14°

26°

Strajè-Stranieri

Immigrati sfrattati: occupato il Duc, sgomberato dopo 4 ore - Questa mattina incontro in Comune: forse una schiarita

Immigrati sfrattati: occupato il Duc, sgomberato dopo 4 ore - Questa mattina incontro in Comune: forse una schiarita
Ricevi gratis le news
29

 Una ventina di rappresentanti dei comitati 'Rete diritti in casa' e 'Società di riappropriazione urbana' hanno occupato dalle 15.30 alle 19.30 l’Ufficio informazioni e protocollo del Duc, il centro direzionale degli uffici del Comune di Parma.
L'occupazione è stata voluta per affrontare la situazione di grande difficoltà che una famiglia di immigrati ivoriani sta affrontando in queste ultimi giorni: padre, madre e un bimbo di 19 mesi sono stati sfrattati dopo la perdita del lavoro di uno dei genitori. I manifestanti, che hanno impedito che la famiglia finisse sulla strada, stanno cercando di ottenere un alloggio dal Comune di Parma che permetta loro di affrontare questo periodo di difficoltà.

Gli occupanti hanno chiesto un incontro con il sindaco Vignali o con l’assessore alle politiche abitative Lasagna, ma senza risultati.
Dopo quattro ore, l’amministrazione ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine che, senza difficoltà, hanno sgomberato gli occupanti, i quali non hanno opposto altro che resistenza passiva allo sgombero. Uno dopo l’altro sono stati trascinati all’esterno degli uffici urlando «Lasagna al forno, Vignali di contorno» e «vergognatevi: questa famiglia ha diritto e bisogno di una casa».
Nelle scorse settimane, i due comitati avevano occupato un opificio dismesso della prima periferia di Parma allo scopo dichiarato di dare un alloggio ai tanti senza tetto di Parma.

Questa mattina una delegazione si è portata in Municipio, dove si è svolto un incontro con l'assessore Lasagna, che ha promesso un interessamento dei Servizi sociali e ha dato l'appuntamento per lunedì. La delegazione si è detta soddisfatta dell'esito dell'incontro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alvaro

    24 Gennaio @ 12.31

    Caro Aristide il proprietario della casa in questione è l'immobiliare buffolara. Quest'immobiliare ha numerosi appartamenti e nel palazzo in cui vive la famiglia Badia ci sono almeno tre appartamenti lasciati sfitti dalla stessa immobiliare buffolara. Sicuramente i piccoli proprietari avranno difficoltà ma dovrai ammettere che il mercato lo fa chi possiede centinaia di appartamenti, non chi ne possiede 1 o 2. Questi grandi proprietari lasciano gli appartamenti vuoti per mantenere il prezzo degli affitti alti, speculano e fanno profitti su un diritto fondamentale per le persone. Le cose non possono andare avanti così, devono cambiare. La politica deve essere incentrata sulle persone non sugli affari dei palazzinari.

