12°

26°

Strajè-Stranieri

Niente borsa di studio: gli immigrati alzano la voce

Niente borsa di studio: gli immigrati alzano la voce
Ricevi gratis le news
6

 Enrico Gotti

Esclusi dalla borsa di studio perché extracomunitari. È la situazione di 89 studenti universitari a Parma e di 683 in tutta la regione. Ieri hanno fatto sentire la loro voce davanti alla sede dell’Er.Go, l’azienda per il diritto allo studio, in vicolo Grossardi. Sono quasi tutti studenti africani, in particolare dal Togo e dal Camerun. 
«Non sappiamo cosa fare, non possiamo pagarci l’affitto, non possiamo rinnovare il permesso di soggiorno» dice una ragazza. «Sono venuto a Parma perché un mio vicino è diventato medico in Italia ed è tornato in Africa a lavorare - racconta Jerome Dimo, 20 anni, iscritto a Ingegneria -.  La mia famiglia mi ha aiutato e anche tutto il mio villaggio, Bangou, ha raccolto soldi per il mio viaggio. Sono venuto qui, ma ora come farò? Se ritorno senza laurea come minimo sarà la guerra» dice lo studente, con un sorriso che sdrammatizza la preoccupazione. 
«Il diritto allo studio è uguale per tutti» recita lo striscione degli universitari stranieri. Stando alle graduatorie pre-definitive, Er.Go è riuscita a coprire il 96,1% degli idonei ad ottenere la borsa di studio in Emilia-Romagna. Una percentuale maggiore di molte altre regioni, che hanno tagli al diritto allo studio più pesanti. Ma resta comunque fuori una parte, che è quella degli studenti extracomunitari iscritti al primo anno della laurea triennale o specialistica. «Er.Go ha preso questa decisione perché pensava che i ragazzi extracomunitari stessero più zitti degli altri. questa cosa è discriminante - dice Gianluca Scuccimarra dell’Udu -. Abbiamo contattato l’assessore regionale all’università Patrizio Bianchi, che sta cercando di trovare una soluzione». 
Intanto, arrivano le prime reazioni politiche. Il movimento 5 stelle-Beppe Grillo ha presentato un’interrogazione all’assemblea regionale dell’Emilia Romagna e una richiesta di accesso agli atti. «Se le accuse mosse dalle associazioni studentesche sono fondate - dice Andrea Defranceschi, capogruppo regionale dei grillini - ce n’è abbastanza per parlare di discriminazione razziale». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    19 Dicembre @ 09.26

    Piero anche in tempo di crisi ovunque noi italiani siamo andati spesso siamo stati accolti con diffidenza dai popoli ma sempre abbiamo avuto pari dignità nello studio anche se senza soldi, mi sembra il minimo che si possa fare poi, se non ci sono soldi per tutti, la ricetta è semplice ma impossibile da applicare in Italia, tagliare gli enormi sprechi che ci sono, soprattutto nelle università, eliminare i parassiti (riferimento alla pubblicità di questi giorni in tv, non vedo nessuna differenza tra un evasore fiscale e un assenteista lavoratore) sociali perchè purtroppo ci sono tanti dipendenti assunti non si sa bene come che non fanno un emerito tubo, magari se necessario dando il loro posto di lavoro a chi ha veramente voglia di fare. Dovremmo guardare con più attenzione ai rimborsi vari, all’acquisto di materiale, magari alle ripetute sostituzioni di materiale informatico che viene smarrito non si sa bene come, ecco come trovare i soldi.

    Rispondi

  • ParmigianoFiero

    18 Dicembre @ 19.18

    Il punto è semplice, le borse di studio non ci sono per tutti, cosa fare? Di norma prima si guarda in casa propria, POI, gli altri, se ho cibo a sufficienza SOLO per i miei figli e anche i figli del mio vicino patiscono la fame, beh, per prima cosa penso ai miei. Siamo in Italia, prima pensiamo ai nostri cittadini, poi agli altri. Non sta bene, beh, di questi tempi non sta mai bene NULLA! Cosa facciamo? Ne diamo parte agli italiani e parte agli immigrati? Ok, ma poi gli italiani si lamenteranno perchè anche loro ne hanno diritto, ma gli immigrati rimasti fuori diranno che senza non possono pagarsi l'affitto, il permesso di soggiorno, ne consegue che dovranno tornare nella loro terra afflitta da guerra, fame ecc... quindi in definitiva "ho mi dai la borsa di studio o mi condanni a morte!". Ripeto non ci sono soldi per tutti è logico che non tutti potranno averli. Inutile dannarsi l'anima, ma se ci sono di mezzo degli immigrati, sta sicuro che la carta jolly discriminazione la tirano fuori al volo! Questa è la realtà. Non vuoi far crescere il razzismo? Evita di mettere SEMPRE davanti gli immigrati in quanto povere vittime di un mondo cattivo solo con loro.

    Rispondi

  • Filippo

    18 Dicembre @ 18.48

    che motivo c'è di provocare? ti sembra pretestuosa l'accusa di razzismo? il diritto allo studio è per tutti e deve essere garantito a tutti non credo si voglia creare un'assurda guerra di italiani contro stranieri o viceversa. sono i fatti di cronaca che già parlano.. si alimentano le divisioni, crescono le differenze, si alimenta il razzismo più nascosto delle persone. e c'è poco da scherzare perché se non adesso il prossimo anno toccherà anche a noi.loro sono solo stati i primi scelti a rimanere senza. il problema è dunque in primo luogo il sottofinanziamento ma in secondo luogo la scelta

    Rispondi

  • Filippo

    18 Dicembre @ 18.08

    che motivo c'è di provocare? ti sembra pretestuosa l'accusa di razzismo? il diritto allo studio è per tutti e deve essere garantito a tutti non credo si voglia creare un'assurda guerra di italiani contro stranieri o viceversa. sono i fatti di cronaca che già parlano.. si alimentano le divisioni, crescono le differenze, si alimenta il razzismo più nascosto delle persone. e c'è poco da scherzare perché se non adesso il prossimo anno toccherà anche a noi.loro sono solo stati i primi scelti a rimanere senza. il problema è dunque in primo luogo il sottofinanziamento ma in secondo luogo la scelta

    Rispondi

  • Filippo

    18 Dicembre @ 15.38

    che motivo c'è di provocare? ti sembra pretestuosa l'accusa di razzismo? il diritto allo studio è per tutti e deve essere garantito a tutti non credo si voglia creare un'assurda guerra di italiani contro stranieri o viceversa. sono i fatti di cronaca che già parlano.. si alimentano le divisioni, crescono le differenze, si alimenta il razzismo più nascosto delle persone. e c'è poco da scherzare perché se non adesso il prossimo anno toccherà anche a noi.loro sono solo stati i primi scelti a rimanere senza. il problema è dunque in primo luogo il sottofinanziamento ma in secondo luogo la scelta

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

Serie A

Insulti al bus del Napoli. E dall'interno rispondono con un dito medio alzato

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover