11°

26°

zibello

Sgarbi: la mano di Moretti dietro quegli affreschi

Sgarbi: la mano di Moretti dietro quegli affreschi
Ricevi gratis le news
0

C’è la mano del pittore lombardo Cristoforo Moretti dietro agli affreschi dell’antica chiesa della Beata Vergine delle Grazie a Zibello? Ad avanzare questa probabilità è nientemeno che Vittorio Sgarbi.
Il celebre critico d’arte, dopo essersi ristabilito dal malore che poche settimane fa lo aveva costretto ad un improvviso ricovero e ad un urgente intervento al Policlinico di Modena, è stato in visita, nei giorni scorsi, al sacro edificio, detto «Ghisiòla», il più antico monumento del paese.
La chiesa, sicuramente antecedente al XIV secolo, conserva al suo interno numerose tracce di affreschi, tra cui uno della «Madonna col Bambino», casualmente riscoperto vent’anni fa dal parroco don Gianni Regolani.
Sgarbi, accompagnato dall’ex sindaco Manuela Amadei e dall’ex consigliere Elia Vighi, nel corso della visita ha evidenziato che «si tratta di affreschi lombardi, dell’ambito degli Zavattari, probabilmente di Cristoforo Moretti». Gli Zavattari, come ricordato da Sgarbi stesso, erano una famiglia di pittori attivi in Lombardia nel XV secolo, con bottega a Milano, che hanno lavorato anche per la Cappella Teodolinda di Monza. Vittorio Sgarbi, evidenziando che lo stile è quello del gotico internazionale, ha detto «mi pare di riconoscere la mano di Cristoforo Moretti. In ogni caso si tratta di un pittore di quell’ambito».
Anche Moretti, nativo di Cremona, aveva una bottega a Milano e fu attivo anche a Genova, Torino, Casale Monferrato e Vercelli. Sgarbi si è fermato a Zibello mentre era diretto a Piacenza, dove cura la grande mostra «Uberto Pallastrelli (1904-1991), l’ultimo ritrattista» allestita alla Banca di Piacenza. Nell’occasione ha visitato anche la parrocchiale di Zibello e la collegiata di Pieveottoville. E’ stato lo stesso critico d’arte a spiegare i motivi di questa sua «tappa» nella terra del culatello. Nel corso del 2016 sarà infatti allestita una mostra dedicata ad Ignazio Stern. Di cui si conserva, nella parrocchiale, in presbiterio, una «Madonna e Santi» (1723 circa), un’opera di notevole valore pittorico proveniente dal soppresso convento dei domenicani.
«Avendo io, nel corso degli anni, individuato molte sue opere – ha spiegato – ed essendomi dimenticato di questa di Zibello, che comunque conoscevo, sono tornato a vederla. La mia idea – ha proseguito – è quella di fare una mostra su due sedi: una a Forlì (dove Ignazio Stern ha lavorato con molte e significative opere) e l’altra nell’area tra Parma e Piacenza, avendo lui lavorato a Paradigna, Piacenza, Castell’Arquato e qui a Zibello». Una mostra che comprenderà circa 60-70 opere che Sgarbi curerà con l’obiettivo di «far rinascere – ha spiegato – un grande pittore di cui avete, qui, a Zibello, una delle opere significative». E che, per qualche tempo, sarà «trasferita» a Piacenza nell’ambito della mostra che sarà realizzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' nato il terzo royal-bay: è un maschio

Gran Bretagna

E' nato il terzo royal-baby: è un maschio

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Claudio Lombino

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

"Tutto è bene quel che finisce bene", scrive la cantante

ANTEPRIMA GAZZETTA

Vandalismi all'Itis. E la preside deve chiudere i bagni

alimentare

Anno da record per il Parmigiano Reggiano

I dati del 2017: 3 milioni 650 mila forme prodotte, +5,2% rispetto 2016 nonostante l'aumento dei prezzi

Mondo

Nicaragua, 25 morti in scontri, cronista muore in diretta

Colpito alla testa mentre stava riprendendo su Facebook.

PARMENSE

Superenalotto: vincita da oltre 41mila euro a San Secondo

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

CARABINIERI

Trovata a Fidenza dopo 13 giorni la ragazza scomparsa da Piacenza

RISSE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

5commenti

METEO

"Salvo" il ponte del 25 aprile, 1°maggio a rischio pioggia Video

GAZZAREPORTER

Grosso ramo cade al Parco Ducale: le foto di un lettore Foto

Foto di Massimo Mari

1commento

PARMA

Spazzatura accumulata su scale e corridoi di un palazzo del centro  Foto

4commenti

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

1commento

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

9commenti

ITALIA/MONDO

Economia

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere il 99% delle barriere Video

Governo

Mattarella: "Mandato a Fico per esplorare un'intesa tra Pd e M5S

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

MEDIA

Osservatorio giovani-editori: entra Tim Cook di Apple 

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover