Sei in Parma

PARMA

La Lega attacca sui buoni spesa: procedura complicata e scoraggiante

 “Pizzarotti la semplifichi al più presto abilitando anche cellulari”

05 aprile 2020, 18:45

La Lega attacca sui buoni spesa: procedura complicata e scoraggiante

“Molti cittadini ci segnalano  - scrive il Gruppo Lega in Consiglio Comunale - che richiedere i buoni spesa per l’emergenza Coronavirus nel Comune di Parma è un percorso ad ostacoli in cui, alla fine, molti rischiano di arrendersi non sapendo a chi chiedere aiuto. I telefoni dei poli sociosanitari sono, come prevedibile, sempre occupati e la procedura online inutilmente complicata. Non tutti sono esperti di computer, anzi, non tutti hanno in casa un computer e dallo smartphone non si può accedere. E’ difficile capire come scaricare i documenti, e come ricaricarli e soprattutto perché nel 2020 debba essere necessario farlo. Non si capisce nemmeno se vadano firmati o no. Poi ad un certo punto ci si deve addirittura fermare perché, per procedere, si devono cambiare le impostazioni del browser. Tanta gente non sa nemmeno cosa sia un browser. Un comune con 200 mila abitanti, in emergenze come questa deve predisporre procedure semplici e intuitive, non complicate e scoraggianti.

Si deve poter fare tutto via telefono: una foto ai documenti e spedizione (anche) via Whatsapp come fanno in altri comuni, anche in quelli con amministrazione di centrosinistra. Non vogliamo fare una polemica politica, ma evidenziare un problema concreto che devono affrontare cittadini già in difficoltà e che Pizzarotti farebbe bene risolvere al più presto”.