Sei in Parma

COMUNE DI PARMA

Capodanno: niente superalcolici e aperture prolungate per i negozi

28 dicembre 2019, 11:54

Capodanno: niente superalcolici e aperture prolungate per i negozi

Per motivi di sicurezza e ordine pubblico il Comune ha adottato un'ordinanza che prevede, in occasione del concerto in  piazza Garibaldi il 31 dicembre 2019, il divieto  per tutto il periodo di durata della manifestazione dalle ore 17 del 31 dicembre 2019, fino alle 4 del 01 gennaio 2020 di introdurre nell’area del concerto bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21° in qualsivoglia contenitore.

Per tutti i pubblici esercizi operanti nell’area interna al seguente perimetro: viale Mariotti, viale Toschi, viale Bottego, p.le Dalla Chiesa, via Monte Altissimo, strada Garibaldi fino ad intersezione con viale Mentana, viale Mentana, viale S. Michele, stradone Martiri della Libertà, viale Bernini, viale Basetti, viale Toscanini è contemplato il divieto assoluto di somministrazione e vendita di alimenti e bevande in contenitori di vetro di qualunque genere, nonché in lattine di alluminio, fatta salva la somministrazione effettuata congiuntamente al pasto ad avventori seduti ai tavoli del pubblici esercizi. E’, inoltre, previsto il divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande superalcoliche con gradazione superiore a 21°, in contenitori di qualunque specie e materiale, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto.

A questo si aggiunge, per tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande operanti all’interno delle seguenti Strade o Piazze: piazza Garibaldi, piazza della Steccata, strada Farini, fino all’intersezione con via Nazario Sauro; via Mazzini, fino all’intersezione con via Garibaldi; strada della Repubblica, fino all’altezza della Chiesa di San Vitale; strada Cavour; piazzale Cesare Battisti; via Mameli, il divieto assoluto di posizionare erogatori di bevande alla spina all’esterno dei locali di esercizio, ancorché su area privata, nonché stufe, lampade, funghi riscaldanti, o qualunque altra fonte di calore esterna (i medesimi, qualora utilizzati all’interno dei locali dovranno essere impiegati nel rispetto delle vigenti indicazioni tecniche di prevenzione incendi rese dal ministero degli interni e dalle altre autorità.

Deroga agli orari di apertura dei pubblici esercizi

Considerato che nella serata tra il 31 dicembre 2019 ed il 01 gennaio 2020 è previsto un maggior afflusso di cittadini e turisti in orari serali e notturni, anche in relazione al programma di manifestazioni religiose e civili, pubbliche e private previste per l’occasione, considerata anche la richiesta di Ascom, il Comune ha previsto alcune deroghe agli orari dei chiusura, con la possibilità di tenere aperto i pubblici esercizi fino alle 4 del mattino del 1 gennaio 2020, in alcune vie e zone della città.