-4°

12°

viaggi

Dublino, arte e birre nella capitale allegra

James Joyce la descrive come un luogo triste e cupo: nulla di più falso. La città invece offre una grande vivacità culturale. E serate piene di vita

Dublino, arte e birre nella capitale allegra
Ricevi gratis le news
1

Alzi la mano chi non ha mai letto almeno uno dei racconti che compongono «Dubliners», il volume scritto ad inizio novecento da James Joyce. Dublino è una città «marrone», dove è triste vivere e persino la gente è un po’ di quel colore: una bocciatura su tutta la linea, insomma. E chi non ha mai scelto come meta di viaggio la capitale della Repubblica d’Irlanda sulla scorta di una lettura dei tempi della scuola, non sa cosa si perde. Un secolo dopo, infatti, della triste Dublino raccontata da Joyce non sembra davvero esistere più traccia: colto lo «spunto» della chiusura del libro del suo più grande letterato, ha saputo rilanciarsi tanto da essere inserita nel 2016 tra le 10 migliori città da visitare dalla «Lonely Planet».

PERCORSI TRA BIRRE E LIBRI

E, in effetti, Dublino è una città che si lascia scoprire facilmente anche da chi la visita per la prima volta «guidando» il turista con percorsi tematici che si immergono nella millenaria storia della città, o aprendosi con allegria a rilassanti passeggiate senza meta fino alle rive del fiume Liffey. Un primo, e divertente, giro conoscitivo della città si può fare passando di pub in pub per gustare le birre prodotte da birrifici e microbirrifici locali e chiacchierare con gli avventori come i «veri» irlandesi, affinando così l’orecchio sullo stretto accento parlato dai locali. In questo caso, non può mancare una visita alla «Guinness Storehouse», aperta tutti i giorni della settimana dalle 9,30 alle 19: ad ogni piano dell’edificio corrisponde una diversa esperienza di avvicinamento alla birra e dall’ultimo si gode una spettacolare vista sulla città. Horror e atmosfere vittoriane, invece, sulla «pista» di Bram Stoker, il creatore di Dracula. Al numero 15 di Marino Crescent, nel sobborgo costiero di Clontarf, si trova la casa di famiglia in stile georgiano e, appena dietro l’angolo, già il marketing fa la sua parte con il «Bram’s Café» in cui il titolare, Jimmy Bowler, è pronto a rispondere alle domande degli avventori sul «vicino di casa». Anche il Castello di Dublino ha un legame con lo scrittore e, probabilmente, fu proprio questo maniero ad ispirare la descrizione della dimora del vampiro visto che Stoker lavorò qui per anni come funzionario pubblico e, nella sua vita, non visitò mai la Romania.

IL MUSEO NAZIONALE

L’ultima tappa è nella Chiesa di St. Ann di Dawson Street dove Stoker sposò il 4 dicembre 1878 Florence Balcombe, ex fidanzata di Oscar Wilde, ma se si allunga la strada fino al «Dublin Writers Museum» si può concludere il percorso scoprendo gli ultimi trecento anni di letteratura irlandese. Dublino è però soprattutto arte, cultura e storia, e per averne un panorama completo il National Museum of Ireland è semplicemente da non perdere. Quattro le aree tematiche in quattro edifici ugualmente spettacolari di cui tre si trovano a Dublino: l’archeologia è in Kildare Street, la sezione dedicata alla storia e alle arti figurative si trova negli spazi dell’ex caserma militare dedicata al patriota irlandese Michael Collins. Qui si conserva il gran sigillo dello Stato Libero d’Iranda («Séala Mor do Shaorstát Éireann»).

L'OSPEDALE PER LE BAMBOLE

Esemplari di animali di tutto il mondo sono infine esposti nell’edificio dedicato alla Storia Naturale che affaccia su Merrion Square. 13.000 opere d’arte, sono invece raccolte nella National Gallery, luogo del cuore di George Bernard Shaw che nelle sue 54 gallerie ospita, tra gli altri, opere di Caravaggio, Picasso, Tiziano, Tintoretto, Goya, Velazquez e Turner. Ma sono tantissime le piccole e grandi collezioni che si possono ammirare a Dublino: dalle bambole di pezza, che al Townhouse Powerscourt trovano anche un «ospedale» per le riparazioni, all’arte moderna, e quasi tutti gli spazi sono ad ingresso gratuito e spesso con esposizioni particolarmente originali. La Hugh Lane Gallery, ad esempio, ospita la principale collezione pubblica di arte contemporanea in Irlanda e anche l’atelier originale di Francis Bacon, mentre il «The Little Museum of Dublin», ospitato in una tipica abitazione georgiana, racconta, attraverso pagine di giornale e fotografie appese alle pareti, 100 anni di storia della città. Insomma, Dublino è ogni volta una città da scoprire.

DA VEDERE
GLI EVENTI: UN'IDEA PER FARE FESTA UNA VOLTA AL MESE
A Dublino, ogni mese è buono per mettere in mostra, con grandi feste, le arti e i mestieri irlandesi. A fine gennaio è la musica folk ad essere protagonista con la Tradfest Temple Bar che fa tappa in straordinari luoghi di ritrovo tra cui anche il castello e il municipio.
All’inizio di marzo tutta l’attesa è per San Patrizio, quello che è certamente il giorno più importante per gli irlandesi, e strade, piazze e palazzi si colorano di verde per fare da cornice alla straordinaria «baldoria» fatta di musica, teatro, giochi, danze e, soprattutto, pinte di Guinness.
A maggio va in scena il Dublin Dance Festival, rinomato in tutto il mondo per l’alta qualità delle compagnie che si esibiscono insieme ai talenti irlandesi emergenti. Sei giorni di tour a piedi e visite dei pub anticipano invece il «Bloomsday Festival» che, quest’anno, cadrà il 16 giugno. Sempre giugno sarà il mese del «Dublin Pride» che culminerà nella folle parata in programma per il 24 giugno, preceduta da una settimana di eventi glamour. Costruzoni con i mattoncini più famosi del mondo, cultura e tecnologia saranno la base del «festival of curiosity» di fine luglio: divertentissimo per i bambini, appassionante per gli adulti.
Ad inizio luglio, invece, saranno in programma eventi dedicati agli appassionati di fotografia mentre il Marlay Park ospiterà band e dj irlandesi per il «Longitude Festival» e i migliori artisti di strada del mondo si esibiranno tra Merrion Square e Cork’s Fitzgerald Park. Agosto è il mese dello show equestre con i migliori cavalli in gara per quattro giorni.
Spettacoli ovunque, a settembre, per l’allegro e colorato Fringe Festival mentre il «nero» sarà protagonista del «Bram Stoker Festival» creato per celebrare il «papà» irlandese di Dracula e accompagnare i partecipanti fino alla notte di Halloween. E poi spazio agli appassionati di teatro, tra settembre e ottobre, con in scena le nuove opere di drammaturghi irlandesi e produzioni internazionali.
E nella città della birra non poteva non arrivare l’Oktoberfest: tra il 14 settembre e il 1 ottobre Dublino diventerà (anche) un angolo di Baviera.
E, per finire l’anno in allegria, il New Year’s Festival di Dublino trasforma per tre giorni la città: i luoghi più iconici si accendono, le strade si animano con numerosissimi eventi, molti dei quali completamente gratuiti. Da non perdere «Luminosity», uno spettacolo di giochi di luce assolutamente unico, e Fidget Feet, incredibile gruppo di danza aerea. E per il conto alla rovescia verso la mezzanotte? Al «Three Countdown Concert» star irlandesi e non suoneranno per festeggiare la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    22 Maggio @ 15.50

    Vero, Chiara, ma fino ad un certo punto. D'inverno Dublino è scura, uggiosa, così come lo sono i suoi abitanti, soprattutto gli Irlandesi, che se non si devastano di alcol, non riescono ad interagire. La città è cambiata in un secolo, ma forse se la si visita come turista. Certo si respira l'atmosfera pazza e festaiola da Erasmus. Ma a viverci si riconosce il carattere chiuso e ombroso dei locals. E, ripeto, soprattutto l'inverno è una lunga processione da pub a pub fino a quando non ci si regge più sulle gambe

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Pronti per l’ultima stagione del Trono di spade? Ecco come prepararsi all’evento tra mappe interattive e le location della serie di culto_got

HI-TECH

Trono di spade: come prepararsi all’evento fra mappe interattive e le location della serie

Alseno: festa al Colle San Giuseppe. Ecco chi c'era: foto

feste pgn

Alseno: festa al Colle San Giuseppe Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

Lealtrenotizie

Aeroporto di Parma: infrastruttura decisiva per il territorio

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli  Video

1commento

JUNIORES

Insulti razzisti e rissa sugli spalti: 75 euro di multa per Marzolara e Fontanellato e fino a 6 turni di squalifica

FATTO DEL GIORNO

La "partita della vergogna", Brambilla: "Abbiamo un attaccamento esagerato per i figli: gli siamo troppo addosso"

1commento

Triste record

41enne parmigiana arrestata tre volte in dieci giorni

pablo

Polizia allertata dai consiglieri di quartiere: e i pusher scappano abbandonando le dosi

1commento

TEP

Dal fine settimana 9 nuovi bus sulle strade di Parma. Novità sul fronte filobus

3commenti

IL CASO

Pur di mettere nei guai l'amante della moglie, si autodenuncia e viene condannato

Ricerca

Imballaggi a base di cristalli e oli: il progetto anti-sprechi dell'Università di Parma

incendio

Fienile con 800 balloni divorato dalle fiamme a Medesano: dopo oltre 20 ore, l'intervento continua Video

CULTURA

Parma ha ricordato Arturo Toscanini a 62 anni dalla morte Foto

FIDENZA

Tagliano le etichette per rubare i vestiti: 4 ragazzi nei guai

Gazzareporter

"Pioggia in arrivo?"

nas

Un lavoratore in nero: multato un bar, sequestrati 11 chili di alimentari  Foto

carabinieri

Mezzi da lavoro spariti a Parma e Collecchio: ritrovati in zona Ceno Foto

elementari

La consigliera del ministro: «La scuola di Noceto un modello per tutta Italia»

LA SCELTA

Sarà il parmigiano Danilo Coppe a demolire il ponte Morandi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

May, sconfitta devastante. Ma non c'è alternativa

di Paolo Ferrandi

ITINERARI VINTAGE

Il viaggio e l'avventura: l'età dell'autostop

di Italo Abelli

ITALIA/MONDO

MISTERO

Sequestrato un 45enne nel Bresciano: ricerche in corso

INCIDENTE

Scontro fra un autobus e due camion: feriti 14 studenti a Modena

SPORT

CALCIO

1-0 al Milan, la Juventus vince la Supercoppa italiana

FORMULA 1

Ferrari, l'uomo giusto è il parmigiano Almondo?

SOCIETA'

catania

L'aspetta all'aeroporto col palloncino "Mi vuoi sposare". Lei lo lascia

TRIBUTO

Il bollo auto senza segreti: quando, come, dove si paga

MOTORI

IL VIAGGIO

Citroën: la C5 Aircross scalda i motori andando... al Polo Nord

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross