17°

28°

Strajè-Stranieri

Alberto, lo strajè che vuole far amare il parmigiano a Wall Street

Alberto, lo strajè che vuole far amare il parmigiano a Wall Street
Ricevi gratis le news
0

 Paolo Panni

Arrivare a lavorare a Wall Street, nel «cuore»  dell’industria finanziaria degli Usa,  per chi nasce con la passione per i numeri e per l’economia può sembrare il traguardo di una vita o il «sogno proibito». 
Per questo sogno il bussetano Alberto Michelazzi ha lottato con passione, consapevole del fatto che la strada non era semplice ed avrebbe forse incontrato mille ostacoli. Ma non si è perso d’animo ed oggi - a 25 anni, dopo aver trovato la strada che dai sogni porta alla realtà - lavora per Bank of America nella nuova sede di Manhattan. 
Dopo aver studiato  ragioneria al «Paciolo» di Fidenza, Alberto ha studiato due anni all'Università Cattolica di Piacenza ed altri due anni alla Northeastern University di Boston, laureandosi a pieni voti in entrambe le occasioni. Ha partecipato al progetto «Double Degree» ottenendo una laurea di primo livello, dalla Cattolica, in economia aziendale, una dalla Northeastern in International Management/finance ed un master dalla Cattolica di Piacenza in international management.
 A Busseto torna un paio di volte all’anno, di solito in estate e per Natale: le vacanze negli States, come lui stesso ammette, sono veramente poche. Gli anni da «strajè» sono ormai quattro  e mezzo. Ha vissuto prima a Boston,  per studiare, ed ora ha la sua base  a New York, per lavoro. «Mi trovo bene  - ammette - ma ci sono alcune cose della società americana che devo ancora capire digerire e che  forse non capirò mai. Se da una certa angolatura non sopportavo più la ristrettezza di vivere in Italia, dall’altra gli Stati Uniti, benchè considerati il Paese migliore del mondo, sono una realtà difficile, dove bisogna sempre essere “in pista” e dove chi si ferma è perduto». «Welfare quasi nullo rispetto all’Italia - spiega Alessandro -, sindacati non in tutti i campi e diciamo, un tutela del lavoratore quasi nulla. Se da un punto di vista potrei esser d’accordo, essendo sempre stato uno che ha lavorato sodo, dall’altro questa situazione lascia i lavoratori spesso nelle mani di aziende che li muovono come pedine del risiko: un giorno servi, domani forse e se la risposta è no ci mettono due secondi a metterti in strada». Ma, come afferma senza mezzi termini, «gli Usa sono un grande Paese dove non si è “figli di” ma diventi qualcuno se lo meriti». Ed il caso Obama in questo senso insegna. 
Lavorare nel «cuore» dell’industria finanziaria degli Usa era certamente un sogno ma, come lui stesso ricorda «ormai è passato e domani è un altro giorno» e quindi ora il suo obiettivo è quello di «lavorare a contatto con l’Italia per la sua promozione all’estero». «Credo - fa notare - che l’Italia abbia un sacco di potenzialità non sfruttate: i  francesi, per esempio, riescono a “vendersi” molto meglio tra moda, vino, formaggi. Noi possiamo  fare molto. Io sono italiano  e sono la persona più fiera al mondo di esserlo. Mi definisco sempre un italiano in America: non un italiano che sta cercando di diventare americano e vorrei lavorare per l’Italia. Troppe volte si è perso tempo per inutili litigi campanilistici dimenticandosi, alla fin fine, di essere tutti italiani, figli della stessa patria e della stessa terra». 
Ecco quindi che «se da un lato - ammette - mi piacerebbe avere la mia ditta di export di parmigiano e prodotti tipici  per la sua vera e propria promozione, dall’altro mi piacerebbe comunque lavorare per la generale promozione di tutti i prodotti italiani, portando il buon nome dell’Italia all’estero». Non fa fatica a definire il parmigiano-reggiano  il «formaggio migliore al mondo, ma anche il più copiato di tutti». E chissà che, da Wall Street, non possa arrivare per il celebre prodotto di casa nostra, da un giovane di 25 anni, un nuovo ed importante trampolino di lancio. E mentre fra i suoi sogni a  lungo termine c'è anche quello della politica, Alberto (la cui esperienza è finita anche sulle colonne del Corriere della Sera) spera sempre di ricevere contatti dall’Italia. Anche per questo è presente sul social network Facebook e può essere contattato scrivendo a michelazzi.a@gmail.com. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

6commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

calcio

Riecco Ciciretti

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design