×
×
☰ MENU

Welfare e politiche sociali: un ciclo di incontri a Reggio, si comincia con i docenti della Normale di Pisa

Welfare e politiche sociali: un ciclo di incontri a Reggio, si comincia con i docenti della Normale di Pisa

24 Settembre 2021,09:52

Riprende a Reggio Emilia (on line e in presenza), il ciclo di incontri, gratuiti e aperti al pubblico, dedicato all’approfondimento delle politiche sociali. Un progetto di Fondazione Easy Care, promosso e curato dall’Osservatorio Internazionale per la Coesione e l’Inclusione Sociale (OCIS), in collaborazione con Scuola Normale Superiore, nell’ambito delle attività del Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia (via Emilia San Pietro, 44 C).

Giovedì 30 settembre (ore 17.30-19) Walter Haeusl ed Enrico Padoan della Scuola Normale Superiore, moderati da Marcello Natili, membro di OCIS e docente all’Università degli Studi di Milano, si confronteranno su “Precariato e stato sociale: chi sono i precari oggi?”. Un’analisi sulle difficoltà nel mondo del lavoro in Europa e nel confronto con altri stati per indagare le possibili conseguenze politiche. 

Le riflessioni sui principali temi di welfare e Stato sociale proseguiranno giovedì 28 ottobre (ore 17.30-19) con Ilaria Pavan, docente della Scuola Normale Superiore, e Ilaria Madama dell’Università di Milano, che, coordinate da Emmanuele Pavolini di OCIS e dell’Università di Macerata, affronteranno il tema dello “Stato sociale: ieri e oggi” in Italia e in Europa all’interno di una prospettiva storica.

“L’emergenza unisce o polarizza? Pandemia e hate speech” è il titolo dell’incontro di martedì 9 novembre (17.30-19) dedicato all’analisi delle conseguenze sociali, in termini di inclusione, esclusione e nuove forme di solidarietà, durante il lungo periodo di emergenza sanitaria causato dalla pandemia. I docenti Manuela Caiani della Scuola Normale Superiore e Federico Stefanutto dell’Università di Firenze, moderati da Francesca Campomori di OCIS e Università di Venezia, proporranno un’analisi sull’evoluzione dei nuovi bisogni sociali.

La tutela dell’ambiente, elemento fondamentale del benessere sociale, sfida aperta delle società moderne sarà affrontata venerdì 26 novembre (17.30-19) con Francesca Forno dell’Università di Trento e Paolo Graziano dell’Università di Padova, nel corso di una conversazione moderata da Francesca Campomori di OCIS e docente all’Università di Venezia, dal titolo “Sociale e ambiente: unione possibile?”.

Il ciclo di incontri si concluderà venerdì 10 dicembre con gli interventi di Francesca Feo della Scuola Normale Superiore di Pisa e Sabrina Marchetti dell’Università di Venezia, che, moderate da Ugo Ascoli di OCIS e dell’Università Politecnica delle Marche si confronteranno sul tema “Genere, welfare... e l’impatto covid”.

Partecipazione in presenza: fino ad esaurimento posti, con obbligo di Green Pass, presso il Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro in Via Emilia San Pietro, 44 C, Reggio Emilia. Partecipazione on line: https://osservatoriocoesionesociale.eu/in-agenda-ocis/ . 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI