Sei in Parma

CORONAVIRUS

Ecco il nuovo modulo da stampare e portare con sé quando si esce

di I -

26 marzo 2020, 18:26

Ecco il nuovo modulo da stampare e portare con sé quando si esce

Come anticipato dal capo della Polizia Franco Gabrielli, ecco il nuovo modulo per l'autocertificazione degli spostamenti in base alle nuove normative. 

E’ on line su sito del ministero dell’Interno il nuovo modulo per l’autocertificazione agli spostamenti. Il testo è stato modificato alla luce del decreto 19 pubblicato giovedì in Gazzetta Ufficiale e delle situazioni di incertezza emerse in questi giorni. 

Il nuovo modulo

Dall’assistenza al familiare disabile alla visita medica, dalla necessità di denunciare un reato al diritto-dovere per il genitore separato di vedere il proprio figlio, fino ai tanti volontari, veri e propri 'angeli custodì che si muovono per aiutare le perone in difficoltà: il nuovo modello di autocertificazione per uscire da casa, dopo le nuove norme di contenimento legate all’emergenza coronavirus contenute dell’ultimo decreto, non si limita alle grandi casistiche in cui sono consentite le uscite, come lavoro o ragioni di necessità. Chiede ai singoli la motivazione specifica che li ha portati fuori dalle quattro mura domestiche. 
Lo spostamento non potrà essere in ogni caso generico perchè nel modulo andrà indicato l’indirizzo di partenza e l’indirizzo di arrivo, relativo al luogo in cui ci si sta recando per «comprovate esigenze lavorative», «assoluta urgenza», «situazioni di necessità», «motivi di salute». 
Nella dichiarazione bisognerà non solo scegliere una di queste motivazioni ma anche dare qualche dettaglio in più, indicando dove si lavora, per fare un esempio, o il fatto che si deve effettuare una visita medica. 
Ma più chiarezza è richiesta anche per chi si muove per motivi di solidarietà, come i tanti volontari, dalla Caritas a Sant'Egidio, dall’Unitalsi alle singole parrocchie, che portano da mangiare ai senzatetto e alle famiglie in difficoltà. Tra i 'suggerimentì indicati nel nuovo modello di autocertificazione c'è infatti anche «esecuzioni di interventi assistenziali in favore di persone in grave stato di necessità». Analogo discorso è per chi si sposta perchè chiamato ad assistere un disabile, non necessariamente componente della sua famiglia, o un congiunto che per altri motivi ha bisogno di aiuto. Pensiamo a quanti familiari oggi fanno la spesa o portano i farmaci alle persone più anziane per evitare loro contatti con l’esterno. 
Uno dei grandi quesiti presenti nelle 'faq' in questi giorni era poi quello di poter vedere i figli in caso di separazione. E' possibile ma occorre motivarlo: «obblighi di affidamento di minori». Come anche è una giustificazione accettata all’uscita di casa quella per «denunce di reati» o «rientro dall’estero». Tuttavia le possibilità potrebbero non esaurirsi nella casistica indicata dal nuovo modello, tanto che si lascia la possibilità di indicare anche «altri motivi particolari».

Le modifiche
Rispetto alla versione precedente, nel quesito dove il cittadino dichiara di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al Covid-19, si aggiunge la frase: «fatti salvi gli spostamenti disposti dalle Autorità sanitarie». 
Il cittadino deve poi dichiarare di essere a conoscenza, oltre che dei divieti disposti dal decreto 19, anche delle «ulteriori limitazioni disposte con provvedimenti del Presidente della Regione .... (indicare la Regione di partenza) e del Presidente della Regione.... (indicare la Regione di arrivo) e che lo spostamento rientra in uno dei casi consentiti dai medesimi provvedimenti». 
Il dichiarante deve inoltre essere a conoscenza delle sanzioni previste dall’art. 4 del decreto 19. 
Tra le situazioni di necessità che giustificano lo spostamento vengono specificati quelli «all’interno dello stesso comune o che rivestono carattere di quotidianità o che, comunque, siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere)». 
Riguardo la motivazione dello spostamento la persona deve specificarla nel modulo: «lavoro presso..., devo effettuare una visita medica, urgente assistenza a congiunti o a persone con disabilità, o esecuzioni di interventi assistenziali in favore di persone in grave stato di necessità, obblighi di affidamento di minori, denunce di reati, rientro dall’estero, altri motivi particolari, etc...).

(Foto: interno.gov.it)

 

Clicca qui sotto per scaricare e stampare

Nuovo modulo da portare con sé quando si esce

 

12 TV Parma

Check-Up

12 Tv Parma, mercoledì 1 aprile