Sei in Parma

Coronavirus

Credit Agricole dona altri 10 ventilatori polmonari a Parma e Piacenza

24 marzo 2020, 12:15

Credit Agricole dona altri 10 ventilatori polmonari a Parma e Piacenza

 A seguito dell'inasprimento dell'emergenza coronavirus, Crèdit Agricole Italia, Fondazione Cariparma e Fondazione di Piacenza e Vigevano hanno deciso di acquistare altre 10 macchine per la respirazione assistita per gli Ospedali di Parma e Piacenza, che si aggiunge così ad aggiungere alle 25 acquistate recentemente. E 'quanto spiega, in una nota, l'istituto di credito: così, viene spiegato, in totale sono 20 i ventilatori polmonari destinati all'Ospedale di Parma e 15 all'Ospedale e alle autoambulanze di Piacenza. 
La strumentazione medica, viene sottolineato, è stata accertata dalla Logisan di Tavarnuzze, nel Fiorentino, centrale di acquisto per cliniche private e ospedali su tutto il territorio nazionale, del gruppo Nardi Schultze. 
Crèdit Agricole Italia, viene aggiunto nella nota, «sta mettendo in campo iniziative analoghe anche in Lombardia, Liguria, Toscana oltre che in tutta l’Emilia-Romagna al fine di rispondere in maniera veloce ed efficace ad uno dei problemi maggiormente critici di questo momento: la carenza di macchinari nelle strutture ospedaliere». 
Di recente, inoltre, la Fondazione Cariparma ha stanziato un fondo straordinario di un milione di euro per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma (per l’Ospedale Maggiore) e l'Azienda USL (per gli Ospedali di Vaio e Borgotaro). Un intervento a cui si è aggiunto il sostegno al Fondo Supporto Emergenza Coronavirus lanciato dalla Fondazione Munus sul portale di crowdfunding CrowdForLife del gruppo Crèdit Agricole Italia. 
A Piacenza, invece, la Fondazione di Piacenza e Vigevano ha stanziato mezzo milione di euro per aumentare la liquidità dell’Ausl di Piacenza e «una parte consistente di tale somma riguarda l’acquisto di mascherine chirurgiche e protettive, in particolare della tipologia FFP2».

 

Foto d'archivio