19°

30°

viaggi

Alicante, sulle spiagge della città del sole perenne

Attira turisti da tutto il mondo in cerca di divertimento e vita rilassante

Alicante, sulle spiagge della città del sole perenne
Ricevi gratis le news
0

Alicante non è una città monumentale, ma ha comunque una sua straordinaria capacità di attirare turisti. Senza dimenticare i molti stranieri che scelgono di venire a vivere qui? Il segreto? Semplice: più di 300 giorni di sole all'anno, una panorama gastronomico generoso - riso, frutti di mare, pesce e ottime verdure -, la spiaggia praticamente in centro, la propensione della sua gente a fare feste e le ridotte dimensioni della città dove non è un problema spostarsi a piedi. Non a caso tutte queste cose messe insieme fanno si che Alicante sia considerata una delle città spagnole con la migliore qualità della vita.

La nostra visita alla scoperta di Alicante parte per forza dal Barrio de Santa Cruz, il quartiere più tradizionale e piacevole da esplorare. Si iinizia a camminare ai piedi del monte Benacantil da dove poi andremo a salire per vedere Castello di Santa Barbara.

Ma per ora perdiamoci piacevolemnte nel groviglio di strade strette, tra case basse e pareti bianche, facendo correre lo sguardo tra le macchie dei fiori colorati che adornano i balconi stretti. In questa zona si trova di tutto: gente del posto innamorata delle proprie tradizioni e botteghe di artigiani e tanti stranieri che si sono innamorati di questa faccia così mediterranea della Spagna da non voler più andar via. Ma noi proseguiamo arrivando alla Rambla Méndez Núñez, la zona più antica di Alicante, con la sua infilata di locali e bar sempre affollati. Il bello è che il pubblico varia dai 18 ai 70 anni senza apparente contrasto. Questa zona è splendida da visitare nel mese di maggio quando si svolge una tradizionale festa per la quale le pareti delle case sono ovunque ricoperte di fiori.

Noi proseguiamo: dopo una sosta per la visita della Cattedrale di San Nicola, la chiesa più importante di Alicante, con l'esterno rinascimentale e il chiostro in stile gotico saliamo ora sulla collina per vedere la città dall'alto. In cima si trova il Castello di Santa Barbara che domina il centro della città e la baia. La fortezza fu costruita dai Mori nel IX secolo e rivestiva una vitale importanza strategica che avrebbe mantenuto fino alla metà del XIII secolo, quando cadde nelle mani cristiane. Poi nei secoli ha avuto tanti usi diversi e molti rimaneggiamenti ma per noi è solo il posto giusto per andare a godere un tramonto. E se siete pigri non temete: si sale a piedi ma anche in macchina e in ascensore.

Quindi, dopo un doveroso omaggio dall'alto scendiamo verso il mare per una passeggiata sul viale che costeggia il porto. Si tratta di un viale pedonale reso particolare dalla pavimentazione che si ispira alla forma delle onde con un mosaico di oltre 6 milioni di piccole tessere rosse, blu e bianche. E' bello passeggiare sotto l'ombra delle palme tra artisti di strada guardando la spiaggia di Postiguet che inizia proprio qui o ammirando dall'altra parte gli yacht ormeggiati. Quella intorno al porto è una zona vivace piena di locali e ristoranti. E c'è persino un casinò. Ma noi siamo venuti qui per il mare: e che mare sia. Le spiagge qui sono comodissime e le più vicine sono tre: Postiguet è la spiaggia per eccellenza. Si trova a cinque minuti a piedi dal centro ed è amata dagli studenti Erasmus e dai turisti che soggiornano negli alberghi del centro. San Juan è un po' più lontana ( si raggiunge in tram) e offre 6 km di sabbia, bel mare e ogni tipo di possibile attrazioni. In mezzo si trova Albufera, una piccola insenatura di circa 500 metri, abbastanza tranquilla che si chiude vicino al Cabo de la Huerta. Qui si ritrovano i nudisti e gli alternativi. A riprova che Alicante forse non sarà monumentale. Ma sa divertirsi. E fare divertire.

DA VEDERE
LA CITTA' DI DIANA - DENIA
I romani dedicarono la città alla dea Diana, rendendo il suo porto uno dei più attivi della costa spagnola. Da allora fino ad oggi Denia è sempre stata meta di visite. Il castello mussulmano conserva esempi delle sue origini presso il Museo Archeologico. Tra i monumenti della città spiccano la Chiesa dell’Assunzione, del XVIII secolo, che custodisce pale d’altare rinascimentali e barocche, e il Palazzo Comunale che conserva sulla facciata due lapidi provenienti dall’antico tempio di Diana. Al viale del Marqués de Campo, scenario delle feste di Mori e Cristiani, si accompagna il quartiere dei pescatori, la zona più popolare e divertente. Intorno a Denia si estendono oltre venti chilometri di costa, di sabbia fina al nord e rocciosa e scoscesa al sud. Il centro è reso caratteristico per la presenza di numerosissime abitazioni, ad un solo piano, dipinte di bianco con tegole rosse e la tipica tettoia del posto, il riu-rau. Dalla strada che va verso Jávea, e che attraversa le zone di Las Rotas e il capo di Sant’Antonio, si può accedere al parco naturale del Montgó. Sul capo si trova un faro piazzato in cima ad una scogliere alta 163 metri.

ALTRE SPIAGGE - JAVEA
Situata tra capo San Antonio e capo Nao, Jávea è una delle mete turistiche più importanti della Costa Blanca nella provincia di Alicante. Il suo centro storico, situato a due chilometri dalla costa, nasconde begli esempi di architettura locale, oltre a importanti monumenti come la chiesa di San Bartolomé, centro nevralgico della città. Una delle principali attrattive di questa località è il lungo litorale. Venti chilometri di spiagge e insenature nascoste in cui è possibile nuotare e praticare diversi sport acquatici.

IL GUARDINO DI PALME - IL BOSCO DI ELCHE
Il Palmeto di Elche è il bosco di palme più grande d'Europa. Sebbene abbia avuto origine in epoca preistorica, fu durante la dominazione araba che raggiunse il massimo splendore, perché i musulmani diedero al palmeto la forma di giardino potenziandone al massimo la coltivazione. Il complesso preservato intorno al centro storico, con più di 200.000 palme, è conosciuto come Palmeto Storico ed è stato iscritto nell'elenco del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, per il suo valore come testimonianza della trasmissione culturale da Oriente a Occidente e per la sopravvivenza di un eccezionale sistema di irrigazione ereditato dalla cultura di Al-Andalus. Oggi è possibile visitare il Parco attraverso l'Itinerario del Palmeto che sta tra giardini di palme tradizionali e il Parc de palmeres del Filet de Fora.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

Filippo Magnini e Giorgia Palmas: «Ci sposiamo, il matrimonio sarà sulla spiaggia in Sardegna»

gossip

Filippo Magnini e Giorgia Palmas si sposano: «Cerimonia in spiaggia in Sardegna»

1commento

Bocciato o rimandato? 6 consigli per affrontare un insuccesso scolastico

CONSIGLI

Bocciato o rimandato? 6 consigli per affrontare un insuccesso scolastico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Turismo gastronomico: domani lo speciale

NOSTRE INIZIATIVE

Turismo gastronomico: oggi lo speciale con la Gazzetta

Lealtrenotizie

Parma, "tentato illecito". Serie A a rischio

CALCIO

Parma, "tentato illecito". Serie A a rischio

Si riaprono le porte della massima serie al Palermo?

9commenti

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

VOLANTI

Spaventa e minaccia i passanti con un bastone chiodato: denunciato 21enne nigeriano

L'africano è accusato anche di ricettazione: aveva due carte di credito rubate a una donna di Bologna

2commenti

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale

ECONOMIA

Bonatti, commessa di oltre mezzo miliardo per un gasdotto in Canada

Incarico ottenuto da TransCanada Corporation per la costruzione di una parte della pipeline Coastal Gaslink

PARMA

Zone 30 e interventi per la sicurezza: le novità nei quartieri Pablo e San Leonardo Foto Video

TRAVERSETOLO

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola della rapina in villa

MEDESANO

Moto contro capriolo: grave 50enne nocetano

PARMA

Da Borgotaro al concorso al Palacassa con il bimbo da allattare

Sotheby's

All'asta i gioielli dei Borbone Parma

1° LUGLIO

Bomba inesplosa a Borgotaro: tutto pronto per l'evacuazione del paese

ROCCABIANCA

Sventata la truffa del falso resto. Coppia allontanata

NOMINE

Quella mail che inguaia Pizzarotti: il sindaco indagato per abuso d'ufficio

6commenti

Regioni

Carlotta Marù eletta difensore civico Emilia-Romagna

Passa la candidata del centrodestra. M5s attacca, non ha requisiti

Unione Industriali

Figna: «Come affrontare le sfide del futuro»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Salvini dal Papa con Vangeli e rosario

di Vittorio Testa

2commenti

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

BERGAMO

Professoressa delle medie fa sesso con un alunno: 40enne arrestata

1commento

SALUTE

Il ministero della Salute ritira un lotto contaminato di una nota acqua minerale

1commento

SPORT

MONDIALI

All'Egitto non basta Salah: la Russia vince e vola

lutto

E' morto Sergio Gonella, arbitrò la finale mondiale del '78

SOCIETA'

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

SOS ANIMALI

Gattini in cerca di casa Foto

MOTORI

IL TEST

Guida autonoma? Non proprio, per ora è meglio Nissan ProPilot

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti