11°

26°

Strajè-Stranieri

"Ho insegnato ai belgi ad andare in bicicletta"

"Ho insegnato ai belgi ad andare in bicicletta"
Ricevi gratis le news
0

«Il lavoro non ammazza. Che fa morire è la tristezza». Rogello Rioli, pochi mesi e sono 90 anni. La vita, il Novecento, lui li vede così.
Da ragazzo povero di montagna, vessato dai fascisti e costretto a emigrare per vivere. Ma pure da piccolo imprenditore nel settore delle automobili: traguardo figlio di anni di fame e sacrifici. «Ho avuto un’infanzia triste», attacca senza mezzi termini, accogliendo nella sua casetta fuori paese, lungo una stradicciola in un pendio verso Casa Mercanton. Più o meno, succede questo: il padre rimane vedovo a 50 anni, si trova con sette figli, Rogello e sei sorelle; lui lavora come un cane per dodici ore, con la schiena china sui sassi, per una lira al giorno, una miseria: il padre arriva fino a 3 o 4 lire, il triplo di una miseria, sufficiente appena per sopravvivere, ma non per pagare gli studi. La tessera del Fascio gliela paga la maestra, dopo esser stato espulso da scuola per non avervi aderito. Passano i mesi. Viene la guerra e  dopo quattro anni, l’8 settembre, il soldato Rogello si ritrova a casa. Da Udine ad Albareto, un po' in bicicletta, un po' a piedi. Racconta: «I tedeschi mi cercavano. Nessuno di noi ci teneva ad essere sotto Mussolini. Però abbiamo giurato al Re. Quello che ci si diceva, infine, era “si salvi chi può”. Tornato in montagna mi sono integrato nei partigiani. Poi ho visto che rubavano. Non mi piaceva. Prendevano roba per poi rivenderla. Ne approfittavano, della fame. Ho fatto tre mesi nella tana, nascosto. Mi portavano da mangiare; non sempre. Le sorelle hanno bruciato tutto in casa. Avevano paura che i tedeschi trovassero i panni».
Finisce la guerra, trova lavoro a Parma, sulla linea ferroviaria per Salsomaggiore. Lo accusano di esser stato fascista, in tribunale dimostra il contrario, sta di fatto che lui e altri sei perdono il lavoro. Si trova a casa, all’alba del dopoguerra italiano. Gli propongono la miniera. Accetta. E finisce a Liegi, in Belgio, con un contratto di cinque anni. «Ero meccanico, non minatore; sorvegliavo le pompe ad acqua. Le riparavo, quando serviva, per non lasciare gli altri con i piedi a mollo». Trascorso un lustro - non sottoterra fortunatamente, ma con altre incombenze - con i risparmi apre un negozio di biciclette. Curiosità: «Lì pochissimi la usavano. Erano tutti in giro a piedi, con gli zoccoli. Di bici, quasi niente. Oltre a venderle, dovevo anche spiegare come salirci, come si usavano». Vende il negozio, e comincia a commerciare in motorini: Lambrette, Trotter (Moto Guzzi), tutti i miti del boom nel Belpaese. Anche lì va tutto bene, ma dura poco: per 22 anni Rogello Rioli sarà infatti l’uomo di fiducia della Fiat in quella zona, vendendo prodotti (ormai storici) come le Seicento, le Ottocentocinquanta e le inimitabili Cinquecento. Tutte automobili appena arrivate da Mirafiori.
Intanto, si prende il brevetto di saldatore all’Università di Liegi. Abita nella mansarda di un bar, con altri tre italiani. Gli seguono tre figli, che ora vivono in Belgio, con una bella aziendina da gestire. Dietro il cammino dell’Europa, ci sono anche storie così. Dell’oggi, Rioli non è contento del tutto, anzi. Non rimpiange certo il bel tempo andato, perché la fame la ricorda bene. Però dice, «i vecchi venivano assistiti, allora, si stava tutti in famiglia. Si vegliavano gli ammalati. E non c'erano le serrature alle porte di casa. Peccato che siamo arrivati a un’epoca così».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

PARMENSE

Superenalotto: vincita da oltre 41mila euro a San Secondo

CARABINIERI

Trovata a Fidenza dopo 13 giorni la ragazza scomparsa da Piacenza

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

5commenti

METEO

"Salvo" il ponte del 25 aprile, 1°maggio a rischio pioggia Video

GAZZAREPORTER

Grosso ramo cade al Parco Ducale: le foto di un lettore Foto

Foto di Massimo Mari

1commento

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Serie B

Stasera Frosinone-Empoli. Lucarelli su Facebook: "Non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta" Video

tg parma

Crespo: "Non sono sorpreso del momento positivo del Parma, merito dei giocatori" Video

alimentare

Anno da record per il Parmigiano Reggiano

I dati del 2017: 3 milioni 650 mila forme prodotte, +5,2% rispetto 2016 nonostante l'aumento dei prezzi

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

PARMA

Ruspa danneggia un tubo: perdita di gas in zona Mercati, evacuati due edifici

L'emergenza è scattata attorno alle 9 ma è rientrata presto: sono intervenuti i tecnici di Ireti e i vigili del fuoco

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

8commenti

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Piccolo Alfie: i manifestanti tentano di irrompere nell'ospedale

TERREMOTO

Terremoto: scossa di magnitudo 3.0 sull'Appennino tosco-romagnolo

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

3commenti

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

2commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover