19°

29°

Strajè-Stranieri

Erano diretti a Parma. Scomparsi nel nulla

Erano diretti a Parma. Scomparsi nel nulla
Ricevi gratis le news
0

 Chiara Pozzati

Dall’inferno all’oblio. È la storia di 560 profughi tunisini, sbarcati a Lampedusa il 15 marzo e semplicemente scomparsi. Tre di loro avrebbero dovuto raggiungere il Parmense, ma i parenti, divisi fra la nostra città e l’Africa, hanno perso ogni loro traccia. Rimane solo qualche foto sgranata reperita su internet e qualche viso familiare che spunta dalle immagini di giornali e televisioni. 
È la storia di Zied Sahli, 28 anni, e dei cugini Tarek Hadj Salem e Derbeli Walid, rispettivamente 25 e 32 anni, che avrebbero dovuto raggiungere Salsomaggiore e Mezzani. I tre hanno lasciato la loro terra il 14 marzo scorso e sono sbarcati a Lampedusa il giorno successivo, o almeno così si presume. Dopo oltre nove mesi da incubo, le famiglie dei giovani dispersi e Amnesty international si sono rivolti a Rebecca Kraiem, dell’associazione tunisina «Giuseppe Verdi» di Parma, per chiedere aiuto. La donna, 53 anni e con un'incrollabile fiducia nelle istituzioni, ha deciso di impegnarsi nella ricerca dei nuovi desaparecido. Ecco perché, non più tardi di domenica, ha riunito i parenti dei tre giovani «per fare il punto su una situazione particolarmente delicata», come la definisce lei stessa. 
Un incontro commovente, quello avvenuto all’Enaip di via Gramsci, sede del sodalizio che raggruppa i figli della Tunisia approdati nella nostra città. Per l’occasione c’era anche Federica Sossi, scrittrice, giornalista e docente di estetica all’Università di Bergamo. Zied amava il calcio, Tarek e Derbeli non vedevano l’ora di assaggiare il cibo italiano. «Mio fratello si è sempre rimboccato le maniche per mantenersi. In Tunisia sbarcava il lunario con lavoretti saltuari per non pesare sul bilancio  familiare». A parlare è Kaouthar, 33 anni, sorella di Zied. La giovane operaia dagli occhi grandi è arrivata a Parma una decina di anni fa. «Ero così felice quando ho ricevuto la sua telefonata - racconta desolata -. Ho tentato spesso di richiamare quel maledetto numero, ma non c’è nulla da fare: è sempre staccato». Gli occhi pesti di sonno, il sorriso tirato di chi convive con un male che logora dentro. Kaouthar guarda implorante la Sossi. «Chiediamo che il ministero degli Esteri tunisino fornisca le impronte digitali dei desaparecidos al ministero dell'Interno italiano, per un confronto - spiega la scrittrice -. Solo allora potremo avere risposte». 
«Abbiamo piena fiducia nelle istituzioni - conclude Rebecca Kraiem - ma ci spaventa l’immobilismo burocratico di entrambe le nazioni. Non possiamo abbandonare queste famiglie. Dove sono finiti quei ragazzi?». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse