Sei in Parma

Il Comitato genitori del Montanara: 'Non toglieteci il consultorio di quartiere'

14 febbraio 2020, 11:35

Il Comitato genitori del Montanara: 'Non toglieteci il consultorio di quartiere'

"Non toglieteci il nostro consultorio di quartiere". E' questo, sostanzialmente, l'appello di un gruppo di genitori che si è costituito in Comitato ad hoc a favore del Consultorio del Montanara.

"È di questi giorni la notizia che verrà accorpato a quello presente in largo Palli, riducendo un servizio caratterizzato dalla sua territorialità ad un unico grande erogatore di servizi, in cui il valore della persona si perde - scrivono .- .Come comitato di famiglie che negli anni hanno imparato ad apprezzare il proprio consultorio di quartiere, vorremmo far sentire il nostro dissenso nei confronti di questa decisione che non è stata condivisa con la cittadinanza e che va contro le indicazioni sia regionali che nazionali sulla capillarità territoriale dei consultori".

E hanno stilato una lunga serie di ragioni per mantenere il servizio. Eccole.

"Dà il senso di appartenenza ad una comunità

Lì posso conoscere le famiglie del mio quartiere

È uno spazio anche mio

Mi sento a casa

Ci sono anche i pediatri di comunità

È un punto di riferimento

Conosco le ostetriche

Mi fido

È vicino

È sotto casa

Arrivarci con un neonato a due giorni dal parto è facile

Non devo prendere l’auto o i mezzi pubblici

Parcheggio gratuito

Ci arrivo a piedi

Ci arrivo a piedi con il passeggino

È vicino alle scuole e agli asili del quartiere

È in prossimità del polo sociale di quartiere

È adiacente al Punto di Comunità

Le ostetriche mi conoscono e io conosco loro

Mette al centro la persona

Un piccolo consultorio garantisce la continuità e la personalizzazione dell’assistenza e questo lo rende davvero “familiare”