Sei in Parma

Premio Sant'Ilario: medaglia d'oro ad Albino Ivardi Ganapini - Le benemerenze

11 gennaio 2019, 11:02

Chiudi
PrevNext
1 di 11

Premio Sant'Ilario 2019: la medaglia d'oro va ad Albino Ivardi Ganapini
Fra gli attestati di benemerenza ci saranno l'associazione Seirs Croce Gialla, l'imprenditore Davide Bollati (presidente di Davines), la campionessa di motocross Kiara Fontanesi, i Maestri del lavoro, Help for Children, che 20 anni fa ha visto la fondazione del circolo locale, l'attrice Franca Tragni, all'ex direttore della chirurgia Luigi Roncoroni. Menzione per Giancarlo e Roberto Spaggiari (per il progetto "polmone verde" a San Prospero). Albino Ivardi Ganapini merita un riconoscimento per essere stato tra gli artefici di Alma, nei primi anni Duemila, quando era assessore provinciale nella giunta guidata da Andrea Borri. Il prestigio della scuola internazionale di cucina italiana, con sede a Colorno, è dato anche da un corpo insegnanti di livello e da un ex rettore del calibro di Gualtiero Marchesi. Sempre Ganapini è stato fondatore (e presidente fino a dicembre) dei musei del cibo. E' stato anche fra i fondatori del circolo "Il Borgo". altro un elemento in più a sostegno della sua candidatura alla medaglia d'oro. La cerimonia delle premiazioni sarà seguita, in diretta, da Tv Parma. 

Il video del 12TgParma