Sei in Parma

emergenza

Pizzarotti live facebook: 'Teniamo duro, Pasqua decisiva per il futuro: siate responsabili'

08 aprile 2020, 19:26

Pizzarotti live facebook: 'Teniamo duro, Pasqua decisiva per il futuro: siate responsabili'

Diretta facebook del sindaco Pizzarotti, per fare il punto della situazione coronavirus in città: "Teniamo duro. Non bisogna mollare, non usciamo, gli sforzi verranno ripagati". Uno sforzo che coinvolge la Pasqua, per cui saranno aumentati i controlli per scovare i furbetti chi trasgrediscono".  Buoni spesa: "Oltre tremila domande caricate. Stiamo valutando, ad esempio alcuni le hanno inviate due volte. Oltre mille le telefonate. Insomma, stiamo valutando e filtrando fin da subito. Numeri che arrivano a circa 5 mila domande. 100 mila euro li abbiamo utilizzati per i pacchi spesa, in attesa di erogare i buoni". Buoni spesa sia in formato digitale che cartaceo. "Mille pacchi consegnati dall'inizio dell'emergenza, grazie allo sforzo dei volontari. Sessanta viaggi, ogni giorno, tra farmaci e spesa a domicilio". Mascherine: "Da una parte le ordinanze, alcuni comuni hanno fatto ordinanze specifiche. Aldilà della disponibilità va valutato il corretto utilizzo....  Il distanziamento, altro tema, è utile. La mascherina va usata quando serve, vedo gente in auto da sola con la mascherina. Noi abbiamo ritirato le mascherine (88 mila) della Regione, stiamo valutando le modalità di consegna e il meccanismo, valutando le priorità. Saranno distribuite verosimilmente dopo Pasquetta. Probabilmente puntiamo a luoghi dove andare a ritirarle". Troppe persone in giro: "Il meteo incentiva, ma l'attenzione va tenuta alta". Bollette e affitti: "Non è nel potere del Comune. Una tematica importante, ma alcuni aiuti sono già usciti. Non è banale avere una misura in tempi veloci". Scuole e asili: "Il Comune non ha potere di azione. Hanno continuato a emettere fatture ma non erogato servizi: un problema da affrontare aiutando le aziende per sgravare le famiglie. Un problema da affrontare a livello nazionale".  Quando riapriranno i negozi? "Non ci sono informazioni ufficiali.Ci sarà una riapertura progressiva, gli ultimi saranno le attività con più affollamento e la impossibilità di controllare le distanze come bar e ristoranti". Uscire? "Probabilmente dopo il 1° maggio, visto che in mezzo c'è il 25 aprile, dove tanta gente esce". Righe blu: "Sospese come i varchi fino al perdurare della chiusura delle aziende in modo diffuso. Prima saranno riattivate le ztl poi le righe blu. Ma aspettiamo le decisioni a livello nazionale" . A livello di contagio: "Più del virus in sè, andrebbero limitate le emissioni, limtiando così il contagio". Tamponi: "Reggio ha la problematica della gestione delle salme, problema che noi abbiamo affrontato giorni fa. Noi però non abbiamo problemi di accumulo. Ogni territorio ha problematiche differenti, non si devono fare paragoni. Il numero di tamponi serve per valutare alcune patologie. Non sarebbe possibile comunque arrivare a 400 mila persone in tempi brevi". "Alcune questioni  - ha ribadito il primo cittadino - non sono competenza dei comuni". "Sgraveremo la Tari alle aziende nel periodo che non hanno lavorato, ma serviranno anche misure del governo". "Stiamo gestendo un'emergenza imprevista, che dobbiamo affrontare tutti assieme, uniti". Scuole: "Se non ci sono sicurezze non riapriranno. Comunque seguiamo le direttive nazionali". Un messaggio: "Attenti alle bufale, guardate i canali istituzionali. Non diffondete notizie non vere". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA