14°

26°

Strajè-Stranieri

Tremila nozze l'anno tra cristiani e musulmani

Ricevi gratis le news
1

In Italia i matrimoni misti  fra un  musulmano e un cristiano, sono circa 3 mila l’anno, 30 mila in  dieci anni: circa il 10% di tutte le unioni fra un italiano e  uno straniero. Lo stima l’Associazione matrimonialisti italiani.
Negli ultimi dieci anni – sottolinea Gian Ettore Gassani, presidente  dell’Associazione – ci sono stati circa 300 mila matrimoni  misti, circa 28-31 mila in media ogni anno.
Nell’ultimo anno, tuttavia, questi matrimoni sono in calo,  circa 4-5 mila mila, attestandosi intorno ai 24 mila.
Di tutti i matrimoni misti, il 10% riguardano un uomo anziano  e una giovane donna straniera, molte sono colf o badanti; alcune  conosciute su Internet attraverso agenzie matrimoniali  internazionali.
Nel matrimonio misto prevalgono (3 su 4) i casi di sposo  italiano e sposa straniera.
Gli italiani scelgono per lo più  filippine, romene, peruviane, albanesi.
Le donne italiane, al contrario,  scelgono di più senegalesi, tunisini e marocchini.
Gassani riferisce che il 70 percento dei matrimoni misti fallisce e si  finisce quindi in un aula di Tribunale per la causa di separazione o di divorzio.
E le  unioni fra un musulmano e un'italiana sono «quelle più pericolose.  Perché – osserva ancora Gassani – la differenza culturale è enorme. Nelle  procure ci sono casi di italiane che vogliono separarsi perché  segregate, abusate, non vogliono mettere il velo».
Per il matrimonialista Gassani,  «in Italia non esiste una politica per matrimoni misti, né  esistono corsi prematrimoniali. Segnalo – aggiunge – che un  terzo dei matrimoni fallisce perché non si  comunica, non c'è una lingua comune. Senza togliere nulla alla  cultura araba, propongo la creazione gratuita di corsi  prematrimoniali così da abituare gli sposi alla reciprocità e  al rispetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    18 Settembre @ 10.18

    Come spesso succede, quando si parla di islam si usano i guanti per paura che la verità sia troppo offensiva. E allora si propongono "corsi prematrimoniali per abituare gli sposi alla reciprocità e rispetto" dimenticando che i musulmani usano queste armi, insieme a grande dolcezza, attenzioni per la fidanzata, disponibilità all'ascolto, comprensione...fino ha quanto hanno raggiunto lo scopo: il matrimonio con un'infedele che il più delle volte, disarmata dalla bontà che intravede in un'altra cultura, finirà anche lei per convertirsi. Il ritorno al paese d'origine dello sposo, magari con figli, segna la fine del sogno e l'inizio dell'incubo. Ho letto storie che ripetono lo stesso copione. Nuove illuse che credono di cambiare l'islam per mezzo dell'amore se ne trovano a bizzeffe. Che posto occupa l'amore in una "religione "che arma le mani dei genitori per uccidere i propri figli? Nessuno. Nell'islam tale parola proprio non esiste. (Non dimentichiamo che tra i 99 nomi con i quali definiscono allah, manca proprio questo -che invece è l'unico che definisce il Dio cristiano-)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

2commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Cooperativa Molinetto

Un viaggio in Islanda per coronare un sogno

Intervista

Franconi Lee: «Tosca al Regio come un thriller di Hitchcock»

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia