Sei in Parma

polizia

Truffa informatica per l'acquisto di un'auto: preso fuori dalla banca un hacker nigeriano

30 agosto 2019, 17:02

Truffa informatica per l'acquisto di un'auto: preso fuori dalla banca un hacker nigeriano

Un hacker nigeriano 31enne è stato individuato, fermato e denunciato dalla Polizia dopo aver tentato di truffare un cittadino residente a Ferrara, convinto di avere effettuato un bonifico ad un concessionario di auto per l'acquisto di un veicolo. La tecnica della frode informatica utilizzata è quella del "man in the middle": l'hacker si introduce nello scambio di mail tra una concessionaria ed un cliente. "Falsificando" una mail da parte del venditore, in questo caso la concessionaria, invia all'acquirente una fattura contenente l'importo del veicolo da comprare, indicando coordinate bancarie riferibili a lui e non al rivenditore. La vittima, effettua così il bonifico, ma non al vero destinatario. Si accorge che qualcosa non va quando l'importo, anche dopo giorni, non arriva a destinazione (quella vera). I beneficiari reali dicono di non aver mai ricevuto i soldi. E' quanto è successo all'uomo di Ferrara, che è subito andato a sporgere denuncia. Sono scattate le indagini, che hanno trovato presto soluzione quando la Polizia postale ha individuato un nigeriano che, in una banca di Parma, stava cercando di effettuare alcune operazioni: ha cercato di di prelevare denaro contante da un conto, il cui iban era quello a cui la vittima aveva versato i soldi, ed effettuare, senza riuscirci, una serie di bonifici ad altre persone. Allertati, gli agenti delle Volanti sono arrivati subito nell'istituto bancario. nel frattempo l'uomo si era allontanato. E' stato comunque individuato e fermato nelle vie attorno alla filiale. Identificato è stato poi denunciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA