Sei in Parma

POLIZIA

Fiumi di cocaina in città: fermati due pusher. Avevano clienti da 20mila euro all'anno

20 gennaio 2020, 10:34

Fiumi di cocaina in città: fermati due pusher. Avevano clienti da 20mila euro all'anno

Sabato la polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 cittadini nigeriani responsabili di spaccio di cocaina nella città e nell’hinterland di Parma. Sono stati raggiunti  in carcere  
• ABUNENE Nelson Ukpebor, classe 1980;
• BALOGUN Innocent Inegbenedion, classe 1982;
entrambi domiciliati a Parma
mentre altri due destinatari sono irreperibili.
Il giovane spacciatore nigeriano Abunene acquisiva la richiesta tramite telefonata o sms, per poi dare appuntamento agli acquirenti in varie zone della città (Botteghino, Campus, stadio) e nei comuni di Monticelli e San Polo di Torrile.  La maggior parte di questi, in particolare, erano clienti “fidelizzati” con i quali, nel corso delle telefonate, non era necessaria alcuna specificazione per definire il luogo dell’appuntamento e la quantità di stupefacente richiesto.  Abunene si avvaleva della collaborazione di Balogun  e di un terzo cittadino nigeriano e  i tre operavano in stretta sinergia tra di loro. Un  quarto nigeriano era il loro fornitore,  già noto alla polizia: da una parte riforniva i tre della cocaina da loro spacciata e, dall’altra, aveva una fiorente attività di spaccio al “dettaglio” di cocaina e marijuana.
Un giro d’affari importante, certificato anche da un messaggio di uno dei clienti di Abunene che, arrabbiato per la scarsa qualità della cocaina datagli nell’ultima occasione e indispettito dai pretesti accampati dal nigeriano, gli dice “prima di andare a letto, una cosa ti giuro sulla tomba di mia madre, tu hai perso un cliente da 20.000 € all’anno come minimo…bye bye, anzi fottiti”.