19°

Strajè-Stranieri

Maria, da badante a negoziante nel "cuore" dell'Oltretorrente

Maria, da badante a negoziante nel "cuore" dell'Oltretorrente
Ricevi gratis le news
2

Margherita Portelli

Ha insegnato per vent’anni, e poi ha dovuto ricominciare a imparare. In Moldova era maestra, laureata in Psicologia e Pedagogia, e in Italia - un Paese in cui è arrivata scappando da una situazione che non le permetteva più di dar da mangiare ai figli e di curare il marito infermo - ha cominciato facendo la badante. Ora è un’imprenditrice, perché nel 2010 ha avuto il coraggio di provarci. Mettersi in gioco per realizzare un sogno: aprire un negozietto di abiti vintage tutto suo, «Al Pozzo», in via Bixio. Maria Munteanu, 56 anni, hai i colori del suo Est: capelli biondi e occhi chiari. Sorride: lo fa sempre, anche quando racconta delle mille difficoltà che, dal 1989, ha dovuto fronteggiare per ricostruirsi una vita serena.
«Nel 1989, quando si è sciolta l’Unione Sovietica, la moneta del nostro Paese ha subito una svalutazione incredibile: crisi nera. Chi, come me, doveva essere pagato dalla Stato, iniziò a dover aspettare mesi e mesi per vedere uno stipendio. È andata avanti così per anni: io avevo due figli da mantenere e un marito paralizzato, non sapevo più come fare a dar loro da mangiare. Per arrotondare durante le vacanze estive facevo altri lavoretti, mercatini e cose del genere. Facevo il pane in casa, per risparmiare, ma la situazione era sempre più difficile». Maria era molto legata al suo Paese e alla sua città, Chisinau: molti suoi connazionali partivano, lasciando la propria terra per provare a trovare un lavoro altrove, ma lei non voleva. «Non riuscivo a pensare di abbandonare i miei studenti, e i miei luoghi. Non volevo rassegnarmi - racconta -. Una notte però, era il 2002, mi svegliai d’improvviso e capii che in quel modo non potevo andare avanti. Non ce l’ho fatta più: in una settimana sono partita con un visto turistico e su un autobus sono arrivata in Italia». Per due anni Maria non sarebbe più tornata in Moldova. Per due anni avrebbe dovuto rinunciare alla sua famiglia.
«Una volta qui, ho raggiunto mio fratello, per poco tempo sono rimasta a Napoli, e poi siamo andati a Rimini – ricorda -. Cominciai a fare la badante, e capitava spesso che mi ritrovassi a spasso perché in una famiglia non c’era più bisogno di me; così dovevo ricominciare tutto da capo. Per un periodo andai a lavorare a Brescello, in una fabbrica, e poi tornai di nuovo ad assistere anziani, approdando a Parma. Spesso dovevo stare con i malati ventiquattro ore su ventiquattro: anche psicologicamente era molto dura». Lavorava come una pazza assistendo malati, per mandare a casa i soldi con i quali pagava una persona che assistesse il marito e dava da mangiare ai figli. «Col tempo, poi, i miei figli sono arrivati in Italia» sorride Maria mostrando alcune foto di famiglia. Nel rovistare tra i ricordi, la commerciante ripensa a quando, tornata per la prima volta nel suo Paese, era il 2004, tutti la accolsero festosi e curiosi di farsi raccontare come fosse l’Italia: «Fu un’emozione indescrivibile, rivedere la mia terra, la mia famiglia». Dopo diversi anni passati ad assistere anziani, Maria decise di dare spazio a un sogno: «Nel 2007 avevo fatto un corso alla Confesercenti, perché il mio desiderio era quello di aprire un bar. Per lunghi anni poi non mi misi in pista, ma un giorno capitai a Reggio Emilia dove vidi dei negozietti che vendevano abiti strani, «Vintage» c’era scritto. Non sapevo nemmeno che volesse dire, ma mi vergognavo a chiedere, così andai in biblioteca a sfogliare il dizionario. Iniziai a conoscere quel mondo, ad appassionarmi, ed ora eccomi qua. Non senza sacrifici, però». La sua firma, nel negozio, è ovunque: gli abiti li personalizza a seconda dei gusti e i manichini li restaura; e poi crea pochette, cappellini all’uncinetto, decori di ogni sorta. «Questo lavoro mi permette di dare sfogo alla mia creatività. Mi piace» spiega. Il pozzo che dà il nome al suo negozio deriva da una canzone moldava: «La cantavo quand’ero là, parla di un pozzo dei desideri». Uno di quei desideri, a quanto pare, Maria è riuscita proprio a realizzarlo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gothico

    26 Aprile @ 12.17

    Complimenti Signora Maria, Ho visitato di recente il suo Super Allegro negozio in via Bixio nel cuore dell oltretorrente parmigiano. Tante cose prezzi ottimi, Consigliato____________________________

    Rispondi

  • Shunkakan

    25 Luglio @ 00.08

    In bocca al lupo alla signora! Purtroppo la sua fuga da una brutta situazione l'ha portata in un paese che sta affondando lentamente oltre ad essere il più tassato del mondo senza avere nessun tipo di servizio in cambio, anzi: tagli alla sanità, alla sicurezza, alla cultura ecc. . Un tempo l'Italia era "il bel paese", quello che ha dato i natali a Leonardo da Vinci, Platone, Dante Alighieri, Manzoni, Petrarca, Correggio, Raffaello solo per citarne alcuni, la culla dell'arte e della letteratura, musica e buona cucina;un posto dove si poteva avere dei sogni e delle idee e con la buona volontà realizzarli. Adesso a chi viene una buona idea arriva il governo a metterci sopra una tassa! Le auguro comunque di riuscire nel proseguimento del suo sogno monti e spread permettendo.....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno