Sei in Parma

disagi

Riallacciate le utenze all'anziana invalida che non poteva pagare la bolletta «bomba»


 

14 gennaio 2020, 09:09

Riallacciate le utenze all'anziana invalida che non poteva pagare la bolletta «bomba»

Era intervenuta per segnalare la situazione, e ho interviene per raccontare un lieto fine, almeno parziale: è Rete Diritti in Casa, lo sportello per il diritto all’abitare di Parma, a far sapere che sono state riallacciate le utenze all'anziana che abita in un alloggio Acer e si era ritrovata nell'impossibilità di pagare una bolletta "astronomica" causata - pare - da una perdita nell'impianto. 

 
«A causa di una perdita nell’impianto, più volte segnalata ad Acer, il contatore ha accumulato molti più MC di consumi di acqua rispetto a quelli effettivamente consumati, facendo arrivare una bolletta da 3.500 €, chiaramente non sostenibili da parte di una famiglia in difficoltà ma che anche chiunque altro non avrebbe pagato. 
Nonostante i ricorsi e le comunicazioni scritte inviate ad Acer e Iren/Ireti, nei giorni scorsi si era verificato il distacco totale dell’acqua con la rimozione del contatore e piombatura. La famiglia è stata lasciata senza acqua e conseguentemente senza riscaldamento in quanto manca la pressione in caldaia. Ad aggravare la situazione vi è l’invalidità della madre, della quale viene messa a repentaglio, con questo atto, la salute. Il tutto è avvenuto senza preavviso alcuno».