×
×
☰ MENU

CARO-BOLLETTE

"Passare da ladro o chiudere l'attività?": la protesta del ristoratore di Cremona diventa virale

Alberto Rovati, titolare della pizzeria "Funky Gallo" di Roncadello: "E' una provocazione, il prezzo non salirà"

Cremona

17 Agosto 2022,15:58

A Roncadello, nel Cremonese, un ristoratore ha messo in vetrina la bolletta dell’energia per giustificare l’aumento dei prezzi. «Quando le spese diventano insostenibili» scrive l’uomo su un biglietto a fianco della fotocopia della bolletta. «Mettere una pizza Margherita a 10 euro e passare da ladro - aggiunge - o chiudere l’attività».
La foto è stata postata sui social network ed è diventata virale. 

Alberto Rovati, titolare della pizzeria "Funky Gallo", si è ritrovato da pagare una bolletta dell’energia elettrica da 4mila euro per il mese di luglio. «La stessa bolletta lo scorso anno, per lo stesso periodo - afferma - era di 1.350 euro, un rincaro del 300%». Il ristoratore dice di averla ricevuta domenica scorsa, e di aver pensato subito di esporla «non per spaventare i clienti, ma per lanciare un messaggio, che così non si può andare avanti». 

Il ristoratore: "Provoco, non sono Briatore".
«Non venderò la pizza a 10 euro, non sono mica Flavio Briatore. Il prezzo rimarrà di 5,50 euro finché riesco a tenere aperto. La mia era solo una provocazione». Così parlando all’Ansa Alberto Rovati, proprietario della pizzeria Funky Gallo di Roncadello, frazione di Casalmaggiore in provincia di Cremona, che domenica ha esposto nella vetrina del suo locale la bolletta della luce di luglio, triplicata rispetto allo scorso anno, iniziativa che ha suscitato clamore sui social e tra i ristoratori. Affianco un cartello recitava: «Mettere una pizza a 10 euro e passare per ladro o chiudere l’attività?».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI