Sei in Parma

Coronavirus a Parma? L'Ausl: 'Influenza di tipo B, ma servono altri accertamenti'

24 gennaio 2020, 18:46

Coronavirus a Parma? L'Ausl: 'Influenza di tipo B, ma servono altri accertamenti'

Sono state attivate dalle Aziende sanitarie di Parma tutte le procedure previste per un presunto caso di nuovo coronavirus su una donna italiana, residente nel Parmense, in ritorno da Wuhan che ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratorie.
Il caso è solo sospetto. La signora in buone condizione di salute è ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Maggiore di Parma.
Come previsto in questi casi e in via del tutto precauzionale Azienda ospedaliero-universitaria e Azienda Usl di Parma hanno adottato tutte le misure stabilite dal Ministero della salute e dalle Autorità sanitarie regionali. La donna avrebbe fatto parte a Wuhan, in Cina, del tour dello stesso gruppo di artisti della paziente in ospedale a Bari, che è risultata oggi non contagiata dal coronavirus.

In serata  l'Azienda Usl ha invato il seguente comunicato: "In riferimento al presunto  caso di coronavirus su una donna italiana, residente nel parmense, in ritorno da Wuhan che ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratori, dai primi accertamenti effettuati  presso il laboratorio dell’istituto di Igiene dell’Università di Parma su tampone orofaringeo della paziente  è emersa la presenza del virus influenzale di tipo B. Si è in attesa di  ulteriori accertamenti da parte dei laboratori di riferimento".

La signora in buone condizione di salute è ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Maggiore di Parma.