Sei in Parma

polizia

Via Bologna, pugni e un morso a una donna per rubarle il telefono: arrestato (e libero)

14 marzo 2020, 13:56

Via Bologna, pugni e un morso a una donna per rubarle il telefono: arrestato (e libero)

Impegnati nei controlli per il rispetto delle ordinanze relative all'emergenza Covid-19, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Parma, ieri sono intervenuti per arrestare - in due distinte occasioni - due rapinatori. 

Alle 15 sono stati chiamati ai “Sapori e Dintorni – Conad" in Piazza Ghiaia, dove era stato segnalato un uomo, un moldavo di 46 anni, in stato di ebbrezza, che aveva cercato di rubare una bottiglia di grappa. Scoperto dall'addetto alla vigilanza, ha mostrato nei suoi confronti un atteggiamento aggressivo e minaccioso, fino all'arrivo della polizia. Per i precedenti penali e per l'aggressività mostrata anche verso gli agenti, è stato arrestato e il Pm, in attesa della convalida del fermo, ne ha disposto l'accompagnamento in carcere.

Arrestato ma subito libero, invece, un 51enne italiano che poco prima delle 16:45 in via Bologna ha aggredito una donna per strada. Nel tentativo di rubarle il cellulare, le ha rifilato diversi pugni e un morso evidente sulla mano. Il tentativo di rapina non è riuscito e l'uomo è fuggito   a bordo della sua auto.

La fuga dell’aggressore è stata interrotta dalle pattuglie della polizia che l'hanno subito rintracciato. La reazione è stata quella di inveire contro gli operatori e i passanti. Dagli accertamenti è risultato che già qualche ora prima un vicino di casa lo aveva segnalato per aver dato in escandescenze in casa e poi in strada senza evidenti motivi. In ragione del suo stato, è intervenuto anche il 118.

Il 51enne è stato quindi arrestato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Constatata la legittimità dell’arresto, è stato però rimesso in libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA