GAZZAFUN

La magia del dialetto: da rezdora a melgon, fai subito il quiz

Quarto appuntamento con il quiz presentato dalla consulta per il dialetto parmigiano.

Sotto trovate il testo di Giovanni Casalini, leggetelo e rispondete subito alle nostre domande:

CLICCA QUI

GIOVANNI CASALINI (1878-1969)

Poeta dialettale parmigiano, Casalini [1] nasce nel 1878. Singolare figura di artista, poeta, dongiovanni, ottimo parlatore, intrattenitore brillante, appassionato cultore del dialetto parmigiano che tiene in vita per oltre mezzo secolo, uniformandolo ai gusti moderni. Laureatosi brillantemente in Legge, aveva rinunciato alla professione per svolgere un importante incarico presso gli Ospedali Riuniti di Parma, ove rimase per oltre un cinquantennio. Fu amico di Gabriele D’Annunzio e assiduo frequentatore del Vittoriale e dello scultore parmense Renato Brozzi.

(Stralciato dalla poesia di Casalini tratta dal "Dialetto vivo" di Jacopo Bocchialini, stampato il 22 gennaio 1944 da "Edizioni il Verdone il Torino")

Nota: Il testo completo e altre poesie di Casalini le puoi trovare sul sito della Consulta per il dialetto parmigiano cliccando su POETI mentre tramite l’indirizzo mail segreteria@consultadialettoparmigiani.org puoi fare richieste dirette.

  

Al gozen

Guardèl chi col bel bestion

ch’l’è l’orgöi äd la rezdòra,

…………………………………………………………..

con col grugn fat a trobetta

con cla grenta poca netta…

…………………………………………………………..

Tutt al magna: erba e melgon

e col ch’vansa  d’in cuzen’na,

par lu ‘l romol l’è un bombom

e la zotta l’è strafen’na

…………………………………………………………..

int-al-stabi cme un romitta

lu ‘l trapassa tutt la vitta

…………………………………………………………..

con tutt cost quand al massén

al la ven a trucidär

…………………………………………………………..

Perché donca, se sta bestia

L’è virtù, bontè, modestia,

l’insultèmia dzend gozen

a un balos, a un birichen?

…………………………………………………………..

 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.