14°

26°

Turismo

Crescono i viaggi d'affari. Ma a prezzi più bassi

Un viaggio d'affari oggi costa il 30% meno del 2006

Crescono i viaggi d'affari. Ma a prezzi più bassi
Ricevi gratis le news
0

 Tra gennaio 2006 e gennaio 2013 i prezzi nel settore trasporti sono cresciuti del 32%, molto più velocemente del tasso d’inflazione (+18,5), mentre nel comparto dei viaggi d’affari si è registrata una diminuzione del 29%.
E' quanto emerge dalla Business Travel Survey 2013 di Uvet American Express, società del gruppo Uvet specializzata nella gestione dei viaggi d’affari, che ha anticipato alcuni temi dell’undicesima edizione del BizTravel Forum (in programma il 26
e 27 novembre a Fiera Milano City), l’evento di riferimento in Italia per la mobilità, gli eventi e il turismo organizzato.
"Il fatto che oggi un viaggio d’affari costa il 30% in meno rispetto al 2006 – spiega Luca Patanè, presidente del gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2
miliardi di euro – ha ricadute positive sull'economia italiana. Le imprese spendono meno con effetti benefici sui loro conti economici, aumentando quindi le possibilità competitive grazie ai costi variabili legati alla produzione di beni e servizi. Possiamo dire – prosegue Patanè – che i viaggi d’affari sono un settore che produce competitività economica fornendo un servizio che migliora nel tempo a un prezzo che diminuisce nel tempo. I dati in nostro possesso dimostrano come sia possibile disporre di servizi di viaggi per lavoro a prezzi che in modo costante sono inferiori rispetto all’inflazione".
I fattori che hanno determinato la riduzione dei costi delle trasferte di lavoro sono rintracciabili da un lato nella liberalizzazione del mercato con l’ingresso delle compagnie low cost piuttosto che con la concorrenza nell’alta velocità ferroviaria sulle tratte più battute da chi si sposta per lavoro, e dall’altro lato nella gestione professionale delle travel company, che riescono a individuare e proporre le soluzioni più convenienti.
"La gestione professionale dei viaggi d’affari – conclude il presidente di Uvet Luca Patnè – potrebbe contribuire alla spending review nel settore della pubblica amministrazione. Si pensi a quanto si risparmierebbe se la gestione di tutte le trasferte nella p.a. fosse gestita secondo criteri di efficienza ed economicità".
Al tempo stesso, le imprese italiane cercano nuove opportunità di mercato all’estero, come testimonia l’incremento delle trasferte di lavoro nei primi nove mesi del 2013, +4% rispetto allo stesso periodo del 2012.
Tra gennaio 2006 e gennaio 2013 i prezzi nel settore trasporti sono cresciuti del 32%, molto più velocemente del tasso d’inflazione (+18,5), mentre nel comparto dei viaggi d’affari si è registrata una diminuzione del 29%.
E' quanto emerge dalla Business Travel Survey 2013 di Uvet American Express, società del gruppo Uvet specializzata nella gestione dei viaggi d’affari, che ha anticipato alcuni temi dell’undicesima edizione del BizTravel Forum (svoltasi il 26 e 27 novembre a Fiera Milano City), l’evento di riferimento in Italia per la mobilità, gli eventi e il turismo organizzato.
"Il fatto che oggi un viaggio d’affari costa il 30% in meno rispetto al 2006 – spiega Luca Patanè, presidente del gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2miliardi di euro – ha ricadute positive sull'economia italiana. Le imprese spendono meno con effetti benefici sui loro conti economici, aumentando quindi le possibilità competitive grazie ai costi variabili legati alla produzione di beni e servizi. Possiamo dire – prosegue Patanè – che i viaggi d’affari sono un settore che produce competitività economica fornendo un servizio che migliora nel tempo a un prezzo che diminuisce nel tempo. I dati in nostro possesso dimostrano come sia possibile disporre di servizi di viaggi per lavoro a prezzi che in modo costante sono inferiori rispetto all’inflazione".
I fattori che hanno determinato la riduzione dei costi delle trasferte di lavoro sono rintracciabili da un lato nella liberalizzazione del mercato con l’ingresso delle compagnie low cost piuttosto che con la concorrenza nell’alta velocità ferroviaria sulle tratte più battute da chi si sposta per lavoro, e dall’altro lato nella gestione professionale delle travel company, che riescono a individuare e proporre le soluzioni più convenienti.
"La gestione professionale dei viaggi d’affari – conclude il presidente di Uvet Luca Patnè – potrebbe contribuire alla spending review nel settore della pubblica amministrazione. Si pensi a quanto si risparmierebbe se la gestione di tutte le trasferte nella p.a. fosse gestita secondo criteri di efficienza ed economicità".
Al tempo stesso, le imprese italiane cercano nuove opportunità di mercato all’estero, come testimonia l’incremento delle trasferte di lavoro nei primi nove mesi del 2013, +4% rispetto allo stesso periodo del 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma-Carpi, i crociati partono in avanti Foto

serie b

Parma-Carpi, i crociati partono in avanti Foto

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

1commento

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

2commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

4commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

stranieri

Giovane pakistana uccisa da padre e fratello in patria. Voleva sposare un italiano

tragedia

Incidente stradale a Carrara, quattro giovani morti

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia