14°

26°

la gita della settimana

Primavera nella riserva di caccia dei Gonzaga

Marmirolo. Storia e natura a Bosco Fontana
Ricevi gratis le news
0

Una domenica di primavera, in campagna. Nell'area naturale protetta di più di 230 ettari, meglio conosciuta come Bosco Fontana, nel comune di Marmirolo, a pochi chilometri da Mantova. Per chi arriva dalla città dei Gonzaga, troverà un segnale turistico che indica questa riserva, di grande interesse storico e naturalistico. Un polmone verde che, nei secoli, è diventato la meta per chi ama la vita all'aria aperta. Un vero e proprio «santuario», in mezzo alla pianura padana, a pochi chilometri dal traffico caotico di Mantova. Quando varchi il cancello, ti sembra di entrare in un altro mondo. Addirittura, in un'altra epoca. Come, in un «viaggio indietro nel tempo», quando Bosco Fontana era la riserva di caccia della famiglia dei Gonzaga, signori di Mantova

I primi cenni storici che citano Bosco Fontana risalgono al Trecento. Tra il XII e il XIII secolo i Gonzaga, futuri signori di Mantova, diventano proprietari di una vasta tenuta tra il Mincio, Goito e Marmirolo, che all'epoca era ricoperta da una fitta foresta e ricca di selvaggina: decidono di trasformarla in una grande riserva di caccia. Quasi al centro del bosco si trova una palazzina seicentesca, dalle sembianze di un castello, opera di Giuseppe Dattaro, fatta costruire da Vincenzo I Gonzaga, duca di Mantova, che la utilizzò come «casa di caccia». A Bosco Fontana si tenevano battute di caccia e feste per le teste coronate d'Europa e personaggi illustri: vi avrebbero partecipato anche l'imperatore Carlo V, i delegati dell'imperatore giapponese e l'imperatrice Margherita d'Austria. Pare, addirittura, che il «capanno di caccia», come lo chiamavano i Gonzaga, venga citato persino da Torquato Tasso nella «Gerusalemme liberata». Va ricordato, infine, che la palazzina seicentesca dal 1921 è stata dichiarata monumento nazionale.
DA FORESTA A RISERVA
Ai Gonzaga si deve l'iniziativa primaria di quei vincoli protezionistici che hanno portato fino ai giorni nostri, attraverso mille vicissitudini accadute nei secoli, questo intatto angolo naturale della pianura. Bosco Fontana, va puntualizzato, è composto da una mescolanza di latifoglie che, nella notte dei tempi, hanno sempre occupato queste zone. E' stato sempre sfruttato per la produzione di legname ma la presenza di querco-carpineti è ancora massiccia. Accanto alle piante di alto fusto, nel parco il visitatore può trovare alcune radure aperte e ricche di fiori. Un discorso a parte va fatto per la fauna: questo polmone verde, nel cuore della pianura padana, è uno degli ultimi rifugi per numerose specie animali. Dagli studi, effettuati da esperti, è emerso che ci sono più di cento specie di uccelli, tra cui il nibbio bruno - un rapace che predilige la vicinanza dei corsi d'acqua, dove cattura i pesci di cui si nutre -, il picchio rosso maggiore e il torcicollo. Senza dimenticare ventiquattro mammiferi, nove rettili, otto anfibi e ben oltre duemila specie di invertebrati. A Bosco Fontana si continua a lavorare per riequilibrare l’habitat, nell’ambito del progetto europeo «Life Natura», per ripristinare le condizioni ideali perché uccelli, insetti e piccoli mammiferi ritrovino un ambiente protetto per riprodursi, eliminando la presenza di alberi esotici estranee al bosco di pianura o sradicandoli, per ridar vita al ciclo di vita agli alberi.
PERDERSI TRA I SENTIERI
Chi arriva a Bosco Fontana, soprattutto nella bella stagione, in primavera o in estate, senza però dimenticare il fascino dell'inverno o i colori caldi dell'autunno, potrà quindi perdersi nei sentieri che si inoltrano tra il fitto della vegetazione: una rete di piccoli passaggi che, inevitabilmente, convergono verso il centro, a quel «capanno di caccia» dei Gonzaga, che rappresenta il fiore all'occhio di questa riserva naturale.
Info utili La riserva naturale è divisa nettamente in due parti, una parte riserva integrale chiusa al pubblico e una parte visitabile. Orari: fino al 31 ottobre, dalle 9 alle 19.

MANGIARE&BERE

TRATTORIA TIPICA CON PIATTI TRADIZIONALI
Locale carino e accogliente, il menu offre piatti molto tradizionali con tantissima carne e una buona carta dei vini. C'è la possibilità di mangiare anche la pizza.
TRATTORIA CON PIZZA DAL MORO
Via Bacchelli, 26 - Marengo
tel. 0376.466213

IN TAVOLA PIATTI SEMPLICI E DI QUALITA'
Agriturismo in stile rustico-moderno, con un tocco d'arte. E' adatto per famiglie con bambini. Proposte culinarie con prodotti semplici e di buona qualità. Personale giovane e cordiale.
AGRITURISMO CORTE BARCO
Strada Mantova, 21 - Marmirolo
Tel. 339.2226468

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Cartoni che passione! Scegli il miglior cartone animato degli anni '80 e '90

Lealtrenotizie

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

nel pomeriggio

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

anteprima gazzetta

Il mistero dei cartelli contro i clienti dei pusher di viale Vittoria scomparsi nella notte Video

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

REGGIO EMILIA

80mila euro di coca arrivano via posta, i Nas di Parma arrestano un trafficante

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

14commenti

BLITZ

Confiscati beni per oltre 2 milioni a un imprenditore a Gela

L'uomo aveva trasferito l'attività a Parma

L'evento dell'anno

Ennio Morricone incanta Parma e la Cittadella Gallery - Video

2commenti

12 tg parma

Amministrative: a Salsomaggiore si sceglie fra Fritelli e Volpicelli Video

L'INTERVISTA

Malmesi: «Faremo la A»

4commenti

bufera

Caso whatsapp-Parma, lo Spezia: "La nostra condotta ispirata a rigore e rispetto"

Il presidente Upi

Annalisa Sassi: «Legame col territorio sempre più forte» - Videointevista

NOCETO

Matilde, la youtuber che insegna ad amare i libri

METEO

Maltempo: forti temporali (e calo delle temperature) in arrivo al Nord

TIZZANO

Restituito al proprietario il Ciao rubato 31 anni fa

1commento

Dramma

Superchi, il dolore dell'amico medico: «Se n'è andato un combattente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

RAVENNA

Donna uccisa a bastonate: ergastolo al marito

ROMA

Incidente, morti lo chef stellato Narducci e la sua assistente

SPORT

12 tv parma

Domani alle 17 al Tardini in campo le leggende del calcio Video

RUSSIA 2018

La Svizzera piega la Serbia in rimonta: 2-1

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa