Sei in Parma

UN VACCINO CONTRO LE FAKE NEWS

Una classica teoria di complotto

15 maggio 2020, 09:55

Una classica teoria  di complotto

Ci addentriamo questa volta nel cuore di una classica teoria del complotto legata al Coronavirus, una bufala che ha ottenuto un grande successo negli Stati Uniti dove è stata libera di correre per diverse settimane (mentre in Italia è stata un po’ arginata negli ultimi giorni dai filtri anti fake-news). Si tratta di un video realizzato da una biologa americana di nome Judy Mikovits la quale, nel più classico degli stili complottisti, sostiene che il Coronavirus sia frutto di una trama segreta ordita da miliardari (Billl Gates su tutti) e vari governi (con la benedizione dell’Oms) per ottenere più soldi e potere. Il video (parte di un più ampio documentario dal titolo «Plandemic») è stato pubblicato e poi rimosso dai principali social, ma continua a girare su altre piattaforme minori. La Mikovits (laureata in biologia molecolare e autrice di alcune controverse ricerche che la hanno allontanata dalla comunità scientifica) accusa apertamente Anthony Fauci (con il quale sostiene di aver avuto degli scontri professionali in passato) attribuendogli il ruolo di ammaestratore della popolazione americana per conto dei «poteri forti» che hanno voluto l’epidemia.Tra i pezzi forti della teoria complottista esposta nel video, anche la tesi che tutti i vaccini danneggiano il sistema immunitario e lo predispongono all’attacco del Coronavirus, e che indossare la mascherina «attiva» letteralmente il Virus. Il tutto ovviamente affermato senza fornire alcuna prova credibile, ed è ovviamente questo il passaggio chiave: la scienza nella storia ha fatto passi avanti anche e soprattutto per effetto di posizioni «eretiche» come potrebbe esser considerata questa, ma ogni affermazione deve poter esser dimostrata, cosa che sembra mancare del tutto in questo caso; e allora si ricade solo nel complottismo e nella falsa informazione.
SEMAFORO ROSSO
Antonio Rinaldi