Sei in Parma

poltiica

Lettera di Salvini alla Gazzetta: «Non dimentico Parma e i suoi problemi»

15 febbraio 2020, 12:51

Lettera di Salvini alla Gazzetta: «Non dimentico Parma e i  suoi problemi»

Pubblichiamo una lettera inviata alla Gazzetta dal leader della Lega Matteo Salvini sulla situazione di Parma e della regione Emilia Romagna.

Egregio direttore,
scrivo a poche settimane dal voto regionale per confermare il mio impegno per Parma e l’Emilia-Romagna.
Lo faccio anche per ribadire, una volta di più, la necessità di un intervento urgente del ministro Alfonso Bonafede sul carcere cittadino. Mentre la maggioranza di mal-governo litiga sulla prescrizione, recentemente undici agenti della Polizia penitenziaria sono finiti all’ospedale per le intemperanze di un detenuto extracomunitario.
Ho detto e ribadisco la necessità, a Parma come a Modena, di trasferire i reclusi con problemi mentali in altre strutture: qui sono troppi e mettono in pericolo chi lavora. Tornando all’amministrazione della regione Emilia-Romagna, ringrazio i tanti elettori che ci hanno consentito un risultato straordinario. 
Nella provincia di Parma la Lega è il primo partito con alcuni risultati fuori dal comune come a Compiano (61,2%), Bedonia (59,5%), Tornolo (59,5%). In campagna elettorale Stefano Bonaccini ha promesso la luna, e sono bastati pochi giorni per smascherare le prime menzogne. Una è quella della Polizia Stradale, che contrariamente a quanto detto dal Pd subirà dei tagli anche in questa regione.
Ora lo aspettiamo al varco anche sul resto. Investimenti in montagna, asili nido gratis, trasporto pubblico a costo zero per gli studenti, riapertura dei punti nascita come quello di Borgotaro che proprio il Pd aveva chiuso, fermata dell’Alta Velocità alle Fiere, Ti-Bre e tutte le opere che il territorio attende da decenni. Il lavoro e il sacrificio che hanno consentito alla Lega di ottenere un risultato storico non andranno dispersi. Faremo opposizione dura ma responsabile, a partire da infrastrutture, tutela del territorio e attenzione alla montagna. Parma è Capitale della Cultura 2020: merita di essere valorizzata e meglio collegata, e siamo convinti di poter offrire al più presto anche un’amministrazione cittadina più concreta e attenta.
 Concludo citando un caso che mi sta particolarmente a cuore: parlo di Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara: in campagna elettorale il sindaco ha denunciato minacce e ritorsioni da parte di Bonaccini e di altri amministratori di centrosinistra, dopo la candidatura della sua vice con Lucia Borgonzoni. I rappresentanti del Pd in Anci hanno taciuto. Noi crediamo che l’interesse dei cittadini e degli enti locali venga prima di quelli del Partito, e chiederemo di andare fino in fondo. Non dimentico Parma e l’Emilia-Romagna, e non vediamo l’ora di dimostrare ai cittadini che hanno fatto bene a fidarsi della Lega. Alcuni dei nostri sindaci (ne cito uno per tutti: Tommaso Fiazza di Fontevivo) dimostrano con i risultati quello che sappiamo fare.
Cordialmente, Matteo Salvini