Sei in Parma

Via Bixio, da oggi attivo (un'ora e mezza) il distaccamento dei vigili

28 agosto 2019, 10:48

Via Bixio, da oggi attivo (un'ora e mezza) il distaccamento dei vigili

I primi test sono stati fatti nel quartiere San Leonardo e in Piazza Garibaldi. Positivi: "Si è registrato da parte della cittadinanza un riscontro positivo in termini di sicurezza", dice il Comune. Ed è così che da oggi arriva la terza postazione della polizia municipale in città.Via Bixio, civico 114/B, dalle 13.30 alle 15.00 dal lunedì al venerdì, con l'obiettivo dichiarato di "fornire sia un maggior presidio della zona sia essere da deterrente per le situazioni problematiche che segnalate dai cittadini offrendo così soluzioni concrete e sarà un luogo in cui i cittadini troveranno ascolto e personale a disposizione insieme a tutti i reparti della Polizia Locale. Le azioni di presidio si intrecciano con ai controlli messi in atto dai sistemi di video sorveglianza presenti nelle zone e che verranno potenziati ulteriormente sul territorio cittadino in corso d'anno. I distaccamenti della Polizia Locale sul territorio vogliono essere un primo segnale tangibile per i residenti dei quartieri che potranno contare sulla presenza concreta di agenti che provvederanno ad effettuare attività di presidio, controllo e pattugliamento."

Rainieri: "Operazione solo di facciata"

“L’ennesima operazione di facciata di scarsissima efficacia per contrastare l’insicurezza diffusa in città”. È quanto ha dichiarato il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri riguardo all’inaugurazione del nuovo presidio in via Bixio.

“Si tratta di un’iniziativa buona più che altro a tenere aperta una delle tante saracinesche abbassate dell’Oltretorrente e della città, altro grave problema sul quale l’amministrazione di Pizzarotti è completamente assente – ha proseguito il Consigliere regionale leghista – Fa il paio con l’analoga istituzione del presidio a San Leonardo, iniziativa che basta  fare un giretto in quel quartiere per capire che è stata fallimentare e che Pizzarotti non prova nemmeno vergogna a esibire come modello. Peraltro fu maldestramente finanziata dalla Regione Emilia Romagna, a testimonianza della pressoché nulla sensibilità sul problema della sicurezza che unisce l’amministrazione comunale pizzarottiana e quella regionale di Bonaccini targata PD. Mi chiedo comunque se questi amministratori pubblici pensano di prendere in giro i parmigiani facendogli intendere come risolto il problema della sicurezza nei quartieri più problematici, con vigili dietro una scrivania e non in strada, per due ore e mezzo nei giorni feriali, mentre per la gran parte del giorno e nelle ore più delicate, quelle notturne, ci possono essere raramente e comunque rimangono di molto sotto organico e male equipaggiati”.

“Come già detto – ha concluso – L’unico presidio per la sicurezza a Parma, sono le forze dell’ordine, che pur rinforzate per volontà del Ministro Salvini e della Lega, non possono da sole risolvere i problemi di una città abbandonata da troppi anni”.