    Rispondi

  • LILLYB51

    24 Gennaio @ 10.24

    -Ma perche' nessuno parla mai dei problemi dei proprietari ? Magari l' affitto di quella casa serviva per integrare una pensione ? o per metterci un figlio che si sposa ? oppure come nel caso mio, un parente diretto sotto sfratto ? o altro, e poi lo sapete quanto resta al proprietario (sempre che l' inquilino paghi ), dopo avere depurato l'affitto di tasse e balzelli vari ? ( agenzia immobiliare, imposte per 1° registrazione, i.c.i., imposta sul reddito, spese condominiali a carico della proprietà, spese straordinarie ecc. ecc.) meno del 50%. sempre che l' inquilino paghi puntuale l'affitto e le spese condominiali ordinarie, (altrimenti l'amministratore le chiederà a voi), sapete quanto costa uno sfratto tra tempo, affitti non incassati , avvocati, rimborso all' amm.re dello stabile delle spese condominiali dell' inquilino ecc. ecc. ; se siete fortunati circa 1 anno di tempo ed €. 10.000,00 di spese, non detraibili fiscalmente in nessun caso, anzi con le tasse da pagare anche sugli affitti non incassati, (parlatene con il vostro Commercialista). Poi quasi sempre l' appartamento vi verra' riconsegnato ( con l' intervento dell' ufficiale giudiziario e fabbro al seguito), semidistrutto o quasi , perchè l' inquilino/sfrattato dopo quello che gli avete fatto, (tolto la "sua casa", portato in tribunale, umiliato ecc.), vi odiera', perchè gli hanno insegnato che lui ha tutti i diritti e nessun dovere; i contratti che dovrebbero essere impegni " bilaterali" nella realta' sono a senso unico a favore dell' inquilino ritenuto parte debole. E il mal di fegato, come la mettiamo ? e le centinaia di ore perse chi mai ve le rimborsera'?? Perche' certe forze politico/sindacali, anzichè insegnare doveri e diritti, insegnano solo questi ultimi? Chi cavalca il " businness" degli sfratti ? ? - Capito adesso perche' da noi ci sono centinaia di appartamenti sfitti che nessuno intende affittare; perchè significa andarsi a cacciare in un mare di guai, in un ginepraio dal quale ne uscirai dopo tantissimo tempo e comunque con le ossa rotte.!! - La casa è una cosa troppo importante per trascurare una sana educazione "dell' abitare" fatta prima di doveri, poi di diritti, in primis il rispetto degli ambienti affidati, del puntuale pagamento del canone delle spese condominiali, registrazioni, ecc. ecc. Perchè coloro che "dicono" di volere aiutare questi ipotetici indigenti, non insegnano loro tutto cio' ? Forse tutto quello che è dstabilizzante fa politicamente comodo, per cui se dopo nessuno loro affitta ( con le case che comunque ci sono) chi se ne frega ! !, tanto loro sono al coperto !!!! - Provate per un attimo ad immaginare se i proprietari trovassero immediata applicazione dei loro diritti , con la cessazione del calvario sovra descritto,! ! tutti cercherebbero di affittare gli appartamenti oggi tenuti vuoti, i prezzi crollerebbero , e tutti trovrerebbero la casa in affitto tanto agognata a prezzi molto piu' bassi. Ma questa e' pura fantasia Auguri a tutti in primis a chi cerca casa ! !

    Rispondi

  • valentina barbarini

    24 Gennaio @ 04.32

    Ieri pomeriggio ero al duc a ritirare alcuni moduli per l'iscrizione alla scuola materna di mio figlio e posso assicurare che quella degli occupanti non può in nessun modo essere considerata interruzione di pubblico servizio, almeno se le parole non cambiano totalmente significato quando si tratta di descrivere dei reati, infatti tutti gli impiegati hanno continuato a lavorare e i manifestanti sono stati fin troppo ignorati visto che anche assessori e funzionari sono stati così poco disturbati nelle loro faccende da non degnarli nemmeno di una telefonata. Iscritti nel registro degli indagati? Per cosa? Comunque spero proprio di no, sarebbe un ricorso alla forza vweramente squallido davanti ad una difesa pacifica di diritti così basilari (che a quanto ho capito dal volantino che mi hanno dato,non riguardano una casa "a macca" per nullafacenti di professione ). Comunque sia mi sembravano tutti adulti,quindi immagino responsabili delle proprie azioni. D'altra parte ricordo che il riconoscimento di tutti i diritti che adesso sono pacificamente pensati come irrinunciabili è stato possibile attraverso l'obiezione di coscienza e l'opposizione alle leggi ingiuste.

    Rispondi

  • valentina barbarini

    24 Gennaio @ 04.11

    Cristiano, scusa, ho scritto Giuliano... è tardi.. comunque parlavo con te....

    Rispondi

  • valentina barbarini

    24 Gennaio @ 04.07

    Per Giuliano: nessun problema se sei italiano, ti aspettiamo martedì alle 19 alla casa cantoniera di via mantova! Se conosci qualcun altro di qualunque provenienza con lo stesso problema (sappiamop che ce ne sono molti di più di quelli che possiamo conoscere, purtroppo) portalo con te! Le lotte hanno più probabilità di essere vinte se si fanno in tanti!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «un danno per il commercio»

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

Polesine Zibello

Per i soldi per la dose minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento