Sei in Parma

coronavirus

Da oggi via alla distribuzione di altre mascherine gratis nelle farmacie

20 maggio 2020, 10:12

Da oggi via alla distribuzione di altre mascherine gratis  nelle farmacie

Da oggi altre mascherine gratis nelle farmacie: tre in più per le persone appartenenti alle fasce deboli e un'altra per tutti. «Questa distribuzione di mascherine - commenta il sindaco Federico Pizzarotti -, vuole essere un supporto per il saluto di tutti ma anche un sostegno per l'inclusione e per una ripresa della socialità sicura e protetta. La fase 2 deve essere ripartita, ma con responsabilità nei confronti di noi stessi e degli altri. Il nuovo inizio segnato da questa fase non deve farci abbassare la guardia: ognuno deve fare la sua parte nei prezzi aggiornati, così da rendere possibile una vera e graduale ripartizione ».
Da oggi,  quindi,  saranno disponibili in farmacia gli ulteriori dispositivi di protezione che andranno a sommarsi ai precedenti previsti per ciascun cittadino nelle scorse settimane (nel caso una persona non li avesse ritirati): sempre 3 per gli appartenenti a fasce deboli (che diventano 6 se sommate alla precedente distribuzione) e un'altra per tutti. La procedura di distribuzione rimane la stessa:  l’applicativo in uso alle farmacie filtrerà automaticamente i criteri di assegnazione delle mascherine. Si ricorda che appartengono alle «fasce deboli»: persone dai 65 anni in su;  beneficiari dei buoni alimentari (tutti quelli che hanno presentato una domanda accettata o in fase di validazione);  beneficiari di contributi economici 2020;  cittadini che hanno ottenuto reddito di cittadinanza; coloro che fruiscono di benefici per farmaci di fascia C; cittadini in carico al servizio sociale con  supporto economico; cittadini in carico al servizio sociale con tipo di intervento generico che comprende servizi sociali professionali; cittadini in carico al servizio sociale con assistenza domiciliare.
Stesso criterio di assegnazione anche per disabili, certificati dalla legge 104 e comunque con invalidità civile superiore al 45 per cento. In questo caso sarà sufficiente per la persona con disabilità (o la persona incaricata di proteggere la maschera) presentarsi in farmacia con la tessera sanitaria e la certificazione di handicap o di invalidità. È richiesto il ritiro per delega purché il richiedente sia munito del tesserino sanitario dell'avente diritto e del certificato per gli altri casi, in particolare per disabili e invalidi.