Sei in Parma

carabinieri

Fa una rapina: inchiodato dalle telecamere finisce ai domiciliari

26 giugno 2019, 11:23

Fa una rapina: inchiodato dalle telecamere finisce ai domiciliari

I carabinieri della stazione di Parma Oltretorrente hanno dato esecuzione all'ordinanza con cui il Gip di Parma ha disposto la custodia cautelare agli arresti domiciliari per Simmaco Zini accusato di rapina pluriaggravata.  Alle 3  del mattino del 4 giungo, in via San Leonardo, aveva avvicinato una persona minacciandola con un coltello e intimandogli  di consegnargli il portafogli e il cellulare. Le indagini dei carabinieri  consistevano nell’acquisire le immagini di videosorveglianza estrapolate dal sistema di telecamere OCR del Comune di Parma, grazie alle quali si aveva modo di osservare l’intera scena della rapina avvenuta in via San Leonardo, nonché il numero di targa dell’autovettura, una Opel Corsa grigia, intestata a una ditta di Parma che l'aveva noleggiata proprio allo Zini.  La vittima della rapina, chiamata a visionare un album fotografico con diverse fotografie, riconosceva con assoluta certezza il soggetto che lo aveva rapinato, indicando l'immagine dello Zini. Da un controllo alla banca dati delle forze di polizia l’indagato risultava gravato da precedenti di polizia specifici quali furto in abitazione (nel 2018) e rapina impropria in concorso (nel 2014). All’esito delle attività investigative appena ricordate, la Procura della Repubblica di parma chiedeva ed otteneva la misura cautelare a carico del soggetto, gravemente indiziato del reato di concorso in rapina pluriaggravata.