Sei in Parma

Consiglio comunale

La Benassi: "Strada Cava pericolosa, finora priorità alla Massese"

21 ottobre 2019, 16:03

La Benassi:

"I pericoli dovuti alla velocità delle auto in strada Cava a Corcagnano sono noti al Comune ma fin qui è stata data priorità agli interventi sulla Massese". Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo a un’interrogazione di Occhi (Lega). La Benassi ha poi detto che  la strada è di competenza della Provincia e che però sarà fatta una conferenza dei servizi per realizzare attraversamenti pedonali rialzati nei prossimi mesi. Occhi ha replicato che il rimpallo di responsabilità tra Provincia e Comune è continuo e che di fatto i residenti si trovano senza ascolto ormai da anni.

Abbonamenti Tep

Gli abbonamenti annuali della Tep sono aumentati del 28% rispetto all’anno scorso con le agevolaziini introdotte. Ci sono stati ritardi  però anche di 20 giorni negli appuntamenti per ottenerli dovuti a problemi informatici. Il Prossimo anno si lavorerà per poter ottenere l’abbonamento  online. Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo a un’interrogazione di Caterina Bonetti (Pd).

Tep e linea 15

La linea 15 è ritenuta strategica dal Comune e per  il futuro si pensa a una possibile elettrificazione del servizio con bus ecologici, ma il ripristino della linea alle due estremità costerebbe 300 mila euro l’anno che sono stati impegnati per i bus gratuiti per gli alunni dell'Anna Frank e della Newton e per l'ampliamento servizio notturno delle linee e in alcuni punti come facoltà di Veterinaria prima non servita. Quindi prima di tornare al passato va fatta una riflessione con valutazioni su costi e benefici. Lo ha detto l’assessore Benassiin  risposta a un’interrogazione di Occhi che ha definito la riduzione della linea 15 frettolosa e non concordata.
 

Raccolta differenziata

Circa il 55/60% della plastica raccolta col sistema attuale della differenziata non può essere riciclata e viene incenerita. Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo a Pezzuto (Parma Unita) e annunciando  che nei prossimi mesi partirà una sperimentazione in un quartiere per un’ulteriore differenziazione che dovrà essere fatta dai cittadini. Il Comune ha comunque ricavato 908 mila euro nel 2018 e 868 mila nel 2017 dalla vendita della plastica riciclata. Pezzuto ha comunque sottolineato che è un risultato deludente a fronte dello sforzo e dei sacrifici richiesti ai cittadini per una differenziazione che di fatto è inutile per più della metà fino al 65%.

Carcere

Il presidente del consiglio comunale Alessandro Tassi Carboni ha lanciato l’allarme sul l’imminente ampliamento di 200 posti del carcere di via Burla. Diventerà così il carcere più importante della regione ma senza avere una direzione stabile. I problemi sono diversi: non si sa di che tipologia saranno i detenuti nuovi, non si sa se e di quanto verranno aumentati gli agenti di polizia penitenziaria, non si sa quanti posti letto dovranno essere concessi in più al Maggiore per i detenuti, inoltre non c’è nessun aumento per il 2020 dei fondi per il reinserimento dei detenuti. Inoltre urge una richiesta per far diventare Parma carcere con dirigente di livello superiore come a Bologna per dare stabilità ai programmi. Senza interventi del Governo ci potrebbero essere pesanti ricadute sulla città e i suoi abitanti con 850 detenuti. Allarme raccolto dai vari gruppi consiliari considerato che il carcere è già sovraffollato oggi. Pezzuto chiede un incontro urgente con il direttore del carcere per capire situazione e prospettive del carcere. Chiesta la sospensione dell’ampliamento fino a quando la situazione non sarà chiarita. Chiesto anche un appello unitario del consiglio comunale a Governo e Regione. Eramo chiede un intervento del prefetto e del comitato per l’ordine e la sicurezza.  Cavandoli ha ricordato che il carcere di Parma è escluso dai livelli alti e che pare siano in arrivo detenuti di media sicurezza e che sarà ampliato entro fine dicembre e ha annunciato un interpellanza al ministro della Giustizie Bonafede.  Tassi Carboni: "Il carcere di Parma deve essere inserito nei 12 carceri superiori di interesse nazionale per poter gestire al meglio la sua complessità e vanno fatto tutti i passi necessari dalla città per arrivare a una soluzione dei problemi connessi all’ampliamento che non vanno sottovalutati".

"Un riconoscimento per  il manager modenese morto investito"

Laura  Cavandoli ha annunciato che il manager modenese morto dopo essere stato investito da un ciclista sulle strisce pedonali in piazzale Picelli ha donato i propri organi .Per questo ha chiesto che la città di Parma gli dedichi un riconoscimento formale.

Malati di alzheimer

Daria Jacopozzi (Pd) ha voluto dare eco a una lettera apparsa sulla Gazzetta da parte del presidente di Alma (Associazione malati di alzheimer) nella quale si faceva appello all’amministrazione a tenere alta l’attenzione sul tema e sostegno – economico, culturale e sociale – alle famiglie dei familiari di malati di alzheimer. 10 mila malati nella provincia significa un carico di “sofferenza” da parte di tante famiglie che deve essere affrontato non solo da un punto di vista sanitario, ma soprattutto sociale da parte della comunità cittadina, promuovendo progetti innovativi adeguati ad affrontare un futuro con sempre più malati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA