17°

30°

mobilità

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione
Ricevi gratis le news
8

(ANSA) - BOLOGNA, 20 OTT - Nel 2014, in Emilia-Romagna sono stati percorsi in auto oltre 300 km annui in meno rispetto al 2013: gli automobilisti della Regione trascorrono 1 ora e 17 minuti al giorno in macchina a una velocità media di 36,3 km/h: ognuno percorre 13.568 km l’anno, 786 in più rispetto alla media nazionale, 47 al giorno. Lo rileva un’indagine di UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani, realizzata sui 2,3 milioni di automobilisti assicurati che installano la 'scatola nera".
Ferrara è la provincia in cui si percorrono più km, oltre 15.400 l’anno, seguita da Parma e Piacenza. Forlì-Cesena e Modena le province in cui si utilizza l’auto per più giorni. Piacenza, invece, è la provincia in cui si guida di più durante la notte. Il venerdì è il giorno nel quale si guida di più.
Fra i dati che emergono, Ferrara è la seconda provincia italiana, dietro solo a Rovigo, per km annui percorsi. In Emilia-Romagna Ferrara è seguita da Parma (14.118 km annui) e Piacenza (13.777), mentre l’auto è meno utilizzata a Forlì-Cesena (12.928 km annui) e a Rimini (12.073).
In media in Emilia-Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (1 giorno in più rispetto al 2013) con una percorrenza media di 47 km, contro una media nazionale di 288 giorni e una percorrenza media di 44 km giornalieri. La velocità media è sensibilmente più alta rispetto al dato nazionale.
«I dati dell’Osservatorio - dice Enrico San Pietro, vice direttore generale area danni e sinistri di UnipolSai - evidenziano una regione in cui l’utilizzo dell’auto è particolarmente radicato in tutte le province con chilometraggi significativamente superiori alla media nazionale». (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Virginia

    21 Ottobre @ 00.44

    @MicheleCasaCosa e Sindaco, non siamo al bar, questi dati sono statistiche di UnipolSai famosa assicurazione vicino al M5S (scherzo, lo dico perchè sennò ci credono) ed è normale che si basino medie, del resto per quelli del bar come voi le pianificazioni viabilistiche si fanno con le medie e non certamente facendo dei questionari personalizzati, i dati sono del 2014 quindi le misure messe in atto con telecamere e preferenziali ecc. non c'entrano nulla, anzi dimostrano proprio servivano in quanto Parma è la seconda città con il record negativo della percorrenza in auto. Sempre quelli del bar come voi questi studi sulla disincentivazione dell'uso dell'auto si chiamano "Studi sul traffico indotto" fatti da i più grandi esperti mondiali in materia viabilistica e sono stati applicati negli stati occidentali più avanzati sempre con risultati positivi. Siate più seri, competenti e propositivi la prossima volta. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Traffico_indotto

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      21 Ottobre @ 11.03

      Virginia credo che il tuo proposito sia lodevole ma non leggere solo wikipedia! Il traffico indotto non è una diversificazione per evitare code. Chiudere una strada per le scuole non è indurre il traffico ma incasinarlo. L induzione del traffico serve per decongestionare il centro che deve comunque avere caratteristiche ben precise ( alternative di traffico, segnaletiche specifiche di informazione etc) e avere quindi ampi sfoghi verso l esterno ( parcheggi aree pedonali localizzate etc) questo dovrebbe favorire l utilizzo delle tangenziali che di fatto allungano le percorrenze ma ne velocizzano nei tempi. Quindi come vedi la delocalizzazione del traffico non vuol dire obbligatoriamente far fare meno strada alle auto ma rendere il traffico più fluido e decongestionare i centri. Per capirci e fare un esempio concreto le corsie bus che agevolano il transito ai mezzi pubblici sono un elemento di traffico indotto la chiusura di una via di transito del centro per una scuola non lo è!

      Rispondi

    • sindaco

      21 Ottobre @ 10.56

      "perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio" COME VOLEVASI DIMOSTRARE... ah che genio che sono.

      Rispondi

  • sindaco

    20 Ottobre @ 13.27

    questi dati e calcoli sono semplicemente assurdi, inutili e privi di senso.

    Rispondi

    • salamandra

      20 Ottobre @ 17.46

      E perché?

      Rispondi

      • sindaco

        20 Ottobre @ 18.53

        perchè con la motivazione della MEDIA MATEMATICA, butta nello stesso calderone ad esempio quelli che fanno 5000 km all'anno con quelli che ne fanno 100000, quelli che fanno un viaggio più lungo 1 volta al mese con quelli che fanno meno strada ma tutti i giorni, eccetera, cioè utenti che fanno un uso estremamente diverso dell'auto... semplicisticamente riconducibili matematicamente a una MEDIA , ma nella realtà neanche lontanamente paragonabili come necessità diritti e doveri... perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio, ma andatelo a dire a chi fa 100000 km all'anno, mica a chi ne fa 5000 per favore...

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Arbitri

La festa delle giacchette nere

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

calestano

Cade da una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

nasa

E' morto Bean, il quarto uomo a sbarcare sulla Luna

SPORT

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional