17°

28°

Incidente

Ecco come la Municipale ha incastrato il "pirata"

Ecco come la Municipale ha incastrato il "pirata"
Ricevi gratis le news
14

La notizia è circolata nella prima mattinata, ma il lavoro degli inquirenti per incastrare l'automobilista pirata di ieri mattina in via Zarotto non è, evidentemente, ancora concluso. Ecco il comunicato di Comune/Polizia municipale del primo pomeriggio:

Sono momenti caldissimi in via del Taglio, dove la Polizia Municipale sta lavorando nel più stretto riserbo per non pregiudicare in alcun modo l'azione in corso.
L'unica cosa certa è che l'investitore di Mara Grisetti non si è presentato spontaneamente, ma è stato identificato grazie ad un duro e continuo lavoro di "intelligence" con gli elementi in possesso della squadra antinfortunistica, che aveva consentito di restringere il cerchio delle ricerche al modello dell'automobile, che ha perso qualche frammento nella collisione.
Presso il Comando il lavoro è proseguito senza sosta anche nella notte, ma pare che un aiuto non di poco conto sia arrivato anche dai cittadini, che hanno risposto positivamente all'appello del Comune ("Chi sa parli"), consentendo di mettere insieme i tasselli dell'indagine.
Dal Comando per ora non arriva nessun'altra comunicazione, se non l'impegno ad informare la città, con comunicazione ufficiale, una volta che sarà ultimata l'operazione e con il riserbo dovuto per le indagini in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • aristide torchia

    15 Dicembre @ 16.15

    sono pienemente d'accordo con Vercingetorige solo che in italia dovremmo adottare ciò che e' stato fatto negli scorsi anni in Inghilterra, di ridurre in città la velocita' nei centri abitati a 30 km orari (zona di parma limite presente solo in alcune zone del quartiere Lubiana) . Inoltre i vigili dovrebbero girare e non stare rintanati, e soprattutto i magistrati devono essere inflessibili. Questa poteva essere una morte evitata. Mandate questa feccia oltre alla condanna ai servizi sociali soprattutto in pronto soccorso cosi vedono de visu le loro malefatte e quelle dei loro simili.

    Rispondi

  • aristide torchia

    15 Dicembre @ 16.14

    sono pienemente d'accordo con Vercingetorige solo che in italia dovremmo adottare ciò che e' stato fatto negli scorsi anni in Inghilterra, di ridurre in città la velocita' nei centri abitati a 30 km orari (zona di parma limite presente solo in alcune zone del quartiere Lubiana) . Inoltre i vigili dovrebbero girare e non stare rintanati, e soprattutto i magistrati devono essere inflessibili. Questa poteva essere una morte evitata. Mandate questa feccia oltre alla condanna ai servizi sociali soprattutto in pronto soccorso cosi vedono de visu le loro malefatte e quelle dei loro simili.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    13 Dicembre @ 19.53

    POLIZIA MUNICIPALE , COSA VOLETE ? CHE VI DICIAMO "BRAVI" ? D' ACCORDO , VA BENE , SIETE STATI BRAVI , ma questo non toglie che le disgrazie sia meglio prevenirle che perseguirle dopo che sono avvenute, e , per prevenirle , dovete mettere più Agenti sulla strada e meno negli uffici a spedire verbali per posta . Dovete lasciar perdere i divieti di sosta e sanzionare le infrazioni che mettono in pericolo l' incolumità della gente , quindi il mancato rispetto di "stop" e precedenze , che fanno più vittime dell' eccesso di velocità , chiunque se ne renda responsabile , camion , auto , moto , bicicletta o monopattino che sia. Oggi ve lo fanno sotto il naso e non dite niente ! I sorpassi in faccia a veicoli che arrivano dalla direzione opposta . Oggi ve li fanno sotto il naso e non dite niente , poi la "Gazzetta" deve spendere una pagina per riferire di un terribile "frontale" , con gli abitanti che vaneggiano di "strada della morte" . Se sorpassi in faccia ad uno che sta arrivando dall' altra parte tutte le strade sono "strade della morte" ! I ciclisti che si buttano all' arrembaggio davanti alle ruote delle macchine con la pretesa di una precedenza quando non ce l' hanno. Oggi ve lo fanno sotto il naso e non dite niente ! I ciclisti che fanno il pelo ai pedoni sui marciapiedi fuori dalle piste ciclabili , mettendo in pericolo soprattutto gli anziani dalle gambe malferme. Oggi ve lo fanno sotto il naso e non dite niente ! OGGI SIETE STATI BRAVI ! CONGRATULAZIONI , MA PERMETTETE DI RIVOLGERVI UNA PREGHIERA : LE DISGRAZIE CERCATE DI EVITARLE PRIMA , INVECE DI PIANGERCI SOPRA DOPO !

    Rispondi

    • hal

      14 Dicembre @ 17.09

      (Sara) Vercingetorige è. Giustissimo quello che hai detto

      Rispondi

    • Labandieraitaliana

      14 Dicembre @ 13.27

      Un disco rotto! Ci arriviamo a capire che le pattuglie che girano in strada della municipale non sono poche ma solo completamente inutilizzate?! Lo stesso Comandante in un intervista di qualche mese fa diceva che la maggior parte delle segnalazioni che pervengono alla Centrale della Municipale riguarda richieste di multe per divieti vari! Noè dovrebbe decidere di riorganizzare davvero la Polizia Municipale specializzando i vari componenti invece di mandare fuori gli agenti a vanvera! Perchè non esiste più un nucleo di motociclisti come anni fa che era il terrore dei trasgressori sia che essi fossero automobilisti ciclisti o pedoni? Perchè si è tolto l unico nucleo utile per la sicurezza e che aveva prodotto davvero risultati concreti nel passato scorso ovvero quello della Sicurezza Urbana? Perchè non esiste un vero nucleo di agenti di prossimità a cui rivolgersi dopo tanti proclami? È inutile poi chiedere controlli e prevenzione se le risorse in strada vengono sprecate!

      Rispondi

      • Vercingetorige

        15 Dicembre @ 17.55

        CIOE' , "LABANDIERAITALIANA" , LEI CI VORREBBE RACCONTARE CHE NOE' , O PIZZAROTTI , O CASA , VI PROIBISCONO , quando vi passa sotto il naso uno che non rispetta uno "stop" o una precedenza , o che fa un sorpasso da ergastolo , o che fa zig zag in bicicletta sul marciapiedi , fuori dalle piste ciclabili , mettendo in pericolo i pedoni , di intervenire a sanzionarlo ? Ma a chi vuol raccontarla ? Lei sa benissimo il perchè , come lo so io , ma non è così che si lavora ! I miei "dischi" continueranno a rompersi finchè voi non farete quel che dovreste per prevenire le disgrazie , invece di piangerci sopra dopo !

        Rispondi

    • annamaria

      14 Dicembre @ 00.39

      d'accodo su tutto

      Rispondi

    • cambogiano

      13 Dicembre @ 22.50

      se hai un sistema di prevenzione attuabile perchè non vai in via del taglio a proporlo? sono sicuro che saranno lieti di ascoltarti

      Rispondi

      • Vercingetorige

        15 Dicembre @ 17.42

        L' HO GIA' PROPOSTO MOLTE VOLTE SU QUESTO "FORUM" ! Lo volete scritto in carta bollata ? Il fatto è che NON C' E' PEGGIOR SORDO DI CHI NON HA VOGLIA DI SENTIRE !

        Rispondi

    • liverpool

      13 Dicembre @ 22.28

      Sono d'accordo al 99%. L'1% che manca è legato al concetto che il divieto di sosta è da lasciar perdere perchè non mette in pericolo l'incolumità delle persone. Non è vero, o almeno non sempre, perchè nella stessa via Zarotto come in molte altre vie chi compie soste selvagge sui marciapiedi,sulle ciclabili o direttamente sulla sede stradale crea problemi e pericoli in quanto costringe gli altri utenti a manovre pericolose. Concordo fortemente sul problema dei mancati interventi nonostante le infrazioni siano palesi e le pattuglie che vi transitano davanti sembrino cieche.

      Rispondi

      • hal

        14 Dicembre @ 15.42

        (Sara) Hai ragione liverpool, ma c'è anche da dire che a parcheggi in città non siamo messi poi tanto bene. Prendi ad esempio via Trento, c'è uno studio medico, una farmacia, un bar, una panetteria, un negozio di alimentari. Non si sà dove mettere la macchina. Di fronte c'è un campo incolto abbandonato, cosa ci vuole a farci un parcheggio? Io hanno fatto presente al comune più e più volte ma fino ad adesso macchine sui marciapidi, in doppia fila. Insomma un bordello

        Rispondi

        • Vercingetorige

          15 Dicembre @ 18.01

          C' è anche un bel parcheggio sotterraneo sotto la STU Pasubio , pronto da diversi mesi , attualmente adibito ad agriturismo per pantegane . L' area che dice lei credo che sia di proprietà privata e classificata come "fabbricabile" , per cui , se migliorerà la crisi dell' Edilizia.......

          Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    13 Dicembre @ 19.46

    braviiii!!!

    Rispondi

  • gigiprimo

    13 Dicembre @ 18.10

    vignolipierluigi@alice.it

    Calcolando l orario potrebbe essere un turnista?!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Weinstein lascia la stazione di Polizia, dove si è consegnato, in manette

Harvey Weinstein

molestie e violenza

Weinstein lascia la stazione di Polizia in manette Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Camminata per chiedere più sicurezza: in 70 sulla Massese

LANGHIRANO

In 70 sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada

Una giornata di iniziative a Langhirano

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

Carabinieri

In manette la banda delle fogne: voleva fare il bis

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

CALCIO

Dai tifosi azionisti un caldo abbraccio ai gialloblù

CARCERE

Cento detenuti in più rispetto alla capienza normale

1commento

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

1commento

serie A

Mercato crociato: il procuratore Raiola a Parma. Balotelli al Parma? Video

allarme

Auto in fiamme in viale Vittoria: vigili del fuoco al lavoro Gallery

GAZZAREPORTER

Caprioli a Panocchia: la foto di un lettore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

1commento

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

ITALIA/MONDO

PIEMONTE

Atti vandalici al Giro d'Italia: olio e vetri sulle strade del Torinese

COMO

E' morto Carlo Castagna: perse la moglie, la figlia e il nipote nella strage di Erba

SPORT

Calciomercato

Ciciretti mette il Parma al secondo posto

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

SOCIETA'

como

Folle inversione a U di un tir al casello Video

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional