Sei in Parma

DISAGI

Via Europa, tutti in coda dopo il casello a causa dei lavori

05 luglio 2019, 09:30

Via Europa, tutti in coda dopo il casello a causa dei lavori

A lamentarsi per le code e i rallentamenti provocati dagli immancabili cantieri stradali estivi si rischia di passare per brontoloni. Però esistono lavori che, ben più di altri, si abbattono come una sciagura sulla sorte di chi se li trova lungo il percorso. Uno dei cantieri che più sta creando problemi è quello in via Europa, perché il rifacimento dell'asfalto ha reso inutilizzabile una strada a due corsie, fondamentale per smaltire il flusso incessante di auto e camion in uscita dall'A1 e diretti verso la città. Nelle ore di punta gli incolonnamenti iniziano prima del casello, con il traffico bloccato anche lungo quelle corsie che solitamente sono le più scorrevoli, cioè quelle riservate al Telepass. 
Usciti a fatica dall'A1, le auto e i mezzi pesanti restano letteralmente imbottigliati nella strettoia che si forma poco prima della rotatoria di via Colorno, in quanto la strada si riduce a due sole corsie in un punto estremamente trafficato e pieno di curve. Questo problema però è noto da tempo, come sa bene chi resta «intrappolato» nel caos che si crea in rotatoria ogni volta che c'è un evento alle Fiere. 
In questi giorni a fermare tutto ci pensano i lavori lungo via Europa, che andranno avanti fino alla prima settimana di settembre. Aver chiuso al traffico entrambe le corsie dirette verso il centro città ha fatto venir meno un'importante valvola di sfogo, in grado di rendere molto più scorrevole il traffico che esce dall'A1. Ora tutti i mezzi sono costretti ad incolonnarsi in via San Leonardo, procedendo a passo d'uomo fino allo svincolo con la tangenziale Nord, dove finalmente camion e auto possono procedere più spedite. Per evitare di restare incolonnati, c'è chi sceglie il percorso che si snoda lungo via Colorno, via Forlanini (Spip) e via Burla, nella speranza che la «scorciatoia» resti un segreto condiviso fra pochi. P.Dall.