20°

serie C

In campo con solo 7 ragazzini, numeri con lo scotch e senza allenatore: il Pro Piacenza perde 20-0

In campo con 7 ragazzini, numeri con lo scotch e senza allenatore: il Pro Piacenza perde 20-0
Ricevi gratis le news
2

 Una squadra con soli sette giocatori, tutti "baby", senza allenatore in panchina e col massaggiatore entrato a sua volta brevemente in campo per dare un cambio. Risultato finale: 20-0. Non è una divertente sfida di dopolavoro, ma una triste giornata nella serie C italiana.
Così il Pro Piacenza si è presentato a Cuneo per una partita della 27/a giornata del campionato di serie C, girone A, uscendo sconfitto 20-0. Era la sola formazione che poteva essere schierata, visto che per il mancato pagamenti da mesi degli stipendi il Pro Piacenza non ha più giocatori nè staff tecnico: la società in crisi finanziaria le sta provando tutte pur di evitare l’esclusione dal campionato, come capitato pochi giorni fa al Matera, nel girone C della stessa categoria. Così dopo tre sconfitte a tavolino per rinuncia si è presentata a Cuneo col numero minimo di ragazzi da schierare. Scelta che fa infuriare il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, che commenta: «Quanto accaduto a Cuneo è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti. Questa sarà l’ultima farsa».
Il club emiliano non si era presentato nelle ultime tre partite e, se avesse mancato anche questo appuntamento, avrebbe affrontato l’invitabile esclusione dal campionato, che scatta alla quarta rinuncia: così ha portato a Cuneo solo otto giocatori, tutti ragazzini, schierandone sette, il numero minimo utile a far cominciare la partita ma con una panchina praticamente vuota, senza guida tecnica e con una sola riserva. Gravina annuncia a questo punto un intervento della Figc: «In questa situazione surreale, la Federcalcio aveva il dovere di far rispettare tutte le regole ed ha esercitato questo ruolo - ha sottolineato -. La nostra responsabilità è tutelare la passione dei tifosi, gli imprenditori sani e la credibilità dei nostri campionati: quella cui abbiamo assistito, nostro malgrado, sarà comunque l’ultima farsa», ha ribadito.
Il 23 gennaio era stato deciso di rinviare tutte le gare del Pro Piacenza per approfondire la situazione del club, ma il 14 febbraio le partite sono state di nuovo programmate dalla Lega Pro su disposizione dello stesso Gravina, «al fine di evitare gravi pregiudizi alle altre società e all’intero campionato» per la mancata disputa delle gare. Il caso odierno porterà ad accertamenti sul tesseramento degli atleti in campo e in generale sul rispetto dei regolamenti sportivi dal parte dei dirigenti. Il presidente, Maurizio Pannella, è intanto sotto indagine da parte della Procura di Piacenza per truffa, appropriazione indebita e falso in fatturazione. «E poi ci sono domeniche dove ti ritrovi così.. sul 13 a 0 nel primo tempo contro una squadra che gioca con 6 ragazzi di 17 anni e un dirigente come difensore centrale... senza parole..Provo solo vergogna per chi ha reso possibile tutto ciò..». Così Santacroce, ex difensore di Napoli e Parma e ora capitano del Cuneo, commenta il 20-0 finale della sua squadra al Pro Piacenza. All’inizio della partita uno dei giovanissimi arrivati in Piemonte per completare il numero legale della formazione non poteva essere messo in campo perché pare si fosse dimenticato il documento d’identità: il ragazzo avrebbe chiesto a un genitore di tornare a casa a prenderlo. E così, per sostituirlo, è stato inserito in formazione il massaggiatore Picciarelli, classe 1980, che, prima di entrare in campo, ha incollato sulla propria maglia il numero con un nastro adesivo.
Al 16' del secondo tempo è potuto entrare anche l’ottavo giocatore, dopo che il massaggiatore è dovuto uscire per crampi. In panchina non c'era allenatore, ma il medico sociale e un dirigente accompagnatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgiop

    18 Febbraio @ 10.18

    giorgiop

    Con oltre vent'anni di calcio sulla groppa devo dire che l'indignazione del dirigente mi fa ridere di malinconia; uno perchè si indigna adesso dopo tre partite non giocate per rinuncia senza aver aperto bocca; secondo perchè dovrebbe indignarsi anche nei confronti del Cuneo che ha dimostrato la sensibilità di un tricheco nel fare venti gol a sette juniores in campo loro malgrado. Sportività a farsi friggere.

    Rispondi

  • Michela

    17 Febbraio @ 19.18

    Mai più casi Parma.....dissero.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferrate

MONTAGNA

Ferrate dalle Alpi all'Appennino: "guida" online di quattro appassionati emiliani Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto: gravissimo un motociclista

roccabianca

Tragico schianto contro un'auto: muore un motociclista Video

CALCIO

Gli azzurri sono a Parma: ecco l'arrivo dei giocatori in albergo

Martedì al Tardini la partita contro il Liechtenstein

PARMA

Tutti in coda per vedere il Palazzo Ducale: più di 3.100 persone a metà giornata Gallery

AUTOSTRADE

Autocisa: in serata 6 km di coda (poi risolti). Traffico in tilt in Liguria

Rallentamenti anche fra Borgotaro e Parma Ovest

FATTO DEL GIORNO

Temperature anomale anche a Parma: parlano gli esperti e i ragazzi impegnati a favore dell'ambiente

tesori verdi

Non solo violetta: l'Orto botanico a colori conquista i visitatori Foto

APPENNINO

Cade con il parapendio alle pendici del Ventasso: 53enne parmense recuperato con l'elicottero Foto

Soccorsi anche due scialpinisti parmigiani in difficoltà all'Alpe di Succiso

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

meteo

E' in arrivo aria fredda dal Nord Europa: temperature in calo a inizio settimana

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo Il trailer

1commento

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

PARMA

Cartello «da paura» in via Garibaldi... ma non è a difesa della zona a traffico limitato Foto

via la spezia

Scontro tra auto e bici a Baccanelli: ciclista ferito

SOCIAL

"Ritrovato un cane, chi lo riconosce?": l'appello del sindaco di Fidenza su Facebook Foto

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

L'INDISCRETO

5 (anzi 6) nomi per ballare in TV

di Vanni Buttasi

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

ITALIA/MONDO

Russiagate

Collusioni con la Russia: il rapporto Mueller "assolve" Trump

scandiano

Circoncisione in casa, morto un bimbo di 5 mesi. Indagati i genitori

SPORT

Formula 1

Caos F1, la McLaren minaccia l'addio

podisti

ManaRace, i 700 che... la corsa fa primavera Foto

SOCIETA'

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

MOTORI

MOTO

Guzzi svela V85TT, la 'classic enduro' votata al turismo Video

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto