Sei in Parma

BUONGIORNO SINDACO

Pizzarotti: "Qualità della vita, classifiche che ci spronano a fare meglio"

18 novembre 2019, 08:24

Pizzarotti:

E' tornato il filo diretto fra i parmigiani e il loro primo cittadino grazie a «Buongiorno sindaco», la trasmissione in diretta questa mattina dalle 9 alle 10 su Radio Parma. Il sindaco Federico Pizzarotti, come succede ormai ogni lunedì a partire dal 16 settembre, ha risposto alle richieste degli ascoltatori che psono intervenuti  in diretta ponendo domande o segnalando disservizi. A gestire i quesiti e le risposte è stato il direttore Claudio Rinaldi. Per interventi e domande in diretta, gli ascoltatori hanno telefonato allo 0521 464246, oppure inviato un messaggio al numero 333 9649949.

QUALITA' DELLA VITA: "UNO SPRONE PER FARE MEGLIO"

Pizzarotti commenta il "tonfo" di Parma nelle classifiche della qualità della vita: "E' interessante vedere negli indicatori come sia in controtendenza il fatto che siamo primi come provincia nella formazione mentre siamo calati nell'ambiente  e siamo migliorati nella sicurezza. Bisogna vedere cosa calcolano come ambiente, perché ovviamente le città di montagna godono di una qualità dell'aria molto migliore rispetto a quelle della pianura padana. Sono classifiche che prendiamo per quello che sono, senza esaltarci o deprimerci. Non ci strappiamo i capelli. Per esempio nella classifica relativa allo sport spesso in passato si sono dimenticati di iniziative come Giocampus. Detto questo noi lavoriamo sempre per lavorare e questo ci sprona a fare meglio. Nel settore della sicurezza miglioriamo per fortuna. Prendiamo queste classifiche per quello che sono. La nostra città resta bella e apprezzata e sono convinto che l'anno prossimo faremo meglio. Dobbiamo sentire sia chi ci vive chi viene da fuori che certe problematiche magari non le vede o le vede meno. Bisognerebbe fare una media".

 

 

In realtà, come ha spiegato il direttore Claudio Rinaldi, i dati sono opposti: Parma è peggiorata sia nella formazione che nella sicurezza e Pizzarotti ne ha preso atto.

"Ah, allora se le cose stanno così non è una bella cosa" ha commentato il sindaco.

I PROBLEMI DI SAN LEONARDO: "INCONTREREMO IL MINISTRO DELL'INTERNO"

A brevissimo inizierà il cantiere per l'urbanizzazione di tutta la parte retrostante la stazione, ha spiegato il sindaco, e se arriveranno nuovi abitanti nel quartiere il fenomeno del degrado diminuirà. "Ci sono attenzioni in più al quartiere. I risultati non sono mai immediati. Oggi possiamo dire che abbiamo pianificato un incontro con il ministro dell'interno, come abbiamo fatto con tutti i ministri che si sono susseguiti. Insieme all'assessore Casa e al prefetto incontreremo il ministro perché abbiamo notato una carenza di forze dell'ordine rispetto a quelle che dovremmo avere. Lo chiediamo in maniera corretta per avere quello che secondo noi ci spetta".

VIA PALERMO: TOPI, RIFIUTI E PIANTE INCOLTE

Un ascoltatore ha posto il evidenza i problemi di via Palermo. La risposta del sindaco: "Ciclicamente insistiamo con le ferrovie per far ripulire le piante. Se possono far finta di niente loro lo fanno, un po' come l'Anas. E questo vale anche per la massicciata. Dopo una bella pulizia fatta tre anni fa le piante sono cresciute e ne occorre un'altra. Per quanto riguarda i topi, oltre alla derattizzazione ricordiamo che sotto tutta via Palermo fino via Trieste, c'è la fogna centrale ed è evidente che dove c'è la fogna ci sono i topi. In questo caso ce n'è un numero maggiore rispetto a dove ci sono solo dei tombini. La situazione prima non era diversa e lo so perché quel quartiere lo conosco bene. Possiamo intervenire con la derattizzazione. Accumulo dei rifiuti: è evidente che il tipo di approccio dei residenti ad eliminare i propri rifiuti ingombranti non è quello giusto. Certi sono convinti che basti esporli o mettere un cartello, invece bisogna chiamare Iren e concordare l'esposizione. Invito i cittadini, piuttosto che a lamentarsi, a segnalarci le situazioni critiche".

VICOMERO: AUTO TROPPO VELOCI

Un ascoltatore chiede dissuasori o fotocamere per obbligare le auto a rallentare e Pizzarotti replica: "Chi passa da Vicomero è gente che ci abita. Quindi sono proprio gli abitanti della frazione che devono usare maggiore cautela nell'attraversare le vie del posto. Per qualcune frazioni stiamo progettando di mettere dei rilevatori di velocità media per obbligare ad avere una velocità adeguata, soprattutto nei momenti non di picco perché spesso le auto vanno forte quando non c'è traffico. Ci sono tematiche legate alle frazioni, come i marciapiedi, che avevano carenza di manutenzione da anni. Noi siamo partiti dalle piazze ma per esempio al Botteghino o Alberi abbiamo sistemato i marciapiedi. La programmazione prevede delle tempistiche ed è la programmazione che è mancata in passato. Inseguire le emergenze non è la scelta giusta. Con il teatro dei dialetti ci facevamo chilometri di marciapiedi... Forse con una programmazione diversa si sarebbero fatte più cose. In questi sette anni di mandato abbiamo fatto molto ma non riusciamo a fare tutto. Chiederò cosa si può fare a Vicomero proprio in questo senso".

SAN PROSPERO: VIABILITA' COMPLICATA

"Speriamo di riuscire l'anno prossimo a finire la parte non costruita della strada, che è legata all'urbanistica privata. La competenze dell'urbanizzazione secondaria dipende da chi costruisce e questo per certi aspetti è assurdo. L'anno prossimo potremo escutere le fideiussioni dell'opera che non viene realizzata e quindi sostituirci all'azienda. Siamo obbligati a rispettare la scadenza. Questo non risolverà i problemi. Chi va a Reggio potrebbe usare il treno ma non ci pensa".

PARCHEGGIO DELL'AUDITORIUM

"La situazione è oggettivamente imbarazzante. Abbiamo riqualificato la sala ipogea e nella pulizia delle vasche esterne c'è anche la riqualificazione del parcheggio esterno. Come avevamo rinfrescato tutti i viali del complesso Paganini due anni fa, era previsto il parcheggio. Era previsto ora l'inizio dei lavori ma le norme di sicurezza in vista dell'arrivo del presidente della Repubblica Mattarella ci impongono di ritardare il cantiere. Inizierà anche la costruzione del nuovo padiglione a fianco della sede della Toscanini verso il parco Primo Maggio. Sarà un nuovo volume che completerà la trategia musicale e convegnistica e sarà utilizzato sia dall'orchestra per le prove che come cucina vera e propria in occasione dei convegni. Nuovi spazi modulari per poter avere tutte le dimensioni delle sale richieste dai convegni".

LE CRITICHE AL VESTITO DEL SINDACO

Pizzarotti viene criticato da un ascoltatore su Facebook perché indossa un vestito  elegante: "Oggi dovrò incontrare un ambasciatore, inaugurare la fontana delle Tre Religioni e partecipare al premio Sport Civiltà. Se sono vestito così è perché oggi è importante far bella figura in diretta Rai, un'iniziativa veramente importante di cui va dato merito ai Veterani dello Sport".

AUTISTI DEL BUS AL TELEFONO

Una signora si lamenta per i disservizi dei bus della linea 11 e segnala un autista che guidava chattando al telefono. Pizzarotti le ha chiesto di mandare una segnalazione puntuale per poter inoltrare alla Tep la lamentela e se del caso prendere provvedimenti.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA