-1°

Sport

Il calcio sorridente di Silvio Smersy

Il calcio sorridente di Silvio Smersy
Ricevi gratis le news
0

Vanni Zagnoli

Sicuramente un tuffo al cuore, una di queste sere poco dopo la mezzanotte, per i parmigiani sintonizzati su Skysport1. Era in onda “E’ (sempre) calciomercato”, mix di notizie, provocazioni e divagazioni, con repliche sino all’alba. A Palermo era stato presentato Giampiero Gasperini, tecnico che negli anni scorsi piaceva pure al Parma. Il presidente rosanero Zamparini è arrivato al 41° esonero, interviene il giornalista e scrittore Gigi Garanzini, anni fa visto anche al Tardini.
“A me Zamparini fa venire in mente Silvio Smersy. Negli anni ‘50 cambiava continuamente squadra, come il presidente cambia gli allenatori. Non usava la testa perchè diceva che colpire il pallone fa male. Ecco, neanche Zamparini usa la testa...”.

In studio sono tutti abbastanza giovani, il conduttore Alessandro Bonan, fiorentino, abbozza. Conosce appena Smersy. Incarica “Fayna”, il ragazzo al computer, di effettuare ricerche su internet. Mostrano la foto di un altro Smersy, il padre Bonifacio.
“Quello non è sicuramente Silvio”, obietta Garanzini. Intanto si fa vivo l’ex crociato Stefano Nava, a lungo ospite di Teleducato Parma, con un sms al conduttore: "Conosco Smersy, non colpiva il pallone con la testa, convinto che facesse male alle cellule nervose".
Qualche altro minuto di divagazioni e poi arriva l’immagine esatta di Silvio, morto nel 2001 e presenza fissa, allo stadio Tardini, nella gestione Tanzi, di cui era una sorta di coscienza critica. Ripeteva convinto: "Io sono un calciatore, non un testatore. I più scemi, tra i giocatori, sono gli attaccanti”. Anche lui però giocava in avanti: “Ma riducevo al minimo i colpi di testa”.

Aveva un teoria su tutto, sosteneva soprattutto che bisognasse vivere di notte, perchè gli animali notturni sono più intelligenti. "Il pollo dorme di notte e vive di giorno. E infatti finisce nella pentola. Prova a dirmi invece se hai mai visto nella pentola un gufo...".
Nato a Milano nel 1933, era cresciuto nelle giovanili dell'Inter, da calciatore girovagò il Nord Italia. Partì da Reggio nel ‘52, con 6 gol in 10 partite, poi Sanremese, Alessandria, Padova, la Pro Patria di Busto Arsizio, Como e Pordenone. A Parma si presentò con 5 reti in 16 gare, nel ’59-’60. Ogni anno una squadra, allora, con la parentesi al Marzotto Valdagno, il rientro in gialloblù per altre 5 reti, la Pistoiese e l’addio al calcio, di nuovo nella città ducale.
Qui ebbe tre figli, era un artista del pennello (famosi i suoi clown) e nella vita: d’estate, per dimagrire, si chiudeva al caldo dentro l'auto, per sudare.
Fu amico delle star, in particolare dell’attore Franco Nero, che rientrava volentieri a Parma, in coincidenza con gli eventi benefici organizzati al Tardini. Con gli scomparsi Bruno Mora (parmigiano), Omar Sivori (argentino), Dirceu (brasiliano) e Sandro Ciotti (giornalista). Coinvolse anche l’oriundo Josè Altafini, tuttora commentatore Sky, l’ex bolognese Gino Pivatelli e Francesco Graziani.
Silvio Smersy probabilmente si divertirebbe di meno, con il calcio di oggi, ma farebbe divertire con lui, con opinioni stravaganti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

incidente

Eia, tamponamento nella notte: due feriti

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

LUTTO

Maria Gorreri, stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sindacato

Cgil, Landini segretario generale. Lo sfidante Colla è il vice

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»