20°

32°

ambiente

Gcr: "Perchè fare la differenziata se l'inceneritore resta?"

L'associazione dopo le dichiarazioni di Profumo: "Qui solo rifiuti di Parma, altrimenti è presa in giro"

Inceneritore di Ugozzolo

Inceneritore di Ugozzolo

Ricevi gratis le news
12

 

Riceviamo con forte perplessità e disappunto le dichiarazioni del presidente IREN Francesco Profumo inerenti gli sviluppi in città della raccolta differenziata.
Dichiarazioni che suonano come presa in giro delle associazioni, come la nostra, che si occupano da anni della questione rifiuti e di una loro gestione rispettosa della salute dell’uomo e dell’ambiente.
Parma a breve potrebbe raggiungere l’80% di raccolta differenziata, lo stesso nostro obiettivo di quando, pochi anni fa, venivamo indicati come visionari.
Nonostante questo traguardo si afferma che l’inceneritore farà comunque la sua parte nel bellissimo ciclo dei rifiuti.
Parma sarà una delle prime città italiane veramente virtuose.
Con quale premio per cittadini così collaborativi?
Questo: un grande inceneritore a pochi metri dall’autostrada e dalle principali attività agro industriali della nostra provincia.
Un inceneritore che la nostra amministrazione ha promesso di affamare, dichiarazioni condivise dalla stragrande maggioranza di chi in questi anni ha avversato il progetto del PAI di Ugozzolo. Leggendo le dichiarazioni di Profumo invece tutti sembrano pronti ad aprire le porte di Ugozzolo a rifiuti provenienti da fuori provincia.
Dove sono finite le promesse fatte dall'amministrazione provinciale, presidente Bernazzoli e assessore Castellani, da quella comunale precedente, che avevano scritto entrambe nero su bianco nelle prescrizioni all’autorizzazione dell’impianto, che mai si sarebbero accettati rifiuti da fuori provincia?
In questo Bel Paese un giorno si afferma una cosa e il giorno dopo il contrario.
Dobbiamo desumere che dopo che i parmigiani si saranno rimboccati le maniche per fare una raccolta differenziata di qualità, dopo che l’amministrazione avrà raggiunto l’obiettivo di portare la raccolta all’80%, ci dovremo tenere un inceneritore alla massima potenza che invece volevamo affamare?

GCR pretende che questo non avvenga, che siano rispettate le prescrizioni, che si divida la gestione della raccolta differenziata dallo smaltimento.

Si smetta di prendere in giro la buona fede della gente.

Che potrebbe anche decidere di smettere di essere virtuosa, se il loro gesto non servisse a ridurre l'inquinamento del camino di Ugozzolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    23 Dicembre @ 13.38

    Io ho la raccolta mercoledì ma è stata anticipata a domenica (!) come da calendario. Anche la prossima verrà anticipata visto che cadrà l'1. Ma chi scrive qui ha letto il calendario che è arrivato a tutti con i bidoncini o sacchetti? Quando il giorno di raccolta cade in un giorno di festa questa viene spostata (o almeno è così al Lubiana.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Dicembre @ 12.05

    MI PERMETTO DI CONSIGLIARVI DI NON MANGIARE , ALLA VIGILIA O A NATALE , ROBA CHE PUZZA , PERCHE' , SE AVETE LA RACCOLTA DI MERCOLEDI' , DOVRETE TENERVELA IN SALOTTO PER TRE SETTIMANE ( SE NON NEVICA , ALTRIMENTI NE PARLIAMO A PRIMAVERA ) . Molto più fortunati quelli che hanno la raccolta di giovedì , perchè dovranno tenersela sotto il letto solo per quindici giorni. Vi rendete conto che una sciagurata aberrazione di questo genere non l' ha fatta mio zio Sebastiano , che è analfabeta e fa il pastore sulla Sila , ma un ASSESSORE DEL COMUNE DI PARMA , in quota GCR , che voi avete eletto , nonostante tutti gli avvertimenti ?

    Rispondi

  • Immanuel

    23 Dicembre @ 10.44

    A proposito di differenziata, questa mattina via D'Azeglio era un tripudio di immondizia per le strade tra carta organico e residuo (e qualche sacco "sospetto" sparso qua e la). Io sono passato in macchina con la mia euro quattro che fa schifo dal tanto che inquina e ho contato 7 camioncini per la via che raccoglievano (con i motori e compressori accesi che procedono 2 metri alla volta, ma emettono profumo di violette dallo scarico). Uno spettacolo ... consiglio Folli, il Sindaco e i dirigenti dell'Iren di perdere 5 minuti alla mattina e di venirlo a vedere, non possono lasciarselo scappare ....

    Rispondi

  • Immanuel

    22 Dicembre @ 23.26

    A proposito di differenziata, questa sera nel mio borghetto ci sono 12 sacchi dell'immondizia buttati sul marciapiede. Per Folli : "in Oltretorrente, tutto sotto controllo" !!! Ma non si vergognerà neanche un pochino per quello che ci tocca subire?

    Rispondi

  • bichouk

    22 Dicembre @ 21.37

    Per il postista delle 18.59: mi sembra molto ingiusto prendersela con i parmigiani per la gestione dei rifiuti campana. Sembra che per non vedere la trave nell'occhio che è la camorra bisogna prendersela con la pagliuzza. Poi mi chiedo:se i signori campani disprezzano Parma a tal punto da additarla come causa delle loro sciagure perché poi si trasferiscono qui?il mondo è grande e vivere in un luogo che si odia deve essere veramente umiliante

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

19commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

ANTEPRIMA GAZZETTA

Sale e grassi: prosciutto e Parmigiano Reggiano nel mirino di Onu e Oms

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

5commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

3commenti

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

1commento

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

8commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

medesano

Roccalanzona, caduta dalla bicicletta: feriti due 30enni

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

Bologna

Confiscati beni per 7 milioni a un evasore "socialmente pericoloso" 

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

SPORT

CALCIO

Giornata di nervi tesi anche in ritiro. Amichevole con Naturno e Lana: il Parma vince 6-1 Video

calcio

Processo Figc: il procuratore chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani