12°

26°

Strajè-Stranieri

Ibrahim: per ore a protestare in piedi sul tetto

Ricevi gratis le news
3

Giulia Viviani
Si chiama Ibrahim e ieri per diverse ore ha avuto addosso gli sguardi preoccupati delle forze dell’ordine.
Ha abitato nello stabile occupato di via Bengasi solo per poco tempo, ma gli è comunque sembrato meglio della panchina su cui ha dormito da che è arrivato in Italia, per questo lo sgombero di ieri gli ha fatto saltare i nervi.
Per ore il ragazzo tunisino, appena ventiduenne, è rimasto in piedi sul tetto del palazzo, con un lenzuolo legato al collo da un lato e al comignolo dall’altro. Solo ad alcuni amici ha consentito di avvicinarsi, ma nessuno è riuscito a convincerlo a scendere, tanto che intorno alle 11 si è deciso, in via precauzionale, di posizionare a terra il materasso gonfiabile in dotazione ai vigili del fuoco.
Intanto col ragazzo si è continuato a comunicare attraverso il megafono, aggiornandolo anche sullo stato delle trattative che andavano intanto avanti tra Rete diritti in casa e funzionari del settore Welfare del Comune.
Alla fine si è concretizzato proprio ciò che Ibrahim temeva: la prospettiva del dormitorio, quella meno definitiva. Solo intorno alle 12.30 il ragazzo ha deciso di scendere, più per sfinimento che per convinzione, incoraggiato dalle parole degli attivisti della Rete e dall’intervento del capo della Digos della Questura di Parma, Roberto Cilona, salito di persona sul tetto e sceso insieme al ragazzo pochi minuti dopo. In un francese stentato e con l’aria frastornata, Ibrahim racconta la disperazione degli ultimi mesi.
Lui in Tunisia giocava a calcio, era il suo lavoro e pare che fosse anche bravo, almeno fino all’infortunio alla gamba destra che lo ha costretto a un lungo stop. Pochi mesi fa, rimasto solo dopo la morte di entrambi i genitori, decide di tentare la fortuna in Italia ma il primo drammatico ostacolo è quel viaggio sul barcone verso Lampedusa insieme ad altre trenta persone. Un guasto al motore appena entrati in acque italiane e il capovolgimento della barca, costano la vita a quasi tutti i passeggeri: si salvano in sei, tra cui Ibrahim, soccorsi da una motovedetta italiana che li trasporta fino al centro di accoglienza di Lampedusa. Il ragazzo rimane nel nostro Paese con un permesso di soggiorno umanitario e arriva a Parma, dove dorme spesso all’aperto o ospite da connazionali, fino all’arrivo in via Bengasi. Non ha smesso di rincorrere il suo sogno Ibrahim, quello di fare il calciatore, per questo dice di allenarsi con l’Asd Vicofertile, dove pare gli abbiano promesso un contratto, fra due mesi però: «Sono stufo di questa situazione –sbotta- mi guardo intorno e non capisco niente. Non capisco cosa devo fare, dove devo andare, per questo non volevo lasciare il palazzo, per non ritrovarmi ancora in strada. Sono un bravo ragazzo, non bevo, non fumo, mi alleno, vorrei solo una possibilità».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    29 Marzo @ 15.26

    Devo ancora capire cosa c'entra l'infortiunio alla gamba con la morte dei genitori e la decisione di venire qui. Se ora gioca non penso fosse un grave infortunio, tra l'altro di sicuro non poteva pagarsi alcune italiche cure miracolose. Se era bravo perchè non è rimasto a casa sua aspettando di guarire? Non riesce a commuovermi costui. Poi, se vuoi l'opportunità vieni legalmente, non sui barconi. Il tragico è che come lui ne abbiamo migliaia. Tutti maschi, giovani e con voglia di fare un casso.

    Rispondi

  • Gio

    28 Marzo @ 22.51

    Provate a salire su un tetto e protestare a casa loro con la loro mentalità. Secondo voi cosa può accadere ? Abbassare le tasse e meno accoglienza per TUTTI. Basta! Anche l'iva che paghiamo va per la metà all'europa per poi tornare sotto forma di aiuti anche alle associazioni che urlano. Basta vogliamo meno tasse e da ora in poi chi vuole aiutare qualcuno lo farà di tasca sua.

    Rispondi

  • Antonio E.Poci

    27 Marzo @ 06.32

    da domani ogni volta che avro bisogno di qualcosa saliro su un tetto anch'io.Pare sia di moda in questo periodo.....il problema è che sono italiano,dunque nessuna associazione in mia difesa....sicuramente mi inviterebbero a buttarmi di sotto al piu presto.Ma cosa diavolo vogliono sti maramao....vengono qui rubano spacciano,e vogliono case e sussidi che non abbiamo per noi?E coi soldi di chi?chi paga?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Avicii, l'ex fidanzata pubblica foto e chat su Istagram. La rabbia dei fan Foto

social network

Avicii, l'ex fidanzata pubblica foto e chat su Instagram. La rabbia dei fan Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

cosa fare oggi

Domenica al profumo di fiori e di prugnoli: l'agenda

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

VAL D'ENZA

Torna la fiera di San Marco a Montecchio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

1commento

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Parata di star per i 92 anni di Elisabetta II

FURTI

Romano Prodi è dal Papa, i ladri svaligiano la sua casa a Bologna

SPORT

Calcio

Parma, tre punti costosi

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

SOCIETA'

tg parma

The Cos-Fighters: in arrivo il secondo Albo del fumetto tutto parmigiano Video

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover