è più portato all'interdizione. Insomma, potrebbero anche giocare assieme. A Udine Asamoah, oggi fondamentale per Guidolin, arrivò nel 2008 a vent'anni. Nella prima stagione mise assieme 20 presenze, nella seconda 25, in quest'ultima 38. Ecco, al di la delle possibili analogie tecniche, quello potrebbe essere un auspicabile modello di riferimento. Con questi ragazzi il Parma potrebbe scoprire nei cassetti di casa un tesoro che all'esterno forse pochi immaginavano.
Resta poi il resto del mercato, con le compartecipazioni da risolvere o, in alcuni casi, rinnovare entro fine mese e i colpi in entrata e in uscita da preparare con cura e discrezione.
Ieri, contattato dal  portale cittaceleste.it circa il possibile interesse della Lazio per Dzemaili  e Zaccardo,  Franco Colomba ha detto che «Zaccardo è un giocatore molto importante per noi, ha un ruolo positivo per tutta la squadra, Dzemaili è un nazionale ed un perno del nostro centrocampo. Certamente non mi fanno piacere le voci che riguardano la loro cessione. Sono da Lazio? Certo, senza ombra di dubbio». Sul possibile interesse del Parma per Sergio Floccari  invece il tecnico gialloblù ha ammesso che «è un calciatore importante che potrebbe farmi molto comodo». Affermazione che può essere letta come un bell'indizio.
Intanto, parlando a Radio Crc, l'ad Pietro Leonardi ha ammesso tra le righe che il Napoli si è fatto sotto, sia pur ancora alla lontana, per Dzemaili: «Il Parma non ha nessuna frenesia, abbiamo pianificato e programmato il nostro futuro. Abbiamo un gruppo valido e se qualche calciatore volesse andar via, valuteremo l'offerta e se sarà vantaggiosa decideremo per il meglio. Il Napoli mi ha fatto qualche domanda su Dzemaili, ma il Parma non ha bisogno di svendere. Dzemaili è un calciatore di prima fascia, Bigon (il diesse partenopeo ndr) è un valido professionista, parlo spesso con lui però non si parla solo di Dzemaili». Oltre al giovane argentino Fideleff il Parma pensa a un rinforzo esperto in difesa, specie se partirà Paci. I nomi gettonati in queste ore sono Domizzi dell'Udinese, a lungo trattato un anno fa, e il doriano Gastaldello.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    11 Giugno @ 18.05

    fermo un pò. Tony Calvo ha giocato solo una partita perchè dal momento dell'acquisto è stato infortunato... in quell'unica partita ha saltato sistematicamente l'avversario pur non avendo nelle gambe in 90 minuti... quindi prima di sparare a zero su un giocatore impara a contestualizzare. Credo che quest'anno la squadra fosse più forte del miracolo guidolinaiano.. credo oltretutto che l'errore sia stato prendere Marino che già di disastri ne aveva fatti a Catania... Se Giovinco non resta sarebbe grave..ad Amauri possiamo solo dire grazie per i 3 mesi in gialloblu e le doppiette che sono valse la salvezz ma di certo non si può sperare che un calciatore del genere resti in provincia... se le aspettative di Ghirardi affidando il mercato a Leonardi fossero state quelle di bissare la realtà friulana... allora tanto di cappello in 5 anni hanno i migliori bilanci della seria A e i preliminari di Champions...

    Rispondi

  • Chiesa20

    09 Giugno @ 22.45

    Acqua, acqua...è un bomber di fama mondiale...

    Rispondi

  • CLAUDIO

    09 Giugno @ 20.48

    Dopo TONY detto il CALVO,abbiamo anche JOSE' detto il Polacco.So che il Parma e' in trattative anche con un attaccante cileno MAXIMO detto il CIECO,soprannome datogli dai tifosi in quanto non vede mai la porta.E' a parametro zero.Si candida come terza punta dietro Tony detto il Calvo,e dietro Jose' detto il POLACCO

    Rispondi

  • PASQUALE

    09 Giugno @ 18.30

    CONSIDERANDO CHE IL PARMA DI GHIRARDI AVRA' OGNI ANNO L'OBIETTIVO DI SALVARSI, NIENTE DI PIU'...EVITATE VOLI PINDARICI...., E' PROBABILE CHE ALMENO 2 DEI MIGLIORI IN ROSA VENGANO CEDUTI..... !!!DISPIACE PER COLOMBA CHE DEVE RISPONDERE OGNI GIORNO A DOMANDE SU DZEMAILI ED E' PALESEMENTE IN DIFFICOLTA',QUANDO DICE CHE LO VORREBBE TRATTENERE PERCHE' FONDAMENTALE MA LA SOCIETA' DEVE DECIDERE.....PENSERA' :MA PERCHE' NON HO MAI AVUTO UNA SQUADRA AMBIZIOSA? !! ENTRO IL 31 AGOSTO I GIOCATORI CEDUTI SARANNO SICURAMENTE: ZACCARDO (PER UNA CIFRA SUI 4 MILIONI) DZEMAILI (SUI 9-10), BOJINOV(ALL'ESTERO SUI 4-4,5 O IN ITALIA PRESTITO CON DIRITTO DI RISCATTO) ! PER QUANTO RIGUARDA GALLOPPA,VERRA' CEDUTO L'ANNO PROSSIMO,PERCHE' VOGLIONO FARLO GIOCARE PER VALORIZZARLO..... GIOVINCO VERRA' TRATTENUTO, A MENO CHE NON ARRIVI UN'OFFERTA DI ALMENO 7,5 PER LA META'!! DAL MERCATO ARRIVERANNO COMPLESSIVAMENTE ALMENO UNA CIFRA CHE OSCILLA TRA I 15 E I 18 MILIONI (SALVO ULTERIORI CESSIONI), DEI QUALI VERRANNO INVESTITI CIRCA 10, MAX 12.....! I INOLTRE GHIRARDI DIRA' CHE SI ASPETTAVA PIU' ABBONAMENTI, CHE RISULTERANNO IN CALO (CI SARANNO CIRCA 10 MILA ABBONATI)....E SI LAMENTERA' DELLO SCARSO CONTRIBUTO DI SPONSOR !! IN ENTRATA ARRIVERA' PROBABILMENTE ALMIRON ( 30 ANNI ED ULTIMA STAGIONE DELUDENTE E PIENA DI INFORTUNI)... SI CERCA FLOCCARI ( SEGNA POCHISSIMO), PER SOSTITUIRE AMAURI ( INDECENTE IL CONFRONTO)... FORSE GASTALDELLO O MASIELLO(MA IL GENOA SEMBRA OFFRA DI PIU') ...SICURAMENTE ALMENO UN PAIO DI SUDAMERICANI !!!PROBABILMENTE ARRIVERA' QUALCHE SCARTO DI ALTRE SQUADRE,CHE CI VORRANNO FAR PASSARE COME UN GRANDE ACQUISTO ( E AL MOMENTO DELL'ANNUNCIO VERRA' PRESENTATO COME IL REGALO DI GHIRARDI , CHE VORRA' PERCIO' PIU' ABBONAMENTI)!!! DA QUEST'ANNO IL BILANCIO E' A POSTO, QUINDI DOVREMMO ASPETTARCI DI VEDERE REINVESTITI ALMENO TUTTI I SOLDI INCASSATI....MA NON SARA' COSI'..... IN MAX DUE ANNI IL PARMA AVRA' UTILI IN BILANCIO...OSSIA GHIRARDI NON DOVRA' METTERCI PIU' UN EURO....CIOE' LO FARA' GRATIS,SARA' IL SUO PASSATEMPO CHE GLI PERMETTERA' DI AVERE PUBBLICITA' PER LE SUE AZIENDE...L'INGAGGIO DI LEONARDI AVEVA QUESTO SCOPO..IL VOLER RICREARE LA GESTIONE AZIENDALE DEI POZZO....!! VI HO ANTICIPATO TUTTO IL FUTURO!!! BASTA NON ILLUDERSI,ABBASSATE LE ASPETTATIVE PER RIDURRE LE DELUSIONI!! TANTO CI SARANNO 10 SQUADRE PIU' FORTI!! GHIRARDI PUO' PUNTARE SOLO ALLA SALVEZZA..NON LO VEDO AMBIZIOSO E NON HA POTENZIALITA' PER FARE DI PIU'... (NON NE FACCIO UNA COLPA...LUI QUELLO HA.... E' SOLO UN DATO DI FATTO PER DISILLUDERE QUALCHE SOGNATORE!!)

    Rispondi

  • Chiesa20

    09 Giugno @ 17.41

    Notizia di mercato fresca fresca: il parma sarebbe molto vicino ad assicurarsi le prestazioni sportive di un importante bomber sudamericano che si candiderebbe al ruolo di prima punta titolare per l'anno prossimo; ne è trapelato soltanto il soprannome: El Polaco. La caccia alla sua vera identità è aperta...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

LUTTO

Maria Gorreri, stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

anteprima gazzetta

Inquinamento: "Non solo auto, ma uno stile di vita non più sostenibile"

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

POLITICA

Di Maio: "Lino Banfi nominato nella commissione Unesco". L'ironia di Salvini

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»