Sei in Parma

POLEMICA

L'accusa di Casa Pound: "Federico di sveglia"

20 febbraio 2020, 09:20

L'accusa di Casa Pound:

Il caso della lapide marmorea apposta in comune con la dicitura errata "Federico di Svezia" continua a far discutere. Dopo l'attacco della Lega e le scuse del presidente del consiglio comunale Tassi Carboni e del sindaco Federico Pizzarotti, arrivano gli striscioni di Casa Pound. 

“Federico di sveglia”: con questi striscioni, appesi la scorsa notte in tutta la città, la sezione parmigiana di CasaPound Italia denuncia la magra figura raccolta dal comune nella giornata di martedì, con l’apposizione di una targa in memoria della Battaglia di Parma del 1248 che ha trasformato l’imperatore Federico II di Svevia in un improbabile ‘di Svezia’.  “Parma è capitale italiana della cultura o dell’ignoranza?”, si chiede Emanuele Bacchieri, che denuncia “il pressapochismo di un’amministrazione che, dopo aver confermato gli eventi organizzati nientemeno che con il fotografo Oliviero Toscani, autore di parole vergognose sulla tragedia del Ponte Morandi, adesso dimostra di non conoscere nemmeno la storia”.