Sei in Parma

riconoscimenti

Premio Sant'Ilario, le vostre proposte: entrano Filippo Meli, Real Skating Team, Domenico Delbono

13 dicembre 2019, 14:44

Premio Sant'Ilario, le vostre proposte: entrano Filippo Meli, Real Skating Team, Domenico Delbono

Mancano tre settimane alla consegna del Premio Sant'Ilario, la massima onorificenza cittadina. Le candidature sono aperte e fra un paio di settimane partirà anche il toto-nomi. Nel frattempo vogliamo chiederlo a lettori e lettrici, che - e perché - meriterebbe quel riconoscimento. Potete spaziare in tutti i campi: dalla scienza al volontariato, dallo sport alla cultura. Anche nomi di chi si è distinto - da semplice cittadino o cittadina - con una azione particolare. Scriveteci all'indirizzo mail santilario@gazzettadiparma.it mettendo nell'oggetto della mail la parola: SANT'ILARIO. E indicando il vostro nome e cognome.

Ecco le proposte (in continuo aggiornamento)

Gabriele Saccani, Stefano Peri, Laura lattucapice, Daniele Biacca, Menozzi  Cristina, Luigi Ferrari, Massimo Guatelli, Filippo Bonagiunti , Schiaretti Maurizio, Filippelli Sd, Anna Mendogni. Ilario Montemurro: Domenico Del Bono grande uomo,sempre nei nostri cuore.

Dott.Pio Aldo Guerra, Marina Carpena : Voto dottor Giuseppe Ercolini, per la sua grande professionalità ed umanità.

Gabriella Gilioli, Manuela Bonaconza, Ennia Pirondi, Oriella Magnani: Simonazzi Claudio volontario AISM

Birdshit Minister of Trivial Nonsense Bashers Cricket Club Shanghai: Voto : Alessandro Pezzani, Presidente ASD Jaguars PArma Cricket Club, per meriti sportivi, prima squadra di cricket della Provincia di Parma.

Ragazzi del Mordacci  -  Amici di Davide ed Andrea - Gruppo AVIS Crocetta ed Ospedalieri - Circolo A. TOSCANINI - Circolo ANSPI Crocetta - Fa.Ce. - A.I.S.M: Il nominativo che il Quartiere Crocetta desidera proporre è il Sig. Domenico Delbono prematuramente scomparso nel dicembre del 2016.

Il mitico Domenico è stato ''l'Angelo custode'' della Crocetta per decenni, instancabile organizzatore di iniziative per giovani e meno giovani ed attento custode delle zone verdi del nostro Quartiere in particolare  del ''Parco Mordacci - Testoni - Dall'Aglio''. I ''ragazzi del Mordacci'' ora padri e madri di famiglia lo ricordano sempre per la sua passione per la cura delle cose pubbliche -comuni, uomo di sport, attento a tutte le generazioni compresi gli anziani. Creatore e gestore per anni del ''Parco della Natura'' presso gli Orti Sociali della Crocetta meta per anni di memorabili feste di compleanno con torta fritta e salumi. Insomma per non dilungarci troppo una grande persona sempre in ''prima linea'' per il bene della comunità tutta e portatore di  esempi per tutti di un rispetto  incondizionato per gli altri e per  le cose pubbliche comuni. Abbiamo presentato la sua candidatura al Sig. Sindaco negli anni  2016 - 2017 - 2018 e 2019   ed ora la ripresenteremo nel 2020 augurandoci che venga presa in considerazione per i suoi evidentissimi meriti e quale esempio per tutti. Un premio  che  si può  considerare di fatto assegnato si al mitico Domenico ma anche di riflesso al nostro bel Quartiere Crocetta.

Federico : nell'ambito dei meriti sportivi, mi unisco a chi ha proposto l'assistente parmigiano Filippo Meli che ha raggiunto nel 2019 i massimi livelli internazionali partecipando alla finale di Coppa Uefa tra Chelsea e Arsenal e confermandosi sui palcoscenici della Champions League. La sua bella esperienza, frutto di tenacia, costanza e tanta umiltà sicuramente un utile esempio per i giovani sportivi, non solo calciatori, dà luce ad una categoria spesso dimenticata ed è di grande orgoglio per la nostra città

Orsola Botturi: Vorrei anche io riconoscere alla Signora Clelia che rappresenta a Parma, Intercultura, l impegno e dedizione profusa in questo progetto, includendo persone nuove al volontariato con tanto entusiasmo. Continuando ad amare questo progetto e tutti i ragazzi nostri in uscita ed internazionali in entrata, che ogni anno le famiglie parmigiane supportano con tanto amore! 

Per meriti sportivi voto Alessandro Pezzani, Presidente Jaguars Parma Cricket Club , prima squadra di cricket di PArma.
Grazie Alberto Luna

Pasquale chiarello, Silverio Mori e Loretta Fogli, FCP manutenzioni, Mussi Andrea : Forza Asd Filippelli  vecchia Parma. 

 

Elisa Fedolfi, Saccani Annalisa, Massimo Garzi: Propongo la candidatura di Maria Majori. Un esempio di eccellenza  professionale che ha contribuito in modo significativo ad elevare il prestigio della nostra struttura ospedaliera a livello nazionale.  

 

 

Elisa Ziveri: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini Fondatrice del Gruppo Mission...anima e amica di tanti viaggiatori che grazie a Lei hanno sperimentato che un mondo di fratelli e sorelle nella pace è possibile. 

 

 

Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria per giovani da anni operante Parma, segnalo la candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020. Vezzosi Sara

Per il premio Sant’Ilario sostengo la candidatura del Dottor Giuseppe Ercolini La professionalità nel approfondire ogni situazione, la presenza dopo un’operazione, la vicinanza quando un paziente è ricoverato al pronto soccorso o in ospedale, la sicurezza di avere sempre un punto di riferimento per qualsiasi paziente, dal bimbo alla persona anziana, penso siano un esempio per la nostra società. La professione del medico è una missione che il Dottor Ercolini vive e trasmette a tutti. Rossella Greci

Sostengo la candidatura del Dottor Giuseppe Ercolini per il premio Sant'Ilario. Un esempio di professionalità per i giovani medici. Un medico senza frontiere. Canali Anna

Sostengo la candidatura di Clelia Maestri Maverna, che da decenni è la colonna di Intercultura. Tramite lei tanti ragazzi di Parma hanno fatto un'esperienza all'estero che ha cambiato la loro vita e tanti altri ragazzi stranieri hanno vissuto un'esperienza che non dimenticheranno nella nostra città. Giuseppe Ferrari

Sostengo la candidatura al premio Sant' Ilario del Dottor Giuseppe Ercolini, per la sua bravura e professionalità, sia nel rapporto umano che di conoscenza medica, sempre pronto per approfondire e analizzare ogni patologia. Stefano Greci

Voto per Alessandro Pezzani per meriti sportivi. Persona di grande spessore e fondatore della prima squadra di Cricket a Parma. Daniel Damia

Dott. Fecci Luigi per tutto l'impegno, la dedizione e la cura con cui si è occupato dei suoi pazienti. Giovanna Tedaldi

Vorrei segnalare l'associazione di volontariato DONATORI DI COCCOLE che è attiva nel reparto di neonatologia dell ospedale Maggiore di Parma. Ritengo significativo dal punto di vista umano il loro contributo Antonio Iacobaccio

Sostengo candidatura per il Premio Sant’Ilario al Servizio Arianna (Unitalsi) . Servizio attivo sei giorni su sette, mattino, pomeriggio e sera fino a mezzanotte, composto soprattutto da volontari che offrono il proprio tempo gratuitamente alle persone disabili. Vorrei anche far presente che il Servizio Arianna è unico in tutta Italia. Emanuella Vurchio

Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini, per quanto ha fatto per i giovani di questa città organizzando attività e viaggi in tutto il mondo con un impegno ed una dedizione veramente unici. Molto cordialmente Leonardo Miracca

Per il premio Sant'Ilario segnalo l’associazione Unitalsi ed in particolare il suo servizio Arianna che per molti disabili è l’unica possibilita  di mobilità in “autonomia in citta” Permettendo a queste persone di avere occasioni di socializzazione che altrimenti gli sarebbero negate. Saluti Monica Lippolis

Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020. Federica Vettori

Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini. Pietro Saccani

Per il sostegno alla crescita etica e morale di tantissimi giovani parmigiani, per il contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma, per la fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, vorrei sostenere la candidatura di Marilù Tommasini al premio Sant'Ilario 2020. Valentina Lisi 

Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini .  Antonia Pezzani

SOSTENGO  la candidatura di Maria Luisa Tommasini  per il la generosità , l’entusiasmo, la fedeltà  con cui vive lo spirito scout e la missionarietà nel mondo . ADRIANA

Sergio Picollo  Sostengo la candidatura al Premio Sant'Ilario 2020 del maestro Leonardo Morini. In una città che ama definirsi la "culla del bel cant", dove però anche nei cori si fa sentire il problema dell'innalzamento dell'età dei coristi e la difficoltà a trovare giovani per proseguire l'attività, il maestro Morini con il suo impegno nella preparazione dei cori giovanili di molti istituti scolastici di Parma (Parmigianino, Romagnosi, Marconi, Ulivi, La Salle) riesce ad avvicinare al mondo della musica e della coralità centinaia di giovani, ravvivando una tradizione in netto declino. La sua attività di direttore di coro è concreta testimonianza di come con la musica si possano superare confini geografici e generazionali ( dirige attualmente l'EFSA Choir con coristi provenienti da vari paesi, il Coro Dellapina fondato 63 anni fa, il coro Cor de' Vocali di recentissima costituzione formato da giovani). Con la sua competenza, cultura e profonda umanità riesce a creare all'interno dei gruppi corali un grande affiatamento che si traduce in intense emozioni sia per chi esegue, sia per chi ascolta. Per questo suo appassionato e coinvolgente impegno è sicuramente da segnalare come tedoforo della cultura musicale per Parma Capitale della Cultura italiana 2020.

Simone Valentini: Sostegno la candidatura di Claudio Simonazzi che da anni rappresenta per la nostra associazione AISM Parma il punto di riferimento per tutte le attività di supporto alla persona. Claudio Simonazzi da anni è impegnato quotidianamente e senza limiti di orario, festività o ricorrenza a rispondere ai bisogni delle persone con Sclerosi Multipla.  Claudio si dedica completamente a chiunque abbia bisogno. Da lui abbiamo imparato che la sospensione del giudizio è un valore in grado di muovere la vera essenza del volontariato. La nostra associazione e tutte le persone coinvolte nella Sclerosi Multipla sono rassicurati nel poter contare ogni giorno su Claudio; Desideriamo celebrare la gratitudine nei confronti di una grande persona. Grazie.  Saluti,  Simone Valentini

Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l’instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilù Tommasini per il Premio Sant’Ilario 2020.  Elena Campana

Volevo proporre per il premio Sant'ilario il guardalinee internazionale Filippo Meli perchè grazie alla sua bellissima carriera ad alti livelli, Parma viene rappresentata e conosciuta in giro per l'Europa. Cordiali Saluti  Paolo Zambotti

 

Padovani Anna  Garzi /Traversetolo: per il premio Sant’Ilario propongo  la dr.ssa Maria Majori per i suoi altissimi meriti acquisiti presso l’Ospedale di Parma salvando la vita ogni anno a tanti bambini ed adulti dimostrando straordinarie doti professionali  ed elevatissima sensibilità’. La città’di  Parma le deve un doveroso  riconoscimento.


Vorrei votare Alessandro Pezzani presidente del Jaguar Criket Club per il premio Sant Ilario. Grazie Michele Lamanna.

Motivazione: meriti sportivi, prima squadra di cricket in provincia di Parma Giancarlo Garavaldi, vorrei votare per Alessandro Pezzani, presidente AsD Jaguars Parma cricket club, prima squadra di cricket della provincia. Marco Ronchi

 

Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini al premio Sant'Ilario 2020 Fulvio Olivieri

Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020. Monica Manfredi 

 

Voto Alessandro Pezzani per meriti sportivi per essersi prodigato nello sviluppo delle realtà sportive minori (prima squadra di Cricket di Parma), e di conseguenza sempre attento e in prima linea nella salvaguardia delle espressioni culturali delle minoranze etniche. Enrica Romanini

 

Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini, per l' impegno verso i più poveri coinvolgendo i giovani. Silvia Scotti

 

Vorrei indicare PEZZANI ALESSANDRO dei Jaguars Cricket Club Parma per aver portato il cricket a Parma cercando solo e con i propri mezzi di dare luce a questo sport.  Romanini Gianluca

 

Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020. Francesco Potì 

 

 

Giuseppe Ercolini da Roberta Viappiani

 

Buongiorno, Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini. Angela Caforio

 

VOTI DI OGGI 1 GENNAIO 2020

 

Sono un una persona che come tanti, purtroppo ,  fanno quotidianamente i conti con la  sclerosi multipla e frequento da ca. 11 anni  la sede Provinciale dell' A.I.S.M.   (associazione . italiana sclerosi multipla  ) .  In tutti questi anni, ho potuto osservare alcune persone che operano in quel’ associazione e con grande impegno si dedicano  a chi è in difficoltà. Pur apprezzando l’impegno di tutti, vorrei  segnalarne uno in particolare:  Simonazzi Claudio. Un volontario  decisamente infaticabile che da qualche decennio è sempre disponibile  per  tutti e che per tutta la settimana  e sottolineo tutta !!, non solo dal lunedì al venerdì,  dedica ogni giorno  tantissime ore del suo tempo agli ammalati di questa complicatissima patologia, accompagnandoli in ospedali e cliniche per visite, esami e cure  Questa persona così speciale, forse non vorrebbe essere menzionata  per quel che fa, perché  il suo impegno lo regala senza nessuna pretesa di riconoscimenti. Tuttavia in occasione del  Santilario 2020  penso sia giusto  segnalare il suo nome  a questa amministrazione perché Claudio,  a  parere  dell' A.I.S.M. locale cui io mi unisco volentieri, incarna i migliori  valori  di questa città, che vive con modestia  e semplicità  senza far rumore, grazie la sua  IMMENSA UMANITA’. Una persona così umile e  generosa, in occasione del Santilario credo meriti d'essere premiato , qualunque sia il riconoscimento che vorrete accordargli, perchè sono proprio  persone  come lui , che fanno grande la nostra bella Parma.   umberto verti

 

 

Proponiamo la candidatura al premio sant'Ilario al dr Giuseppe Ercolini per la professionalità e la dedizione ai suoi pazienti. 

Ornella Carcelli- Edoardo Malpeli- Matteo Malpeli e Giovanna Capriti

 

vorrei proporre come premio Sant'Ilario alla memoria  Claudio Guareschi che per oltre vent'anni ha organizzato la MOTOBEFANA portando ai bambini dell'ospedale e agli orfanotrofi della città doni e generi di necessità e raccogliendo sempre importanti somme che l'ospedale ha utilizzato per comprare macchinari per il reparto pediatrico. Il tutto senza mai mettersi in mostra, rubando tempo alla sua attività ed esponendosi economicamente in prima persona. Credo sia doveroso riconoscere il suo impegno dopo tanti anni anche se non andrà direttamente all'ideatore della famosa manifestazione ma ai figli che la stanno continuando seguendo l'esempio del padre. RITA NERI

 

Buongiorno,

A distanza di oltre cinquant’anni dalla sua fondazione, nell’anno di Parma Capitale della Cultura, siamo a proporre la candidatura della società ciclistica FILIPPELLI VECCHIA PARMA a ricevere il Premio Sant’Ilario per la sezione sport. Correva l’anno 1968! Era il tempo indimenticabile di Adorni e Gimondi, di Gruppi Sportivi sostenuti da industrie locali come Salvarani, Salamini e Scic. Ed oggi, come allora, il sodalizio parmigiano ha mantenuto intatte le peculiarità per le quali era stata costituita: spirito di aggregazione, volontariato e passione. La bicicletta è fatta di strade, racconti e fatica. In questo ambito la FILIPPELLI VECCHIA PARMA ha saputo ritagliarsi nel corso degli anni il proprio spazio a livello locale ampliando il proprio raggio d’azione anche su scala nazionale. Oggi consta di quasi cento soci grazie alle capacità organizzative e alle idee innovative che la fa essere un polo attrattivo anche per i più giovani. A partire dalla fine degli anni Novanta la società ottenne grande visibilità e considerazione nel panorama ciclistico nazionale con la Gran Fondo delle Valli Parmensi, progettata e realizzata grazie al forte spirito di iniziativa dei propri sodali. Dal 2013 questa reputazione si è di fatto consolidata con l’organizzazione della Randonnée delle Valli Parmensi, inserita tra l’altro nell’elenco delle manifestazioni sportive patrocinate dal Comune di Parma. Con partenza ed arrivo in città, i cinque diversi percorsi uniscono i Castelli del Ducato e, soprattutto grazie al volontariato e all’impegno profuso dai soci, la manifestazione è oggi un appuntamento imperdibile fra gli appassionati fino a contare circa milletrecento partecipanti nell’edizione 2019. Il nostro territorio beneficia così dell’arrivo e del passaggio di questi temerari che sfidano la fatica e che hanno modo di apprezzare i prodotti culinari locali messi a disposizione dalla società nei suoi ricchi e numerosi punti di ristoro. Un ulteriore aspetto elogiativo rientra tra le attività della FILIPPELLI VECCHIA PARMA, sempre in prima linea per aiutare associazioni e attività benefiche del territorio, il ricavato delle manifestazioni organizzate viene sempre devoluto ad associazioni caritatevoli. Non ultimo il rispetto del codice della strada con anche l’organizzazione di incontri in sede per promuovere la conoscenza delle norme di comportamento da tenere in bicicletta sulle strade. Grazie Cordiali Saluti Colla Davide

Per il PREMIO SANT’ILARIO 2020 candido FIDAS PARMA che nel maggio di
quest’anno compirà 50 ANNI. Fidas Parma nasce infatti il 9 maggio 1970 a Parma con il nome di Adas (Associazione Donatori Aziendali Sangue) per volere dei diversi gruppi aziendali di donatori di sangue sorti nel corso degli anni. Soci fondatori furono i donatori di Althea, Balestrieri, Banca
Commerciale Italiana, Barilla, Bormioli Luigi, Bormioli Rocco, Fidenza Vetriera, Salvarani, Simonazzi, uniti da un’unica grande missione: propagandare la donazione del sangue. MARCO PELLICELLI

Maestri Elena: volevo segnalare il Servizio Arianna di Parma per il premio Sant'Ilario 2020. Per ricompensare l'attività preziosa e gratuita di tutti i volontari che svolgono questo servizio in favore a chi è in difficoltà.

 

Propongo per il premio sant'Ilario il maestro Leonardo Morini che da anni guida i cori delle scuole cittadine. Con il suo prezioso lavoro e la sua grande cultura permette ai ragazzi di avvicinarsi alla musica, di scoprire attraverso di essa la bellezza di ciò che li circonda. Ma cosa più importante grazie alle sue straordinarie doti umani aiuta i giovani a scoprire le loro potenzialità, a riconoscere l' unicità che è in ognuno di loro e a mettere tutto ciò a disposizione degli altri all'interno del coro. Grazie a lui la musica insegna ai nostri ragazzi la bellezza del lavorare insieme, del mettersi in gioco per raggiungere un obiettivo senza paura, insegna il rispetto dell'altro senza pregiudizi. Grazie a lui i nostri ragazzi diventano ogni giorno un po'più grandi e consapevoli. Silvia Cantarelli

 

 

 

 

 

Savogin Alessandro,Pietro Cecconi, Pasqualino De Luca, Sara Chierici, Falde Annalisa, Andrea Capra: Maria Luisa Tommasini per l'impegno profuso in anni di volontariato, tra i giovani e le giovani della città. Ha aiutato ad aprire lo sguardo verso i piú poveri del Mondo, ha creato un'associazione, il Gruppo Mission, che in 25 anni ha costruito ponti tra Parma e paesi in via di sviluppo (Brasile, India, Albania, Camerun, per citarne alcuni). Centinaia di persone devono a lei e a Don Corrado Vitali un approccio diverso alla vita, solidale e attento alle necessità di chi ha meno


 

Giovanni Pettinato:  Candidatura ASD Real Skating Team ed il progetto  Autism and Skating Skills          Penso che i ragazzi di questo sport meritino molto per tutto l'  che mettono nei nostri ragazzi. Io ho iscritto le mie ragazze perchè  è l unico sport  che le aiuti in un maggior equilibrio anche per riuscire finalmente ad andare anche in bicicletta. E con questo sport sono riuscite a migliorare tanto. 

 

Barbara Cusi: mi permetto di segnalare il servizio Arianna di Unitalsi Parma per il premio Sant’Ilario 2020. Sarebbe un modo straordinario per ricompensare l’attività incessante, preziosa e gratuita di tutti i volontari che svolgono questo servizio con grandissima disponibilità e cura, donando il loro tempo e le loro forze per chi è in difficoltà.


 

Maria Furnari: sostengo la candidatura di Luigi Fecci, pneumologo


Paolo Riccardi. Alfredo Mantovani: sosteniamo Giuseppe Ercolini, Medico sempre attento alle esigenze dei propri pazienti, disponibile, professionale, presente. Impersonifica tutte le migliori qualità dei medici "dei tempi che furono".

 

Piera Tavani: Sostengo la candidatura di Marco Alfredo Arcidiacono. Marco lavora all'ospedale di Parma nel reparto di Oncologia, dove ho avuto modo di conoscerlo e di apprezzare la sua professionalità ed umanità.  Inoltre si interessa e propone diverse iniziative che in qualunque modo possano portare giovamento e migliorie al suo reparto. Ad esempio la pubblicazione del suo libro scritto con Raffaele Balsano " I luoghi dell'Anima" i cui proventi serviranno ad aiutare la costruzione del nuovo reparto di Oncologia di Parma. 

 

Monica: io suggerisco il reparto di oncoematologia pediatrica che ogni giorno ogni istante affronta situazioni drammatiche portando oltre alla professionalità l’amore ed il rispetto nei confronti dei piccoli pazienti e delle loro famiglie. Grazie siete veramente dei GRANDI! 

 

 

Diego Copelli : Propongo DONATORI DI COCCOLE che con i coccolatori e le coccolatrici svolgono un ruolo unico per la città ed un esempio unico nel panorama nazionale.

 

 

Vittorio Corradi : Vorrei fosse premiato il coro del Teatro Regio di Parma, colonna portante da sempre della stagione lirica e del Festival Verdi per la risonanza artistica di livello internazionale senza eguali. Preponderanza eloquente nel colore e nel gusto verdiano, ambasciatori della cultura, orgoglio e patrimonio della nostra città. Eccellenza unica al mondo, magistralmente guidati dal Maestro Martino Faggiani.

Schirra Lida: Giuseppe Ercolini Perché mi ha salvato la vita.

 

Barbara Vitali: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini, una delle piú belle persone che abbia mai conosciuto. Instancabile, con perseveranza e altissima spiritualità, mi ha letteralmente travolto, aiutandomi ad andare oltre me stessa, verso i piú poveri tra i poveri, realizzando il mio sogno di un'esperienza di missionarietà, che ha cambiato la mia vita.

Daniela Ravanetti: Propongo come candidato per una benemerenza del Premio S. Ilario il Sig. Claudio Simonazzi, volontario AISM da molti anni, per la sua grande disponibilità umana e psicologica con i pazienti con Sclerosi Multipla: uomo semplice, riservato, magnanimo, capace di anticipare e soddisfare con la sua presenza amica, fedele qualsiasi necessità del paziente. Uomo di fiducia per il paziente e il familiare, attento, generoso, positivo, capace di gesti grandi compiuti nel silenzio dell' anonimato, senza darsi arie e senza pretendere nulla in cambio, se non il massimo confort del paziente e della famiglia. Grazie per l' attenzione 

Grazia Belloli : Voto Alessandro Pezzani per meriti sportivi prima squadra di cricket Provincia di Parma

 

Gilda Godi: Sostengo anch'io la candidatura del Maestro Leonardo Morini, il cui lavoro costituisce da anni un significativo contributo alla crescita culturale ed umana della nostra comunità. Moltissimi parmigiani di tutte le età e condizioni, ma soprattutto i giovani, hanno potuto apprezzare la poliedrica cultura musicale e le capacità comunicative del Maestro Morini nei tanti cori da lui guidati. Cantare con "il Leo" ha fatto maturare in tutti noi l'amore per la bellezza e la gioia  di condividerla con gli altri.  

 

Federico Rosselli, Maria Grazia Maccari , Franca Egaddi, Carolina Toso: Sostengo la candidatura di Leonardo Morini perché eccezionale nel creare armonia tra le persone attraverso l'armonia della musica corale

Laura Bonini, Rocco Tangorra, Rastelli Maria Angela, Giuliana Rozzi, Pio Positano , Cecilia Fornari. Giulietta Stefani, Alberto Pettenati, Federica Benatti, Marta Oliverss, Caselli Sabrina, Marco Volta , Giovanni Dipino. Alessandra Becchetti, Anna Chiara Nicoli, Erika Spaggiari: per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilù Tommasini per il premio Sant'Ilario 2020

 

Rita Melioli, Marcello Bertoli, Alexandru Guntner, Filippo Bertoli, Stefano Tebaldi, Germana Giovanazzi, Bruna Baga e Elena Battistini, Emanuele Grassi, Francesca Baligan, Massimo Petrolini, Roberto Subazzoli, Paola Mambriani, Cosimo Botrugno, VERGANI Lilliana Maria, VARRICCHIO Giulia, VARRICCHIO Claudio, PANATO Luisa: sosteniamo la candidatura del dottor Giuseppe Ercolini

 

Candidate ASD Real Skating Team ed il progetto “Autism and Skating Skills”

 

Lucia Reverberi: Per il premio Sant'Ilario propongo il Maestro Leonardo Morini, professore, musicista e uomo di grande cultura, per il suo continuo impegno nella diffusione della cultura musicale con grande competenza e sensibilità dimostrando come, con la musica, si possano trasmettere emozioni e unire generazioni e culture differenti.

Letizia Levati:  vorrei sostenere la candidatura per il premio Sant'Ilario del maestro Leonardo Morini. Sono un'insegnante del liceo Marconi e da qualche anno mi sono unita al coro della scuola,diretto dal maestro Morini. Il coro è composto prevalentemente da studenti e il maestro, con molta grazia, ha saputo inserire anche noi insegnanti,facendo in modo che i ragazzi non si sentano mai inibiti dalla nostra presenza. E riesce così a far funzionare, con la sua professionalità e con la sua profonda umanità, un gruppo eterogeneo che si ritrova in nome della musica e che,in nome della musica,mette da parte tutte le tensioni della vita quotidiana per trovare un momento di pura libertà. E con la musica ci fa viaggiare nel tempo e nello spazio, dando finalmente modo alla nostra fantasia di volare sempre più in alto.

Simone Spoggi: Voto Alessandro Pezzoni per meriti sportivi, in quanto fondatore della prima squadra di cricket in provincia di Parma.

Premio S.ILARIO DOTTOR GIUSEPPE ERCOLINI

 

Antonio: Credo che l’Associazione di volontariato Donatori di coccole, operante con i suoi COCCOLATORI presso il reparto di neonatologia dell’Ospedale dei Bambini di Parma, esempio più unico che raro in Italia sia meritevole di ricevere il sant’Ilario 2020;

Andrea Meneghetti : propongo Roberto D’Aversa. Per quello che ha fatto per il Parma e per Parma

Silvia Chiapponi, Francesca Pelagatti, Carlo Bergamaschi, Martina Salati, Francesco Agnetti, Francesco Zamperlin, Rosanna Albertini, Pier Luca Nicoli, Annamaria Bocchi, Monica D’Imperio, Paolo Elettari, Arnalda Greco: Sosteniamo la candidatura di Marilù Tommasini al Premio Sant Ilario 2020. Un bel riconoscimento per una persona speciale che ha fatto tanto per la nostra città, per la crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma.

 

Vincenzo Di Comite: sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini. Marilù interpreta con entusiasmo e fede il ruolo di educatrice nel suo significato più alto. Anima del Gruppo Mission, ha indirizzato sulla via della fratellanza, della comprensione e dell'accoglienza i giovani parmigiani. Ha insegnato ed insegna una solidarietà attiva, fatta dell'agire, dello "sporcarsi le mani".

Anna Soncini: Sono a proporre il Maestro Leonardo Morini grande musicista, uomo di cultura e genio musicale. Professore di musica e canto nelle scuole dove riesce con encomio a fare amare ai ragazzi questa arte.

Antonio Violi, Giovanna Cavalca, Ginetto Daglialberi, Silvana Conti: il premio al Dott. Giuseppe Ercolini  

Monica Cristiani, Paolo Gatti: Propongo Leonardo Morini x quel che ha fatto e fa x la diffusione della musica


Gabriele Spoggi, Davide Ponticelli, Daniele Chiari, Andrea Dazzi, Francesco Rusca, Massimo Amoretti, Nicola Lazzari, Filippo Cavalieri: per il premio sant’ilario 2020 - Alessandro Pezzani- Presidente AsD JAGUARS PArma Cricket Club..prima squadra di cricket della provincia.

Paolo Gatti: Propongo i 2 fratelli Marco ed Enrico Bronzi che stanno portando la musica da Parma agli estremi confini del mondo!

Paola Beneventi e Elvira Bonoldi:  segnaliamo il servizio Arianna di Unitalsi per il premio Sant’Ilario 2020. Sarebbe un modo straordinario per ricompensare l’attività incessante, preziosa e gratuita di tutti i volontari che svolgono questo servizio con grandissima disponibilità e cura, donando il loro tempo e le loro forze per chi è in difficoltà.


Elide Barazzoni:  la mia proposta di assegnazione del premio Sant'Ilario alla dottoressa Maria Majori.Sono diversi anni che lavora presso l'ospedale di Parma con totale dedizione e con immensa professionalità salvando la vita a tantissimi bambini (e adulti) Credo che meriti davvero un importante riconoscimento

Beatrice Pietranera: Propongo la candidatura della dottoressa Maria Majori, l'angelo parmigiano dei bimbi La sua costante, attenta e capace presenza permette di salvare ogni anno tanti bambini Credo che meriti davvero questo importante riconoscimento Cordiali saluti


Rita Beatrizzotti: Propongo assolutamente la candidatura del premio Sant'Ilario  alla mitica dottoressa Maria Majori che con la sua competenza, la sua professionalità e la sua costante presenza salva la vita ogni giorno ed ogni anno a tantissimi bimbi della nostra città (e non solo). Credo che meriti davvero un riconoscimento da parte della città

Chiara Dall’Asta: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini, perché mi ha aiutato ad aprire gli occhi e allargare il cuore verso il mondo, mi ha insegnato a cercare uno stile di vita più coerente con la mia scelta di essere cristiana e...mi ha permesso di conoscere mio marito...padre anche dei miei figli!

Michele Manfredi: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini perché con la sua tenacia e il suo grande cuore ha saputo trasmettere a centinaia di giovani di Parma (tra cui il sottoscritto) l'amore e l'entusiasmo per la missionarietà, l'attenzione agli ultimi, la giustizia sociale e la fraternità.

 

Stefania Santoro, Maria Francesca Salvadori, Claudio Avanzini, Benassi Maria Chiara, Costanza Russo, Flavio Salvadori, Luigi Campanini, Laura Tirelli, Rita Oudad, Maria Chiara Cavallo, Antonella Bertola, Paolo Vescovi, Elisabetta Scarazzini, Cinzia Alessandrini, Andrea Pegazzano, Serena Cavallo, Luca Barbiero, Samuele Pagazzano, Chiara Cimo' & Luigi Campanini, Andrea Pegazzano, Serena Cavallo, Luca Barbiero, Samuele Pagazzano, Daniela Rossi, Luigi Spena, Martina Strozzi, Michela Gradali, Maria Chiara Zuelli, Simona Spotti, Antonio e Lucia Russo, Cecilia Guareschi, Maria Cristina Cavazzini, Teresina Caffi, Lucia Lisi, Roberta Zoni, Alessandro De Luca, Elisa Bertocchi. Luisa Rossetti,  Monica salvarani, Chiara Picelli, Paolo Nadotti, Filippo Binini,  Isabella Galaverna, Riccardo Rapana, Maria Bonaduce, Giacomo Porcari, Luca Barbato, Laura Ferrari, Elisa De Maio, Filippo Fontanesi, Elisa Zatti, Francesca Carra, Giorgia Rigoni, Massimo Villani, Francesca Rinaldi: Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020.

Fabio  Turini: desidero segnalare un signore che nella zona sud di Parma raccoglie quintali di rifiuti lungo i fossi.Non ne conosco il nome ,ma se non sbaglio qualche tempo fa era uscito un articolo sul vostro giornale dal titolo "Il pulitore".Grandissimo esempio di civiltà e lavoro silenzioso x il prossimo senza aver nulla in cambio......

Daniele Mozzoni: Tommasini Maria Luisa

Chiara Illari, Stefania Amighetti: Maestro Leonardo Morini

 

Angela De Maria: Propongo per il premio Sant'Ilario il maestro Leonardo Morini che ogni giorno, con amore e dedizione, unisce tantissimi ragazzi grazie alla musica. 

 

Daniele Reverberi ​​​​​: IL FILO DI JUTA

Gianfranco Carrera: Sostegno a Marilù Tommasini per premio s. Ilario. 

Andrés Ceballos Ramírez ​​​​​​: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini per il suo impegno nella fondazione del gruppo mission, che tanto bene ha fatto e continua a fare alla gioventù parmense. 

 

Maria Stefania Tavani: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini.

Roberta Russo: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini.

Stefano Cattabiani: propongo il premio Sant'Ilario 2020, a Claudio Guareschi scomparso nel 2013, promotore della Motobefana che per oltre vent'anni ha donato attrezzature per l'ospedale dei Bambini, materie prime, vestiario e giochi agli Istituti di Accoglienza di via Farnese e di via Padre Onorio.

Alessandro Zoni ​​​​​​: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini Fondatrice del Gruppo Mission...anima e amica di tanti viaggiatori che grazie a Lei hanno sperimentato che un mondo di fratelli e sorelle nella pace è possibile.

Andrea Ballotta: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini al premio Sant'Ilario 2020 per il suo impegno con il gruppo Mission all'incontro con altre culture  per l'attenzione al sud del mondo.

Antonio Villani : Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020.

Beatrice Franciosi ​​​​​​:Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini.  In un momento di chiusura e odio come questo, il suo sguardo verso gli altri e il mondo deve essere di esempio. 

Silvia Guidi: vorrei sostenere per il premio SANT’ILARIO la candidatura di Clelia Maverna , storica e fondamentale volontaria del Centro Locale di INTERCULTURA di Parma. Clelia da almeno un quarto di secolo ogni anno permette alla meglio gioventù di Parma, ragazzi diciassettenni che vengono selezionati e formati, seguiti e inviati, di essere accompagnati verso un’esperienza di un anno/sei mesi/tre mesi all’estero presso una famiglia volontaria ospitante. Più del 50% di questi ragazzi usufruisce di borse di studio che permettono a loro e alle loro famiglie di vivere questa fantastica avventura anche in presenza di mezzi economici limitati. Ragazzi stranieri da ogni parte del mondo vengono inoltre ospitati a Parma da famiglie volontarie. Il segno è quello della pace, della comprensione e della tolleranza di culture, della condivisione della visione di essere “cittadini del mondo”, di un’esperienza educativa per i ragazzi e le loro famigle. Molti ragazzi (ed ex ragazzi) di Parma devono molto ad Intercultura tutta e a Clelia in particolare.
 

 

Mirco Cavalli: "per i premi "Sant'Ilario" sarebbe giusto, una volta tanto, assegnarli a quelle MAMME o a quei PAPA' che convivono ed assistono, in uno stato alquanto doloroso, da 20-30-40 anni FIGLI DISABILI al 100%. Per individuarli basta visitare i centri diurni giornalieri (tipo Varese;Casa Buri; ecc). Potrebbe essere un buon motivo anche per sensibilizzare i cittadini.

 

Luigi Calzetti ​​​​​​: 1) FAVA GINETTO ex dipendente Barilla e volontario in diverse associazioni da circa 40 anni.        2) PATERLINI FABIO ex dipendente Comune di Parma volontario e coordinatore protezione civile , sommozzatore subacqueo con diversi recuperi in acqua sempre su base volontaria e organizzatore per diversi anni della discesa sulla Parma con camere d'aria di auto.

Flavio Garzi: propongo per il premio Sant’Ilario la dr.ssa Maria Majori

 Marcella Zoppi: vorrei votare TATEO ENRICO medico di primo soccorso

Coro del Liceo Scientifico e Linguistico Guglielmo Marconi di Parma: proponiamo il maestro Leonardo Morini per il Premio Sant’Ilario 2020.
È infatti unico e significativo l’impegno che da anni il direttore Morini profonde nell’educazione dei giovani e nel loro avvicinamento alla musica, di qualunque genere essa sia. La sua preziosa capacità di coinvolgimento, la sua competenza e la sua grande umanità hanno permesso al nostro coro scolastico di evolversi e giungere al decimo anno di vita. Leonardo Morini, per ormai tantissimi giovani e adulti “Leo”, ha sempre speso anima e corpo al fine di creare generazioni capaci di condividere le emozioni ed i momenti che solo la musica può regalare: insieme a quello del Marconi, infatti, tanti altri sono i cori scolastici (e non solo) sotto la fortunata direzione del professor Morini. Innumerevoli, inoltre, sono stati gli eventi della nostra città nei quali la parte viva e travolgente è stata rappresentata dagli interventi corali guidati dalla saggia ed inconfondibile chioma del Maestro. Non solo musica, dunque, ma tanta cultura. Un chiaro esempio di come l’arte sia in grado di attraversare tutti i confini: da canti africani a melodie rinascimentali o ancora dal rock al pop, il direttore Leonardo Morini identifica lo spirito del ruolo culturale che Parma ricoprirà nel 2020.  

 

Ernesto Cavatorti:  Da più di 30 anni ormai 3 persone, prima insegnanti del Marconi, poi in pensione, hanno portato a Teatro a Milano al Piccolo ma non solo, anche alla Scala, decine di migliaia di studenti e adulti, perfettamente organizzati, a prezzi onesti, bus +platea, quasi sempre le domeniche pomeriggio, in totale lavoro volontario. Si chiamano Sergio Coccoi, Mirella Baldini e Chiara Ughetti. È un lavoro strabenemerito, di alto livello culturale, alternativo alla frequentazione provinciale, senza scopo di lucro, quantitativamente enorme. COSA ASPETTIAMO A RINGRAZIARLI?  

Carla Galli: Segnalo servizio Arianna Unitalsi Parma 

Margherita Michielin: Mi unisco alla proposta dell'Efsa Choir per la candidatura  del M° Leonardo Morini: grande musicista e grande educatore,  attraverso l'insegnamento della musica e del canto riesce a coinvolgere e appassionare centinaia di giovani nelle scuole. Ma soprattutto tramite il linguaggio musicale fa nascere all'interno dei gruppi un affiatamento, una serena condivisione che segna positivamente i ragazzi lungo il loro percorso di crescita, ben aldilà delle competenze musicali.
PretolanI Catia: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini perché è  una persona speciale che  ha testimoniato quanti sia possibile donarsi agli altri e lasciare il segno.

Claudia Cimo: Sostengo la candidatura di Maria Luisa Tommasini perché con il suo spirito di condivisione e amore verso gli ultimi ha permesso ha molti giovani compresa me di fare esperienze di vita e di apertura verso i nostri fratelli

Maria Cecilia Franzosi, Luca Ferrari Carlo Calzetti: Per il premio S.Ilario sostengo la candidatura del maestro Morini, condividendo appieno le motivazioni per cui l'Efsa Choir lo ha proposto.

 

Cecilia Lucchetti: Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020.

Alessandra D'Ambrosio, Fabiola Arduini, Simona Paglia, Cristian Vallara, David Fallini, Claudia Zatelli, Gian Luca Thej , Marianna Guareschi Sara Fallini, Luigi Lopardo, Giacomo Guidetti, Riccardo Gallosi, Giusy Soncini, Luisa Maestri, Gennaro Barbato, Silvia Ivaldi, Antonia Gandini, Veronica Chiapponi, Francesco Leporati, Alessandra Scapin, Valeria Gargiulo, Manuela Montanari : Per il sostegno alla crescita morale ed etica di migliaia di giovani parmigiani, per l'instancabile contributo alla costituzione e crescita del movimento scout a Parma e per la creazione, fondazione e guida del Gruppo Mission, principale realtà missionaria di Parma, segnalo il mio sostegno alla candidatura di Marilú Tommasini per il Premio Sant'Ilario 2020.

Sonia: propongo la Fondazione Pizzarotti che ha sostenuto e sostiene tanti progetti a favore soprattutto di bambini in difficoltà.

Marco Formato: propongo come premio S.Ilario 2020 alla memoria l'attore e regista parmigiano Umberto Fabi, scomparso nel 2017, che l'anno prossimo avrebbe compiuto sessant'anni. Lungo sarebbe elencare tutto ciò che ha fatto nella sua carriera di artista fuori dagli schemi; mi limito a sottolineare come, da parmigiano, abbia contribuito a diffondere la propria "parmigianità" (anch'essa fuori dagli schemi o meglio dagli stereotipi del caso) in tutta Italia, con anni di spettacoli di forte impronta culturale (di cui l'autore era egli stesso) e sempre molto apprezzati.

Lisa: vorrei proporre il premio Sant Ilario 2020 a David Orlandini.  Da molto anni David impartisce lezioni di pattinaggio, a persone affette da autismo con la sua associazione Skating for Autism ottenendo ottimi e significativi risultati. 

Davide Vezzoni: proporrei l'organizzazione de La Corsa di Tommy. Manifestazione sportiva competitiva e non competitiva totalmente benefica che in 8 edizioni,oltre a diffondere tramite la disciplina sportiva ed il benessere fisico un chiaro messaggio di speranza positività e vicinanza verso Paola e Sebastiano Onofri,è riuscita a realizzare tra le tante cose anche al di fuori della città molte opere a favore dei piccoli cittadini Parmigiani. La piu importante sicuramente il Parco Tommaso Onofri. L'unica opera cittadina ad esso intitolata,tra le tantissime a lui dedicate in tutta Italia.

Francesca Berghenti, Stefania Riccardi, Francesca Ercolini, Ancuta Lupascu, Giacomo Caselli, Maria Grazia Riccardi, Silvana Barigazzi, Gino Ugolini, Daniela Ferri, Barbara Bresciani, Daniela Castellari, Rossella Tebaldi, Fausto Zatti, Stefania Strini, Leda Bonifai, Gabriela Guntner, Maurizio Lavezzini, Marco Anedda, Claudio Folli, Maria Angela Biasotti, Alberto Rastelli, Corrado Chierici, Caterina Mantovani, Antonella Bigi, : Per il premio Sant’ Ilario voto il dottore Giuseppe Ercolini.

L’EFSA Choir (coro EFSA) di Parma propone il Maestro Leonardo Morini per il Premio Sant’Ilario 2020. Riteniamo questa candidatura particolarmente rilevante nell’anno in cui Parma sarà capitale europea della cultura. E queste sono le motivazioni: Il Maestro Morini dirige il nostro coro da oltre 10 anni, con competenza, sensibilità ed entusiasmo ineguagliabili. Grazie a lui, l’EFSA choir è diventato un laboratorio culturale, in cui il patrimonio della musica tradizionale dei diversi paesi di provenienza dei coristi viene valorizzato e condiviso con i colleghi e con la città. Questo ci fa sentire “uniti nella diversità”, nel nome della musica. Il Maestro Morini ha la capacità unica di riuscire a fare cantare tutti, indipendentemente dall’età! Con la direzione dei cori delle scuole superiori di Parma, il Maestro Morini contribuisce da anni a diffondere la cultura musicale nei giovani e a creare un patrimonio musicale vivente. Attraverso i cori che dirige ha avvicinato centinaia di persone alla musica e regalato a Parma innumerevoli concerti che spaziano dalla musica antica alla musica contemporanea, superando i confini geografici e generazionali. Riteniamo che questo interpreti perfettamente lo spirito di Parma capitale europea della cultura.

Daniele:  senza dubbio io darei il premio 2020 alla dottoressa MARIA MAJORI e a tutta la sua equipe del nostro ospedale per l'altissima professionalità dimostrata con i fatti e non con le parole a salvare la vita ai bambini complimenti da tutti i parmigiani e grazie di cuore

Andrea Avanzini:  Don Francesco Rossolini di Chiesa San Paolo via Grenoble Parma Nato e vissuto in Parma Centro nel 1963 parla correttamente il dialetto parmigiano. Prete dal 1991 e' giornalista iscritto all'Albo della Emilia Romagna. Ha fondato e dirige una televisione e un giornale. La televisione e' seguita. Una voce libera e colta.  Ha fondato e dirige una Scuola delle Medie.  E' presidente di diverse societa' sportive dal calcio a pallavolo ecc. Un punto di riferento per tutti quelli di Via Parigi circa 10.000 abitanti.  

Giancarlo Fantoni: il nominativo che viene dal sottoscritto ''fortemente'' candidato  è il professor Alfredo Alessandrini . Professionista di alto livello il cui tratto di umanità colpisce chi lo conosce, come me, solo da tre anni. Fondatore della BANCA DI PARMA COOP ora EMILBANCA  - Professore Universitario - giornalista (scrive sulla Gazzetta di materie economiche) e Direttore Amministrativo Fondazione Collegio Europeo di Parma . Presidente  molto attivo con l'organizzazione anche di convegni di alto livello (l'ultimo sull'agenza 2030) del Comitato Soci di Emil Banca probabilmente ricopre altre cariche che non conosco. Insomma una persona, un uomo, un professionista, un padre, un nonno  che merita  assolutamente di ottenere un riconoscimento quale il S. Ilario o una delle  altre onorificenze.

Kevin: "Un premio alla dottoressa MARIA MAJORI che si distingue sempre con la sua equipe all'Ospedale Maggiore di Parma per interventi delicati e al limite del miracoloso; non da ultimo anche alcuni giorni come segnalato in gazzetta su bambina piccolissima............... Pensateci la sanità ha dei problemi che spesso oscurano le ECCELLENZE........".

Marco: "Propongo Telefono amico Parma che quest'anno ha compiuto 30 anni. 30 anni di ascolto 365 giorni all'anno dei problemi e della solitudine degli altri. Senza clamore, anonimamente, gratuitamente senza mai esprimere un giudizio o avere un pregiudizio".

Francesca: "Vorrei che fosse premiato il dott. Ercolini Giuseppe , che è medico di medicina generale. Si prende cura dei suoi pazienti con grande passione: li va a trovare quando sono ricoverati, li visita al domicilio sempre anche il sabato e la domenica. Un grande cuore".

Giovanni: "Per il premio proporrei Bess Gnaly Woh. Che era l’unica persona di colore tra le 400 associazioni presenti per Parma2020 e si impegna nel concreto con pochi proclami per l’integrazione effettiva della “nuova” popolazione parmense. Portando inoltre in città grazie al supporto di Fondazione Cariparma, Il Borgo e Museo Cinese ed Etnografico personalità artistiche di assoluto valore quali Ray Lema. Il tutto appunto con lavoro giornaliero costante e senza “gonfiarsi”

Luciana: "Il premio a un intero paese ""Gaione""Per aver saputo in questi anni accogliere trasmettere e conservare valori delle tradizioni facendoli diventare forza di coesione in avvenimenti e momenti difficili condivisi non tanto dal"individuo ,ma da anime in cerca di amore e sostegno.Spazziando in vari campi e promuovendo la cultura del bello , delle opere d"arte con pubblicazioni e continue manifestazioni annuali di altissimo livello.Dimostrando di essere punto di riferimento ed esempio di nuova comunità in cammino" .

Michele: "Vorrei proporre per il premio sant'ilario il guardalinee di calcio Filippo Meli, per la sua distinta carriera. Cresciuto nelle giovanili della Montebello poi passato all' arbitraggio ha raggiunto dapprima la serie C come arbitro poi serie A, coppa UEFA e champions league da guardalinee.  L'anno scorso ha raggiunto il top(per ora) della carriera partecipando alla finale di coppa UEFA e ai mondiali under 20 in Polonia".

Chiara: "Premio alla Famiglia Spaggiari per il bosco di San Prospero." (già premiati, ndr.)

Francesca: "Vorrei che il premio fosse dato ai medici del pronto soccorso di Parma , però a chi continua a lavorare lì da oltre 20 anni, e fa turni su turni e ha una grande esperienza. Non premiate però i primario , ma i medici in prima fila .. dott. Tateo Enrico e il suo staff infermieristico che lavora con lui senza farsi vedere "

Luigi Corallo: "vorrei proporre come attestato di civica Benemerenza in occasione del Premio Sant'ilario i ragazzi del Run Beyond My Limits che dal mese di settembre , gratuitamente, hanno avvicinato al mondo del running tante persone trovandosi tutti i venerdì sera dapprima in Cittadella e poi nel quartiere Parma Mia trasmettendo la loro passione per la corsa a tutti i partecipanti e coinvolgendoli in svariate attività."

Federica Schiavi: "Vorrei suggerire, come attestato di civica benemerenza in occasione del premio Sant’Ilario il gruppo di ragazzi del RunBeyondMyLimits... sono un gruppo di amici che in modo gratuito hanno portato tante persone ad avvicinarsi alla corsa ... ogni venerdì sera, prima in cittadella adesso nel quartiere ParmaMia, si ritrovano ed hanno trasmesso il loro amore per la corsa e per lo stare insieme a tante persone di ogni età, facendo fare attività fisica ed amicizia a persone che fino a poco tempo prima non si conoscevano .

Bernardo Bellini: "Attestato di civica benemerenza ai ragazzi di #runbeyondmylimits che tutti i venerdì sera in Cittadella e al q.re Parma Mia fanno correre i parmigiani per puro spirito sportivo e come unico obiettivo la compagnia e la salute."

Maria: "Vorrei proporre il dott. Luigi Fecci. Medico pneumologo, marito e padre esemplare di ben tre figlie. Per 40 anni ha lavorato al Rasori è conosciuto, stimato e apprezzato dai colleghi e dai pazienti. Ha salvato al vita a tante persone e tanti bambini che rischiavano di soffocare facendo loro la broncoscopia a qualunque ora del giorno e della notte. Sempre pronto a intervenire e assumersi responsabilità per il bene dei malati, quando non era l'era dei social e non se ne parlava se non per rari casi eclatanti che finivano sul giornale. Ora che è  in pensione dedica il suo tempo al volontariato. Per la seconda volta quest'anno  è  Presidente del Lions Club Bardi Valceno e il suo obiettivo è  l'informazione e il sostegno ai giovani e alle persone in difficoltà.  Si preoccupa di informare i giovani nelle scuole sui rischi da abuso di sostanze stupefacienti, alcool e fumo. Si occupa con gli altri volontari della raccolta di occhiali usati e lo scorso anno insieme ad altri sono andati in Marocco a visitare bambini che quasi non vedevano e poi sono tornati a portare loro gli occhiali fatti su misura e donati. Si occupa della Valceno, essendo originario di Bardi, come Lions hanno particolarmente a cuore gli anziani e i disabili della valle. Queste sono solo alcune delle opere di cui si occupa e di  cui dona il proprio cuore e il proprio tempo. Credo che meriti il premio SantIlario proprio per la sua dedizione ai più  bisogni (senza MAI chiedere niente).

Ritrap: "Reparto Oncologia (Day hospital e degenza) ospedale maggiore"

Emanuela Bertolini: "Propongo come riconoscimento per premi santilario: Parmacalciobalilla, associazione sportiva che opera anche nel sociale con importanti iniziative benefiche."

Paola Fracassi: "propongo la candidatura di una attività in espansione, di due ragazzi , fratelli..... giovani e con tanta voglia di lavorare, che si sono creati da soli , dal 2006,  sono al servizio di privati e commercianti, nell'assistenza , riparazione e vendita di attrezzature per la ristorazione. Grazie, al loro lavoro, i ristoratori di Parma e provincia riescono a presentare al meglio i prodotti del nostro territorio. I giovani vanno gratificati, per dar modo , alle piccole realta' di emergere nel nostro territorio: Affettatrici BM&L 

 

Leonardo Scirpoli: "Io propongo i ragazzi di runbeyondmylimits di Parma. Iniziativa studiata ed ideata gratis per tutti venerdì dell anno ore 18.30 in cittadella o a Parma mia.  Portare a correre camminare e fare attività fisica ogni parmigiano possibile sotto la guida di alcuni ragazzi...senza distinzione alcuna e senza scopo di lucro. Solo per la voglia di dare qualcosa al prossimo ed un servizio alla NS splendida città! Evviva lo sport evviva Runbeyondmylimits!"

Lisa Elviri: "Per il premio Sant’Ilario propongo l’Università degli Studi di Parma, che forma giovani professionisti grazie al costante e continuo lavoro di molte persone, gli studenti, le famiglie che le sostengono, Il personale tecnico amministrativo e il personale docente. Una dedica di creazione di valori e riconoscimento di lavoro, dedizione, sacrificio e soddisfazione".

Carlotta Monica: "Vorrei che il premio Sant'Ilario fosse assegnato al paese Gaione".

Paola Tonna: "Propongo il professor Edoardo Caleffi,  Direttore della Chirurgia Plastica e Centro Ustioni dell'Ospedale Maggiore di Parma.

Chiunque lo ha conosciuto può confermarlo: professionalità stellare unita a un'umanita', disponibilità e gentilezza straordinarie.

Le eccellenze vanno riconosciute e premiate e il prof. Caleffi  è straordinario".

Sabrina Gardelli: "Buongiorno, propongo  Carlo Alberto Cova. Alzatore nella squadra di serie A dei tempi d'oro della pallavolo a Parma, ha recentemenre dedicato più di 10 anni di volontariato come fondatore della Apapar alla creazione del circuito minivolley a Parma e provincia: una manifestazione consistente in tornei non competitivi di pallavolo per i bambini, aperta a tutti, gratuita, volta a far praticare questo sport socializzante e pulito ad un gran numero di ragazzi, coinvolgendo migliaia di atleti e famiglie e promuovendo i valori della pallavolo.

Grazie a lui tanti bambini e bambine si sono avvicinati alla pallavolo".

Floriano Anchisi: "Con il rispetto di tutti i Medici che svolgono il loro lavoro  ( missione di vita ), propongo il  dottor Giuseppe Ercolini che con la sua passione quotidiana cura i suoi pazienti in modo amorevole. Ritengo inutile elencare tutte le sue ottime qualità di Medico, chi fa del bene come Giuseppe non ha bisogno di evidenziare i gesti di bontà quotidiana, la sua ricchezza viene dal Cuore e la mette a disposizione di tutti gli ammalati che si rivolgono a Lui. Grande Giuseppe continua così, Ti apprezzo molto".

 

Francesca Berghenti: "Vorrei che fossero premiate le infermiere Giuliana e Stefania dello spazio salute immigrati della azienda Usl di Parma. Parlano con i pazienti in inglese, francese e attraverso la mediazione linguistica in moltissime altre lingue . Soprattutto sono due angeli sorridenti , che amano la nostra Italia e che insegnano agli immigrati come si vive in Italia: quali regole rispettare, come vivere bene in salute.. non buonismo ma altissima professionalità. Un modello infermieristico da esportare".

 

Stefano Gandolfi: "Per il Premio Sant'Ilario 2020, dedicato a chi si è distinto per professionalità e dedizione verso la città,  propongo il prof  Paolo Andrei che, da presidente della Fondazione Cariparma prima, e da Magnifico Rettore del nostro Ateneo ora,  è  stato ed è un motore impagabile per la città,  dedicandole tempo ed energie senza limiti, e trasmettendo quel positivo spirito di squadra che il suo passato di rugbysta gli ha impresso nel DNA".

Giambernardo Ugolotti: "Mi piacerebbe premiare il Reparto Medici del Pronto Soccorso di Parma per il loro diuturno lavoro in favore della popolazione dei "sofferenti" e in particolare il Dott Enrico Tateo e la sua Equipe di lavoro. Non premierei Primari vari e Direttori, ma appunto, coloro che operano in prima linea a contatto costante con i bisogni e la sofferenza dei cittadini".

Sandra Scaffardi: "Maestro Leonardo Morini per l'impegno e l'amore che mette nel suo lavoro. Per come è in grado di capire i ragazzi e di fargli apprezzare un'arte come la musica. Mamma di un ragazzo frequentante il liceo Marconi e componente del coro dell'istituto diretto dal Maestro Morini".

Maria Bedodi: "Io mi associo alla candidatura dei medici del Pronto soccorso e anch'io propongo il dottor Enrico Tateo".

Giovanni Vignali: "Io propongo Fidas Parma donatori di sangue (in passato Adas Parma) che da cinquant’ anni svolge un’ attività tanto importante quanto necessaria per salvare delle vite umane".

Nadia Msellati: "Per il premio proporrei la Dr.ssa Francesca Berghenti e staff dello Spazio salute immigranti di Parma e Fidenza per aver saputo in questi anni accogliere  e curare tantissimi pazienti immigranti da tutto il mondo con professionalità e paziente. Grazie per questo servizio".

Eugenio Ceci: "Proporrei il Servizio Arianna di UNITALSI, un gruppo crescente di volontari che incessantemente da 15 anni, dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 24, si mettono gratuitamente a disposizione per accompagnare persone con gravi disabilità motorie in tutto il comune di Parma. Solo nel 2018 oltre 700.000 Km percorsi, e 14.000 servizi effettuati. Dall'accompagnamento a scuola dei ragazzi di prima mattina fino ad aiutare persone in difficoltà ad uscire con gli amici per una semplice pizza od una serata al cinema, altri non vedenti a poter andare a piscina, altri agli allenamenti di hockey su carrozzina, altri autistici in trasferte che sarebbero state altrimenti difficoltose... cercando di permettere a tutti loro una vita quanto più 'normale' possibile. Iniziato nel 2004 da una iniziativa del volontario Andrea Corradi con un solo piccolo Master, ora la flotta si è arricchita fino a 5 mezzi dotati delle piu' moderne tecnologie per la sicurezza del servizio e dei suoi 'ospiti', collabora ora costantemente con Comune di Parma , Croce Rossa, Assistenza Pubblica... ed ha da pochi giorni inaugurato la nuova sede presso il Centro Pastorale Diocesano. Il responsabile del servizio che potrete contattare è Paolo Mazzeo, con la presidente della sottosezione parmense di Unitalsi Patrizia Lambruschi".

Gian Paolo Berghenti: "Desidero sostenere anch'io la proposta di premiare i medici di prima linea e il personale infermieristico del Pronto Soccorso (sicuramente ben rappresentati dal  dr. Tateo) , che con passione e grande professionalità svolgo il proprio compito, sicuramente in una delicata fase di immediato pronto intervento e  di prima accoglienza del malato".

Filipop Berghenti: "Desidero votare per Enrico Tateo, medici e infermieri in prima linea".

Bruno Carloni: "Teatro delle Briciole, Flavia Armenzoni, Beatrice Baruffini e Alessandra Belledi".

Filippo Accardo: "Propongo la Fondazione Pizzarotti".

Nella Tanzi: "Siamo le Verdissime: 36 donne e ognuna di noi porta il nome di un personaggio femminile delle opere di Giuseppe Verdi.

Noi vorremmo proporre per il Premio S. Ilario la nostre presidente Luciana Dallari-Leonora del Trovatore. Luciana è la mente ed il braccio per organizzare incontri, concerti e manifestazioni per far conoscere sempre di più Giuseppe Verdi e tenerne alta la memoria".

Francesco Fama': "Voto la Corsa di Tommy".

Simona Masino: "Per il premio Sant'Ilario voto la Corsa di Tommy".

Biancamaria Acito: "Vorrei votare la Corsa di Tommy per il premio Sant'Ilario".

Mariacarla Rossi: "Voto per Corsa di Tommy".

Paolo Zappavigna: "Scrivo  a sostegno della proposta di premiare i medici del Pronto Soccorso nella persona del dr. Tateo".

Martino Zacca: "Leggendo le canditature al premio Sant'Ilario concordo con la nomina del guardalinee Filippo Meli. Finalmente dopo tanti anni la sezione AIA di Parma ha un membro che e' arrivato a livelli internazionali. Il percorso di Filippo Meli e' durato tanti anni fatti di sacrifici e soprattutto costante impegno. Essere uno dei fuoriclasse dei guardalinee non e' da tutti, un ruolo spesso non considerato ma molto difficile. La sua carriera puo essere ora orgoglio per la citta' di Parma e ispirazione per molti giovani alle prime armi con il fischietto sui campi della provincia parmigiana".

Nicola Mosc: "Propongo per il premio sant’ilario 2020 - Alessandro Pezzani presidente AsD JAGUARS PArma Cricket Club..prima squadra di cricket della provincia".

Valeria Canuti e Nadia Arcieri: "Sostengo la candidatura di Marco Alfredo Arcidiacono per aver scritto "i luoghi dell'anima"