Sei in Parma

carabinieri

Due casi di violenza domestica a Parma: arrestati un nigeriano e un calabrese

02 marzo 2020, 09:30

Due casi di violenza domestica   a Parma: arrestati un nigeriano e un calabrese

I carabinieri  di Parma  hanno eseguito un’ordinanza di  misura cautelare in carcere e nei confronti di U. A., nato in Nigeria, classe 1992, residente a Parma,
per maltrattamenti ai danni della ex compagna, anch’essa nigeriana, classe 95. La donna si era rivolta ai carabinieri  nei primi di febbraio chiedendo di essere messa in una struttura protetta a casua dei  maltrattamenti subiti in famiglia. La donna ha dichiarato di essere arrivata in Italia da pochissimi anni e di aver conosciuto poco più di un anno fa l’attuale indagato, dalla relazione col quale è nato un bambino.
Al rientro dall’ospedale, subito dopo la nascita del figlio, la vittima sarebbe stata minacciata di morte e di continuo aggredita brutalmente dapprima con schiaffi al volto, poi con pugni sul corpo e colpi di bastone o di mazza di scopa, infine con graffi sul braccio che le avrebbero provocato ferite con perdite di sangue. Dal mese di gennaio ad oggi in ben quattro occasioni la vittima sarebbe stata picchiata.
I carabinieri   di San Pancrazio hanno invece arrestato  in flagranza del reato  un  calabrese residente in provincia di Verona.
L'uomo era stato denunciato per comportamenti ossessivi nei confronti  della figlia residente a Parma.  Giunti sul posto, i militari lo hanno trovato vicino  all’abitazione della vittima e lo hanno  arrestato ma, in considerazione della sua età avanzata, lo hanno sottoposto al regime degli arresti domiciliari.