Sei in Parma

ANIMALI

Libera 'aquila dei serpenti' trovata ferita a Parma

Dopo un mese di cure, il rapace è tornato a volare 

07 agosto 2019, 16:07

Libera 'aquila dei serpenti' trovata ferita a Parma

E’ tornata a volare libera, 'Parmà, una rara 'aquila dei serpentì che, a fine giugno, è stata salvata dall’Associazione nazionale polizia di Stato nel parco Cittadella della città emiliana. Il rapace ferito, conosciuto anche come 'Bianconè e che deve l’altro nome alla sua alimentazione a base di rettili come serpenti e lucertole, è stato curato dai veterinari specializzati del Centro Rapaci di Parma. 
 


Quando l’esemplare, diffuso nei paesi caldi e nell’Europa meridionale e orientale, è stato trovato nel parco è stato subito portato al Centro recupero animali selvatici - Rifugio Matildico di San Polo d’Enza, in provincia di Reggio Emilia, dove è stato nutrito e assistito. Le cure durate circa un mese hanno permesso al rapace di ristabilirsi in fretta, di recuperare le forze e, soprattutto, di tornare a volare. 
Quando i veterinari hanno visitato 'Parmà per l’ultima volta, trovandola in ottime condizioni, hanno dato il permesso di farla tornare in libertà. I volontari hanno portato il rapace in un luogo tranquillo sulle colline di Guardasone, località di Traversetolo e, dopo un breve saluto pieno di commozione, lo hanno liberato seguendo con lo sguardo il suo volo verso l'orizzonte.