10°

Libri

I Farnese la nascita e il trionfo del Ducato

"Storia di Parma", nuovo volume dell'iniziativa editoriale del Mup. Istituzioni, società, cultura, economia: due secoli narrati con ricchezza di notizie

I Farnese la nascita e il trionfo del Ducato
Ricevi gratis le news
0

Per essere «nato in una notte come un fungo», secondo la celebre espressione che usò il cardinale Ercole Gonzaga, notoriamente non un «follower» di Papa Paolo III Farnese, il Ducato farnesiano ha avuto un bel peso nella storia della nostra città. Un fungo spesso squisito, anche se talvolta allucinogeno e talaltra decisamentevelenoso. Prova a metterlo sulla bilancia, usando tanto il piatto della ricerca scientifica quanto quello della gradevolezza narrativa, il volume «Il Ducato farnesiano», curato da Giuseppe Bertini e appena pubblicato da Mup Editore, con il sostegno di Fondazione Monte Parma, Università degli studi di Parma e Camera di Commercio di Parma e il patrocinio di Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoatropologici di Parma e Piacenza, Comune di Parma e Provincia di Parma. Nuova uscita dell’innovativa impresa editoriale «Storia di Parma», l’opera sarà presentata domani alle 10.45, nella Sala dei Busti della Galleria Nazionale, nel Palazzo della Pilotta di Parma. Dopo i saluti di Mariella Utili, soprintendente per i beni storici artistici ed etnoatropologici di Parma e Piacenza, Roberto Delsignore, presidente di Fondazione Monte Parma, Luigi Allegri, docente dell’Università degli studi di Parma, Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio di Parma, e Vittorio Rizzoli, presidente di Mup Editore, il volume sarà illustrato da Stefano Andretta, ordinario di Storia Moderna presso l’Università Roma Tre, e da Domenico Vera, ordinario di Storia romana presso il nostro Ateneo e curatore della collana «Storia di Parma» e dallo storico dell’arte Giuseppe Bertini, curatore del volume. Condurrà l’incontro la giornalista Manuela Boselli. Cinquecento pagine, storicamente aggiornate e scritte dai maggiori studiosi del periodo farnesiano, provenienti per lo più dall’ambito universitario, per riavvolgere il nastro del tempo e dello spazio e ripercorrere il momento più illustre nella storia di Parma e, forse, dell’Emilia. Dagli albori del Ducato alla Guerra di Parma (1551-1552), da Alessandro Farnese (1586-1592) a Carlo di Borbone (1694-1734). La struttura del volume è paratattica, sia in senso cronologico, con un susseguirsi delle singole biografie dei duchi che si sono succeduti al comando della città, sia tematico, con un succedersi dei temi-chiave dell’epoca farnesiana, quali l’economia, le istituzioni giuridiche e quelle religiose, la moneta e l’ambiente sociale. Ciascuna sezione, però, è capace di entrare in risonanza con le altre attraverso segrete connessioni, disvelando racconti lunghi, aperti e avvincenti. Un disegno razionale e fors’anche inevitabile del libro se, come ci ricordava Herman Hesse nel «Gioco delle perle di vetro», «studiare la storia significa abbandonarsi al caos, ma nello stesso tempo conservare la fede nell’ordine e nel senno». L ’opera, così rigorosamente impostata, riesce, a essere stereoscopica nell’uso delle parole, che molto spesso donano, non solo un piacere quasi letterario, in grado di rendere la storia un grande e ricco presente cui appassionarsi, ma anche esperienziale, riuscendo a suggerire narrazioni calde e tangibili, un flusso di vita vera che preme tra le righe per uscire. Si pensi, per esempio, al capitolo su Ranuccio I Farnese, scritto da Marzio Dall’Acqua: esatto e coinvolgente.E ancora più godibile grazie a immagini quali il «Ritratto di Ranuccio I Farnese» del 1602 di Agostino Carracci, appartenente alla collezione Banca Monte Parma, in cui la tecnica carraccesca, tipicamente analitica, come se fosse quella di un’incisione, descrive il personaggio con grande intensità emotiva. Va da sé che questo volume non potrebbe permetterci di afferrare i due secoli del Ducato farnesiano, senza l’accurato apparato iconografico. Grazie a uno strumento immediato come l’immagine, infatti, riusciamo a entrare meglio nel corpo e nell’anima dei personaggi, delle architetture, dei luoghi. Nel famoso «Ritratto di Papa Paolo III con i nipoti Alessandro e Ottavio Farnese» di Tiziano Vecellio del 1546, per esempio, ora conservato al Museo nazionale di Capodimonte a Napoli, comprendiamo alla perfezione la situazione: l’atmosfera tetra e un po’ opprimente, la trama dei colori volutamente fluttuante e inquieta, come un mobile barlume, le tre figure inestricabilmente legate da emozioni manifeste, ma sentimenti latenti, tra ossequio e astuzia, benevolenza e inganno. In occasione della pubblicazione di quest’opera, Mup Editore, in collaborazione con la Soprintendenza e la Galleria Nazionale, proporrà anche, in dicembre e gennaio, quattro incontri gratuiti, aperti a tutti e dedicati alla conoscenza delle tracce artistiche e culturali, ancora oggi ben visibili, che il governo farnesiano ha lasciato in città (prenotazioni entro il 3 dicembre, inviando un’email all’indirizzo info@mupeditore.it,oppure telefonando allo 0521/236792 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12). Un altro modo per far sì che il Ducato farnesiano, ancora una volta come un «fungo», si riproduca piacevolmente dentro di noi.
Storia di Parma. Il ducato farnesiano a cura di Giuseppe Bertini - Mup Editore, pag. 500, euro 90,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte

PGN

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte Ecco chi c'era: foto

Sanremo, la Rai smentisce aumenti del compenso per Claudio Baglioni

TELEVISIONE

Sanremo, la Rai smentisce aumenti del compenso per Claudio Baglioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

Lealtrenotizie

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Code fra Parma e Campegine

AUTOSTRADA

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Code fra Parma e Campegine

Autocisa: pioggia tra Fornovo e Pontremoli

PARMA

Controlli antidroga: sequestrato mezzo chilo di hashish al parco Falcone e Borsellino Video

Viarolo

Cercano di far esplodere il bancomat della Cassa Padana ma il colpo fallisce Video

L'anniversario

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

PARMA

Il pusher fugge e fa resistenza con violenza: un cittadino aiuta i carabinieri ad arrestarlo Video

La cronaca del 12TgParma

Intervista

Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»

CALCIO

Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

20 GENNAIO

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico all'interno delle tangenziali Mappa

Sentenza

Guerra dell'acqua, Montagna 2000 deve 600mila euro a Berceto

2commenti

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli  Video

2commenti

Tribunale

Perseguita un uomo con messaggi anonimi: collecchiese condannato per stalking

Zibello

È morto Corrado Tencati: preparò lo strolghino record del November Porc

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro: disagi al traffico ma nessun ferito Foto

INTERVISTA

Amanda Sandrelli: «La seduzione secondo Mirandolina»

TRIBUNALE

San Giovanni, entra in sagrestia e tenta di rapinare due monaci: condannato

GAZZAREPORTER

"Il cielo di un giovedì mattina" Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

May, sconfitta devastante. Ma non c'è alternativa

di Paolo Ferrandi

PGN

La nuova moda dell'uomo e la trasmissione «Prendi Nota»

di Mara Varoli

ITALIA/MONDO

AREZZO

Viadotto chiuso sulla E45: primi ingorghi e Tir respinti

VAL D'AOSTA

Traforo del Monte Bianco, bloccati 38 migranti: 26 erano stipati nel vano di un furgone

SPORT

AUSTRIA

Niki Lauda sta meglio: dimesso dall'ospedale di Vienna

CALCIO

1-0 al Milan, la Juventus vince la Supercoppa italiana

SOCIETA'

catania

L'aspetta all'aeroporto col palloncino "Mi vuoi sposare". Lei lo lascia

1commento

TRIBUTO

Il bollo auto senza segreti: quando, come, dove si paga

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai