Sei in Parma

Cultura

«Amici della Pilotta»: sconti ed eventi esclusivi

14 febbraio 2020, 11:00

«Amici della Pilotta»: sconti ed eventi esclusivi

LUCA MOLINARI
Ranuccio Farnese la costruì, Filippo di Borbone la rese grande, Babette la arricchì, Maria Luigia la ampliò e la restaurò. La Pilotta nel corso della storia ha avuto mecenati importanti, che hanno contribuito a renderla uno scrigno d’arte e architettura unico nel suo genere. Ora sta ai parmigiani portare avanti questa importante missione. Ieri mattina nel salone delle Colonne della Galleria Nazionale è stata presentata la campagna adesioni 2020 degli Amici della Pilotta. 
L’associazione - costituita nel gennaio dello scorso anno - è guidata dalla presidente Ombretta Sarassi e mira ad essere un ponte tra gli appassionati d’arte, storia, sapere, bellezza e conoscenza e il complesso della Pilotta, per accrescere il patrimonio artistico e culturale della città. Nel suo primo anno ha promosso svariate attività di mecenatismo culturale, responsabilità sociale e amore per la storia e l’arte. Tra queste, la donazione del cosiddetto «bifacciale», un reperto che si stima abbia tra i 300 e i 500mila anni e attesta il primo emergere della civiltà, punto di partenza del futuro allestimento del Museo archeologico. 
La campagna adesioni 2020 garantisce una serie di benefit, come l’ingresso gratuito per un anno ai musei del complesso della Pilotta, l’ingresso agevolato per mostre ed eventi temporanei, il servizio informativo su presentazioni, conferenze, inaugurazioni e la possibilità di partecipare a visite guidate e iniziative culturali in esclusiva. È possibile scegliere tra quattro tipologie diverse di tesseramento: Amico Giovane (30 euro, solo per gli under 35), Amico Ordinario (50 euro), Amico sostenitore (da 500 euro), Amico Corporate (da 1500 euro). 
«La sfida - ha dichiarato Ombretta Sarassi, presidente degli Amici della Pilotta - è quella di far conoscere a tutti le straordinarie opere che contiene la Pilotta. I primi che andremo a sensibilizzare sono gli imprenditori, ai quali dico: “Regalate cultura ai vostri dipendenti”». 
Simone Verde, direttore del complesso monumentale della Pilotta, ha illustrato le molteplici attività portate avanti a livello di riallestimenti e riqualificazione degli spazi museali. «Vorremmo che i parmigiani tornassero a visitare la Pilotta, anche solo per cogliere i tanti cambiamenti che sono stati messi in atto - ha affermato -. Ringrazio Ombretta Sarassi e l’associazione per il grande lavoro che sta svolgendo». 
Italo Scaietta, presidente Fidam (Federazione italiana amici dei musei), ha sottolineato il valore dell’attività svolta dall’associazione Amici della Pilotta: «Bisogna tirarsi su le maniche e avvicinare le persone allo straordinario patrimonio culturale che abbiamo in Italia». Andrea Begani (Area Italia) ha illustrato la campagna pubblicitaria, «ideata con l’obiettivo di portare la bellezza a tutti».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA